Breaking News
© Getty Images

Serie A, Prandelli: "Napoli come la mia 'Viola'. Juve? Qui detta legge, ma in Europa..."

Il tecnico parla anche del momento dell'Inter

SERIE A NAPOLI JUVENTUS INTER PRANDELLI / ROMA - Cesare Prandelli analizza il momento del calcio italiano.
L'esperto allenatore, ex commissario tecnico della Nazionale, sta seguendo con attenzione l'andamento dei club nostrani sia in Serie A che in Champions League.
Dopo un calciomercato dispendioso, la Juventus è ancora favorita per lo scudetto, anche se in Europa necessita di un cambio di passo, come spiega Prandelli: "Quando vediamo giocare la Juventus abbiamo aspettative troppo grandi per cui questa ansia è collettiva e al primo calcio d’angolo tutti gridiamo al gol, ma nel calcio nessuno regala niente - dice a 'Radio Crc' - In campionato sono abituati a dettare legge, ma in Europa ci sono formazioni che possono mettere in difficoltà ed è necessario trovare idee di gioco diverse".

NAPOLI - Una delle squadre che può mettere in difficoltà la Juventus sono gli azzurri.
Prandelli commenta: "Il Napoli ha una base di gioco consolidata, adesso deve trovare collaborazione in fase offensiva così da distribuire i gol di Higuain in più calciatori.
Devo dire che si è confermato anche in Europa: adesso gli azzurri si sentono tutti più protagonisti per cui sono convinto che diversi calciatori andranno al gol.
Anche a me è successo l’anno successivo in cui Toni vinse la scarpa d’oro di fare a meno dei suoi gol, ma facemmo bene perché anche nel mio caso diversi giocatori segnarono.
Milik? Andiamoci piano con i paragoni.
Ha grandi qualità e mi pare si sia ambientato con determinazione".

INTER - Inevitabile parlare del club nerazzurro dopo la bruttissima prestazione nell'esordio in Europa League.
Prandelli spiega: "Non so cosa accade all’Inter, da lontano è difficile dare giudizi.
Posso dire che l’allenatore ha bisogno di tempo per capire come funziona il calcio in Italia perché non è facile entrare subito nei meccanismi del nostro calcio".

ALLENATORI ITALIANI - Una delle peculiarità del calcio italiano è la bravura dei suoi tecnici.
Le news Serie A ci parlano sempre di un forte tatticismo che rende il nostro campionato difficile e avvincente: "I nostri allenatori sono bravissimi, magari altri tecnici hanno alle spalle sponsor, ma gli italiani nulla hanno da invidiare - prosegue Prandelli - Questo non vuol dire essere presuntuosi perché noi abbiamo la capacità di guardare anche a casa degli altri, ma interpretiamo il calcio con uno spirito diverso.
Il mio futuro? Sono pronto, mi sto riscaldando.
Intanto mi aggiorno".

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)

    Mercato   Inter   Inghilterra
    Calciomercato Inter, idea Ozil a gennaio
    Calciomercato Inter, idea Ozil a gennaio
    Il tedesco vicino a lasciare l'Arsenal
    Mercato   Inter  
    Calciomercato Inter, Alcacer si propone: la risposta... lo spiazza!
    Calciomercato Inter, Alcacer si propone: la risposta... lo spiazza!
    L'attaccante del Barcellona è pronto a cambiare maglia
    Mercato   Inter  
    Calciomercato Inter, dalla difesa all'attacco: le urgenze di gennaio
    Calciomercato Inter, dalla difesa all'attacco: le urgenze di gennaio
    A Spalletti servono un difensore, un trequartista e un vice Icardi
    Mercato   Inter   Milan
    Calciomercato Inter, duello col Milan per Rakitic
    Calciomercato Inter, duello col Milan per Rakitic
    Il centrocampista del Barcellona ha una clausola rescissoria da 125 milioni di euro
    Mercato   Inter  
    Calciomercato Inter, non solo Teixeira: triplo colpo a gennaio
    Calciomercato Inter, non solo Teixeira: triplo colpo a gennaio
    Oltre al brasiliano, un difensore centrale e un vice Icardi d'esperienza
    Mercato   Inter  
    Calciomercato Inter, asse Suning: ecco Teixeira in prestito
    Calciomercato Inter, asse Suning: ecco Teixeira in prestito
    Lo Jiangsu potrebbe cedere il trequartista al club nerazzurro a gennaio
    Mercato   Inter  
    Calciomercato Inter, Spalletti: "Icardi? Clausola ai livelli di Isco"
    Calciomercato Inter, Spalletti: "Icardi? Clausola ai livelli di Isco"
    A breve il capitano nerazzurro potrebbe rinnovare il contratto