Breaking News
© Getty Images

PAGELLE E TABELLINO DI INTER-HAPOEL BE'ER SHEVA

Pessimo esordio in Europa per l'Inter di De Boer. Vitor e Buzaglo regalano la vittoria agli israeliani

ECCO LE PAGELLE DI INTER-HAPOEL BE'ER SHEVA

INTER

Handanovic 5,5 - Nessun pericolo nel primo tempo per l'imprecisione della squadra israeliana.
Non può nulla sul gol di Vitor, sventa il raddoppio negando il gol a Maranhao ma sulla punizione di Buzaglo resta immobile.
Rischia tantissimo su un rinvio con i piedi che mette in difficoltà Medel.

D'Ambrosio 4,5 - Non riesce a contenere le sgroppate di Maranhao, sbaglia tanto e anche lui è colpevole in occasione del gol degli ospiti.
Si fa sorprendere troppo spesso.
Distratto.

Ranocchia 5 - Tiene in piedi la baracca nel primo tempo.
Si comporta bene negli uno contro uno, nella ripresa anche lui viene travolto dalla mediocrità e affonda senza appello.

Murillo 5 - Soffre l'intraprendenza degli israeliani che proprio dalle sue parti formano l'asse più pericoloso.
Perde quasi tutti i duelli con Maranhao.

Nagatomo 4,5 - In balia di Bitton.
Lo soffre tutta la partita, non contenendolo in fase difensiva e praticamente non oltrepassando mai la metà campo.

Melo 4 - Non copre e non imposta.
De Boer lo schiera a centrocampo con Melo e la manovra ne risente.
Mancano le qualità e i tempi per dettare il gioco.
Dal 73' Icardi 5,5 - Non ha il tempo e le chance per provare a cambiare il risultato.

Medel 5 - Anche lui come Felipe Melo viene chiamato a dare ordine alla manovra.
Ci riesce poco, nella ripresa torna nella posizione più congeniale ma fatica a tenere gli avversari.

Brozovic 5 - Dopo un quarto d'ora De Boer lo sposta nel ruolo di trequartista.
Corre tanto ma sbaglia sistematicamente la posizione andando troppo a ridosso delle punte.
Non fa da collante tra centrocampo ed attacco e la manovra ne risente.
Dal 46' Banega 5,5 - Dona maggiore qualità al centrocampo, ma dopo un quarto d'ora dal suo ingresso anche lui cala vistosamente.

Biabiany 4,5 - Impalpabile, prova qualche spunto con la sua velocità ma finisce sempre per accentrarsi troppo e così non sfrutta a meglio le sue qualità.
Dal 58' Candreva 6 - Entra per dare concretezza al reparto offensivo.
Inizialmente si perde in tiri velleitari dalla distanza.
Nell'assalto finale mette qualche cross in mezzo ma ormai è troppo tardi.

Palacio 5,5 - Nel primo tempo, con il punteggio in parità, l'Inter ha difficoltà a creare gioco.
Palacio combina bene con Eder e crea i maggiori pericoli.
Nella ripresa prova a dare vivacità ma i suoi compagni di squadra non lo seguono.

Eder 6 - Il migliore dei suoi.
Dai suoi movimenti e la sua intraprendenza nascono le azioni migliori.
Colpisce anche un palo nel primo tempo.
Sparisce nella ripresa come i suoi compagni di squadra.

All.
De Boer 4 - Pessima la prestazione dei suoi.
Nel primo tempo si affida a Felipe Melo e Medel, ma i due centrocampisti non creano gioco e tutta la squadra fa fatica.
Nella ripresa prova a sistemare le cose con Banega, ma mancano cattiveria ed intraprendenza.
L'Hapoel gioca meglio e legittima il vantaggio.
Da rivedere la condizione fisica della squadra.

 

HAPOEL BE'ER SHEVA

Goresh 6,5 - Anche lui mette la firma sul risultato.
Controlla bene le occasioni dell'Inter e nel recupero non si fa sorprendere da una punizione di Candreva.

Bitton 6.5 - Fa un sol boccone di Nagatomo.
Vince tutti i duelli sul giapponese.
Ha gamba e buone qualità, le mostra tutte approfittando della serata no del terzino.
A pochi minuti dallo scadere sfiora un eurogol clamoroso: beffa Murillo e con un pallonetto spiazza Handanovic ma trova la traversa.

Vitor 7,5 - Si regala la gioia del gol.
Puntuale approfitta della sbandata della difesa neroazzurra e sblocca il risultato, anche in difesa è ordinato, puntuale e concreto.

Tzedek 6,5 - Soffre un po' la velocità di Eder, ma tiene bene insieme al suo compagno di squadra.
Nessun pericolo nel secondo tempo, controlla senza affanni.

Taha 6,5 - Insieme a Tzedek chiude ogni sbocco.
Ben protetti dal portiere Goresh, si regala anche lui una serata da protagonista.

Korhut 7 - Esce stremato dal campo.
Tanta corsa e sostanza sulla fascia, soprattutto nel primo tempo dove sulla sinistra crea un bel po' di grattacapi.
Dal 85' Turjman s.v.

Hobam 7 - Sfiora il gol nel secondo tempo con un destro secco che sorprende Handanovic.
Tanta sostanza in mezzo al campo.

Ogu 6.5 - Lucidità, posizione e ottimi tempi di inserimento.
Battaglia con i centrocampisti dell'Inter e vince quasi tutti i duelli.
Davanti non ha fulmini di guerra, lui ne approfitta e offre una prestazione di grande temperamento.

Nwakaeme 7 - Difende palla e gioca con i tempi giusti.
Anche in avanti offre numerose giocate interessanti.
Sulla fascia sinistra fa il bello e il cattivo tempo, sfiora anche il gol.

Buzaglo 7,5 - Scattante, difficile da marcare.
Si muove tanto per tutto l'arco dell'attacco e l'Inter fa fatica a prendergli le misure.
Rappresenta la vera spina nel fianco per la retroguardia neroazzurra.
Splendido il calcio di punizione che regala il raddoppio alla sua squadra.
Dal 77' Sahar s.v.

Maranhao 7 - Combina spesso con il compagno di reparto.
Serve l'assist per il gol di Vitor e sfiora anche la gioia personale.
La sua azione solitaria sulla sinistra annichilisce D'Ambrosio, ma il piattone viene respinto da Handanovic.
Dal 66' Melikson 6,5 - Entra per dare fiato alla squadra, con le sue sgroppate fa respirare i suoi e ribalta spesso l'azione.

All.
Bakhar 7,5 - Partita perfetta dei suoi.
Squadra ben messa in campo, cinica e agguerrita.
Nonostante la poca esperienza, i suoi ragazzi gli regalano l’impresa a San Siro.

 

Arbitro Kehlet 6 - Partita tutto sommato tranquilla.
Sbaglia qualche interpretazione, ma distribuisce a dovere i cartellini tenendo saldo il comando delle operazioni.

 

TABELLINO

INTER-HAPOEL BE'ER SHEVA 0-2

Inter (4-3-3): Handanovic; D'Ambrosio, Ranocchia, Murillo, Nagatomo; Medel, Felipe Melo (dal 73' Icardi), Brozovic (dal 46' Banega); Biabiany (dal 58' Candreva), Palacio, Eder.
A disp.
Carrizo, Miranda, Santon, Zonta, Candreva.
All.
De Boer.

Hapoel Be'er Sheva (3-4-3): Goresh; Taha, Miguel Vitor, Tzedek; B.
Bitton, Hoban, Ogu, Korhut (dal 85' Turjman); Buzaglo (dal 77' Sahar), Maranhao (dal 66' Melikson), Nwakaeme.
A disp.
Haimov, Ohayon, Broun, Radi All.
Bakhar.

Arbitro: Kehlet (Danimarca).

Marcatori: 54' Vitor (B), 69' Buzaglo (B)

Ammoniti: 36' Buzaglo (B), 43' Bitton (B), 53' Murillo (I), 86' Turjman (B)

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)

    In evidenza   Inter   Juventus
    Juventus, Moggi: "Calciopoli? Non è cambiato nulla. Inter sempre a 15 punti"
    In evidenza   Inter  
    Fiorentina-Inter, Mancini: "Resto? Se non mi mandano via..."
    Fiorentina-Inter, Mancini: "Resto? Se non mi mandano via..."
    Calciomercato.it vi offre le dichiarazioni dell'allenatore nerazzurro
    In evidenza   Inter   Sampdoria
    Serie A, le probabili formazioni della trentaseiesima giornata
    Serie A, le probabili formazioni della trentaseiesima giornata
    Ecco i possibili schieramenti riportati dagli inviati di Calciomercato.it
    In evidenza   Inter   Roma
    Fair Play Finanziario, UFFICIALE: ecco le sanzioni UEFA per Roma ed Inter
    Fair Play Finanziario, UFFICIALE: ecco le sanzioni UEFA per Roma ed Inter
    Stangata per i nerazzurri multati di 20 milioni di euro; 2 milioni invece per i giallorossi
    In evidenza   Inter   Udinese
    Serie A, le probabili formazioni della trentaduesima giornata
    Serie A, le probabili formazioni della trentaduesima giornata
    Ecco i possibili schieramenti riportati dagli inviati di Calciomercato.it
    In evidenza   Inter   Udinese
    Inter-Udinese, Mancini: "Icardi diventerà grande. Con Sylvinho enormi miglioramenti"
    Inter-Udinese, Mancini: "Icardi diventerà grande. Con Sylvinho enormi miglioramenti"
    Domani i nerazzurri ospiteranno i friulani guidati dall'ex Stramaccioni
    In evidenza   Inter   Milan
    Inter, Vieri: "Mi hanno trattato come un mafioso, che sofferenza il Mondiale del 2006"
    Inter, Vieri: "Mi hanno trattato come un mafioso, che sofferenza il Mondiale del 2006"
    L'ex attaccante: "Al Milan invece sembrava che giocassi con loro per un decennio"