Breaking News
  • Roma, Gervinho: "Rimanere con Spalletti sarebbe stato come tradire Garcia"
© Getty Images

Roma, Gervinho: "Rimanere con Spalletti sarebbe stato come tradire Garcia"

L'attaccante ivoriano ha svelato anche quando prende di ingaggio in Cina

. p>ROMA GERVINHO GARCIA SPALLETTI / PARIGI (Francia) - Che Gervinho e Garcia fossero legati da una forte stima reciproca è cosa nota: non è un caso che all’addio del tecnico francese è seguito anche quello dell’esterno ivoriano.
"E’ per merito di Rudi che ho firmato con la Roma nel 2013 - ha spiegato Gervinho nell’intervista concessa a 'L'Equipe' - Inizialmente il club non era propenso al mio acquisto.
Lui ha combattuto per me.
Quando è arrivato Spalletti ho parlato con lui.
Giocatori come DeRossi mi hanno detto che era un bravo tecnico.
Il problema però non è stato tanto Spalletti, era arrivato il momento di andare in un nuovo club.
Non ero più motivato per fare quello che mi chiedevano.
Continuare a lottare per la Roma e ottenere buoni risultati per Spalletti sarebbe stato come tradire Rudi Garcia.
Mi assumo le mie responsabilità per aver fatto troppo poco, ma la soluzione migliore era partire.
Inoltre i due club avevano già trovato un buon accordo per la mia cessione".

Ora il presente è in Cina: "Era un'offerta che non potevo rifiutare - ha proseguito - Grazie alle mie qualità mi hanno offerto questo ingaggio.
A qualcuno può sembrare esagerato, anche a me, ed è per questo che devo dimostrare di valerlo.
Essere pagati 60mila euro per una partita non è possibile in Europa, neanche al RealMadrid.
Il presidente mi ha detto: 'Vi pago questa somma per i gol segnati, quest'altra se non li fate'.
Ogni rete sono 150mila euro.
Ogni partita può portare alla squadra 800mila, 900mila o un milione di euro!".

D.G.

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)