Breaking News
© Getty Images

Televisione, caso Di Canio: il 'rivale' politico Lucarelli si schiera dalla sua parte

L'ex attaccante del Livorno, che non ha mai nascosto le sue idee politiche, si è detto vicino all'ex laziale

TELEVISIONE SKY SOSPENSIONE DI CANIO LUCARELLI / ROMA - La decisione di 'Sky' di sospendere Paolo DiCanio per un tatuaggio fascista 'galeotto' fa ancora discutere.
L'ultima testimonianza di solidarietà verso l'ex attaccante della Lazio arriva direttamente da un suo 'rivale politico' come Cristiano Lucarelli: "E’ una cosa grottesca, conosciamo le idee di Di Canio, non capisco questa mossa di Sky: è stata paracula la scelta di sospenderlo.
E' come se si fosse scoperto l'acqua calda, si conoscono molto bene le idee di Paolo Di Canio, io sono dalla sua parte", ha spiegato l'ex bomber del Livorno.

"Io e lui siamo sempre salutati e rispettati - ha proseguito a 'cittaceleste' - mi piace la gente che porta avanti le proprie idee.
Indipendentemente dagli ideali, ha avuto il coraggio di portare avanti le proprie idee e quindi va ammirato e rispettato.
Anzichè avere giocatori lobotomizzati, preferisco un confronto aperto con chi porta avanti le proprie idee".
La politica nel calcio, però, non è mai un argomento semplice da trattare: "Le mie idee politiche non mi hanno aiutato, diciamo così", ha chiosato Lucarelli.

D.G.

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)

    TV & cinema   Roma  
    Roma, Totti ospite a Sanremo: "Per lo scudetto canterei tutti gli inni! In futuro..."
    Roma, Totti ospite a Sanremo: "Per lo scudetto canterei tutti gli inni! In futuro..."
    Il capitano dei capitolini sul palco ha aggiunto: "In giallorosso ho realizzato un sogno"