Breaking News
© Getty Images

Serie A, Nicchi: "Perché aspettare due anni? Il 'Var' avrebbe annullato due reti"

Il presidente dell'AIA ha spiegato il funzionamento del sistema

SERIE A NICCHI VAR MOVIOLA / ROMA - Quella scorsa è stata a tutti gli effetti una giornata storica per il calcio italiano, dal momento che per la prima volta si è dato il via alla sperimentzione del 'Var', la cosiddetta moviola in campo, in riferimento a due gare ufficiali di serie A, Milan-Sassuolo e Torino-Fiorentina.

Nei giorni scorsi Marcello Nicchi, presidente dell'Aia, aveva sottolineato come gli arbitri scelti per il test nei minivan all'esterno degli impianti prescelti, non avrebbero avuto alcun contatto con i direttori di gara in campo.
Si è trattato dunque di due test 'offline', come li ha descritto lo stesso Nicchi, che è tornato quest'oggi sulle ultime news serie A, commentando la vicenda.
Calciomercato.it vi offre un sunto delle sue parole: "Io ero a Torino, con Ivaldi e Rosetti, mentre a Milano erano presenti Messina, Marchetti, segretario della 'Lega Serie A' e Collina.
- ha dichiarato ad 'Radio Rai'- L'organizzazione che siamo riusciti a creare mi ha sorpreso.
E' stato un bell'avvio di intesa, che di certo può portare a ottimi risultati.
E' inutile aspettare che passino due anni.
E' necessario partire subito, rapidamente.
Si potrebbe dare il via a pochi interventi, per poi prendere dimestichezza con le telecamere e il nuovo metodo arbitrale".

ESORDIO - "In Italia saremo pronti a partire con la Coppa Italia.
A livello internazionale invece toccherà ai Mondiali in Russia.
Non possiamo arbitrare in maniera diversa rispetto agli altri campionati, almeno fin quando non ci saranno delle regole da segure".

EPISODI TORINO - "Stileremo le relazioni all'Ifab.
Di certo sono emersi dei punti importanti.
Ci sarebbero alcune considerazioni da fare nella gara di ieri.
In campo avrei agito come ha fatto Calvarese sul primo gol.
Ho avuto la sensazione di un tocco involontario.
Grazie al 'Var' invece l'avrei fatto annullare, così come la rete di Iago Falque.
Ieri però, sul caso del gol di mano, il lavoro dell'arbitro 'Var', l'ha fatto l'assistente di porta.
In un caso del genere, l'arbitro 'Var' consiglia al direttore di gara di andare a rivedere l'azione.
In pochi secondi i tecnici possono farti vedere ciò che vuoi".

<==

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)

    Serie A   Milan   Lazio
    Lazio-Milan, Montella: "Non mi sono piaciuto, bisogna crescere"
    Lazio-Milan, Montella: "Non mi sono piaciuto, bisogna crescere"
    Il tecnico ha commentato la pesante sconfitta odierna
    Serie A   Lazio   Milan
    Serie A, Lazio-Milan 4-1: super Immobile, disfatta Montella
    Serie A, Lazio-Milan 4-1: super Immobile, disfatta Montella
    Tripletta dell'attaccante, poker completato da Luis Alberto. Montolivo non basta tra i rossoneri
    Serie A   Milan   Crotone
    Crotone-Milan, Montella: "Non mi aspettavo un Kessie così forte"
    Crotone-Milan, Montella: "Non mi aspettavo un Kessie così forte"
    Il tecnico dei rossoneri ha parlato del match contro i calabresi
    Serie A   Milan   Roma
    Milan, Tavecchio: "Pallotta? Conti nella norma. Bonucci e Biglia..."
    Milan, Tavecchio: "Pallotta? Conti nella norma. Bonucci e Biglia..."
    Il numero uno della Figc ha commentato le ultime indiscrezioni che hanno colpito i rossoneri
    Serie A   Milan   Roma
    Milan, Fassone vs Pallotta: "Sbalordito! Critiche fastidiose. Roma..."
    Milan, Fassone vs Pallotta: "Sbalordito! Critiche fastidiose. Roma..."
    L'amministratore delegato dei rossoneri risponde punto per punto alle accuse del Presidente giallorosso
    Serie A   Milan  
    Milan, Bonucci: "Giusto lasciare la Juventus. Nesta il mio idolo"
    Milan, Bonucci: "Giusto lasciare la Juventus. Nesta il mio idolo"
    Il nuovo difensore rossonero: "A Torino si era affievolito il legame"
    Serie A   Milan  
    Milan-Bologna, Montella: "Questa è la finale. Gomez? Bravo, ma..."
    Milan-Bologna, Montella: "Questa è la finale. Gomez? Bravo, ma..."
    Le parole del tecnico rossonero alla vigilia della sfida con gli emiliani