Breaking News
  • Juventus, guida al Monaco: precedenti, punti di forza e punti deboli dei francesi
© Getty Images

Juventus, guida al Monaco: precedenti, punti di forza e punti deboli dei francesi

Il sorteggio delle semifinali di Champions League vedrà i bianconeri impegnati con i monegaschi

MONACO JUVENTUS CHAMPIONS / Il Manchester City si riteneva fortunato ad aver pescato il Monaco agli ottavi di finale di Champions League.
Ed anche il Borussia Dortmund era contento di essere stato abbinato al club del Principato ai quarti.
In entrambe le occasioni i transalpini hanno ribaltato i pronostici e passato il turno.
Basterebbe questo alla Juventus per evitare di fare festa prima del dovuto dopo i sorteggi delle semifinali.
La squadra di Jardim è arrivata a questo punto della competizione dopo aver vinto il suo girone - nonostante fosse inserita in quarta fascia - con 11 punti frutto di tre vittorie, due pareggi ed una sconfitta nell'ultima e inutile giornata ai fini della classifica contro il Bayer Leverkusen.
Come detto, agli ottavi è stata eliminata la formazione di Guardiola ribaltando il 5-3 dell'andata con un 3-1 casalingo, mentre ai quarti gli uomini di Tuchel sono stati battuti sia all'andata (2-3) che al ritorno, anche per 3-1.
Anche la squadra di Allegri ha vinto il suo girone davanti al Siviglia, poi nella fase a gironi i bianconeri hanno avuto la meglio su Porto e Barcellona.

Juventus, precedenti ottimi col Monaco.
Ma poi è finita sempre male!

Le news Juventus dicono che i bianconeri si troveranno contro il Monaco per la terza volta nella storia della Champions League.
Il primo scontro - sempre in semifinale - risale alla stagione 1997-98: la 'Vecchia Signora' ipotecò l'approdo in finale grazie al 4-1 dell'andata che portò le firme di Del Piero (tripletta) e Zidane.
I biancorossi al ritorno si imposero inutilmente 3-2.
Molto più recente l'altro precedente: nei quarti di due anni fa la Juve vinse 1-0 con un gol di Vidal allo 'Stadium' e pareggiò poi 0-0 al 'Louis II'.
Eliminare il Monaco però porta sfortuna: in entrambe le occasioni, infatti, poi arrivò la sconfitta in finale contro una spagnola (Real Madrid nel 1998 e Barcellona nel 2015).
Per i monegaschi le italiane sono quasi sempre state un tabù: 6 eliminazioni su 7 incroci.
L'unico passaggio del turno risale a 25 anni fa contro la Roma

Il punto di forza della squadra di Jardim è senza dubbio l'attacco.
Falcao è tornato ai livelli dell'Atletico Madrid e Mbappé si sta confermando a livello internazionale: in estate si prevede un'asta di calciomercato per aggiudicarselo.
Ma attenzione anche al jolly Fabinho, ai terzini Sidibé e Mendy oltre al fantasista Bernardo Silva.
Tra i punti deboli la difesa: Subasic non sembra un portiere super affidabile e accanto a Glik non fanno paura Jemerson e Raggi.
Si deve poi fare i conti con una scarsa esperienza a questi livelli: il Monaco è appena alla sua quarta semifinale nella storia.
Due volte è stata eliminata ed una ha raggiunto la finale.
Ecco la probabile formazione:

Monaco (4-3-3): Subasic; Sidibé, Glik, Jemerson, Mendy; Fabinho, Bakayoko, Lemar; Bernardo Silva, Falcao, Mbappé.
All.
Jardim