Breaking News
© Getty Images

Roma, puniti oltremisura da Cristiano Ronaldo: una sconfitta da cui ripartire

I giallorossi hanno dimostrato di potersela giocare con i ‘blancos’, ma l’obiettivo stagionale resta il terzo posto

ROMA CHAMPIONS LEAGUE RIPARTIRE CRISTIANO RONALDO TERZO POSTO/ ROMA - Una sconfitta da cui ripartire.
La Roma di Luciano Spalletti esce a testa alta dall''Olimpico' nonostante lo 0-2 subito dal Real Madrid nell'andata degli ottavi di finale di Champions League.  Perotti e compagni, protagonisti di una partita positiva, sono stati puniti oltremisura da Cristiano Ronaldo e Jesé Rodriguez.
Un risultato davvero pesante per quello che si è visto in campo: troppe le occasioni sprecate e un arbitraggio sicuramente da rivedere (i giallorossi recriminano per due calci di rigore non concessi), che rendono proibitiva la sfida di ritorno al 'Bernabeu'.
Dopo la sconfitta contro il Real Madrid in Champions League, le news Roma positive non mancano comunque: la squadra capitolina può tornare a sorridere e guardare al futuro con ottimismo grazie ad uno spirito ritrovato e ad un gioco che sta tornando efficace.

 

BILANCIO POSITIVO: LA CURA SPALLETTI FUNZIONA, L'OBIETTIVO TERZO POSTO E' AD UN PASSO

Vincere la Champions League è un sogno che nutrono tutti ma, attualmente, per la Roma è di difficile realizzazione.
Le squadre che in Europa hanno dimostrato di essere più forti dei giallorossi sono davvero tante.
Con questo non significa che gli uomini di Spalletti non dovranno provarci, ma al 'Bernabeu' sarà davvero dura riuscire a ribaltare il risultato dell' 'Olimpico'.
I precedenti tra i giallorossi e il Real Madrid, ci dicono però che il club di Trigoria è riuscito a vincere per ben due volte.
Una statistica incoraggiante che lascia aperto, ancora, un piccolo spiraglio per la qualificazione ai quarti di finale, ma che non deve distrarre i capitolini dal vero obiettivo stagionale: il terzo posto in campionato.
Se la Roma e tutti i suoi tifosi vogliono rivivere le grandi emozioni di ieri sera, non bisognerà più sbagliare.
Le avversarie per il raggiungimento dell'ultimo posto in Champions League hanno, infatti, dimostrato di non voler mollare.
Al momento i giallorossi sono a due lunghezze dalla Fiorentina, ma il cammino fin qui intrapreso da Luciano Spalletti, sembra quello giusto.
Con l'ex Zenit in panchina sono cambiate parecchie cose, ma soprattutto i risultati: Florenzi e compagni vengono da quattro successi consecutivi, contro Frosinone, Sassuolo, Sampdoria e Carpi.
Un filotto che ha avvicinato la squadra ai 'viola' e che ha permesso di superare l'Inter.
Un filotto che, però, non può bastare.
Il raggiungimento del terzo posto, infatti, passa soprattutto dagli scontri diretti, tutti ancora da giocare.

 

PEROTTI-EL SHAARAWY: UNA MARCIA IN PIU' GRAZIE AI NUOVI ACQUISTI

Il calciomercato invernale difficilmente ha regalato soddisfazioni come quest'ultimo in casa giallorossa.
I nuovi arrivati, Stephan El Shaarawy e Diego Perotti sono entrati in pianta stabile nell'undici di Luciano Spalletti.
I due calciatori sono scesi in campo anche ieri sera dimostrando di essere pedine fondamentali per lo scacchiere dell'ex tecnico dello Zenit.
Il 'Faraone' ha già messo a segno due gol importanti contro Frosinone e Sassuolo e con il Real Madrid si è reso protagonista in più di una circostanza con le sue sgaloppate.
L'ex Genoa, invece, ha già messo a disposizione della squadra tutta la sua immensa classe.
Da esterno o da ‘falso nueve’, Perotti sta diventando davvero un giocatore insostituibile per i giallorossi.
Tra i nuovi acquisti, anche Ervin Zukanoviv.
L'ex Sampdoria, chiamato in causa durante l'infortunio di Digne, ha dimostrato di poter essere più che utile alla Roma.

ROMA-REAL MADRID: CRISTIANO RONALDO E' ANCORA L'UOMO IN PIU'

Non era cominciata nei migliori dei modi la due giorni romana di Cristiano Ronaldo.
Il fuoriclasse del Real Madrid 'punzecchiato' dai giornalisti spagnoli aveva deciso di abbandonare la conferenza stampa.
La domanda che lo aveva fatto innervosire oltre misura era quella di un cronista iberico che gli faceva notare come non segnasse in trasferta dallo scorso 30 novembre.
Il portoghese ha così risposto sul campo poco più di 24 ore dopo con un bellissimo gol che ha piegato la Roma.
I numeri del lusitano sono davvero impressionanti: in questa stagione ha già messo a segno 33 reti in 31 partite, di cui 12 in Champions League (in sette match).
Avere un fenomeno come l'ex United in squadra, non può che pagare.

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)

    Champions league   Roma  
    Qarabag-Roma, Di Francesco: "Dzeko gioca. Lo preferisco a Immobile"
    Qarabag-Roma, Di Francesco: "Dzeko gioca. Lo preferisco a Immobile"
    Le parole del tecnico giallorosso alla vigilia della sfida di Champions League
    Champions league   Roma   Spagna
    Roma-Atletico Madrid 0-0: super Alisson ferma Simeone
    Champions league   Juventus   Roma
    Champions League: le possibili avversarie di Juve, Roma e Napoli
    Champions League: le possibili avversarie di Juve, Roma e Napoli
    Ecco le quattro fasce che daranno vita agli otto gironi
    Champions league   Fiorentina   Roma
    FOTO - Ranking UEFA per club: aggiornata la CLASSIFICA
    Champions league   Roma  
    VIDEO CM.IT - Roma-Porto, Spalletti: "Sconfitta che ci spezza in due"
    VIDEO CM.IT - Roma-Porto, Spalletti: "Sconfitta che ci spezza in due"
    Il tecnico giallorosso ha aggiunto: "Sarà un brutto periodo, sono botte forti"
    Champions league   Roma  
    Champions League, Roma-Porto 0-3: harakiri giallorosso, arriva la retrocessione in Europa League
    Champions League, Roma-Porto 0-3: harakiri giallorosso, arriva la retrocessione in Europa League
    La truppa di Spalletti chiude la gara in 9 uomini per le espulsioni di De Rossi e Emerson
    Champions league   Roma  
    FOTO e VIDEO CM.IT - Roma-Porto, Spalletti: "Chi ha paura di questa partita non fa per noi"