Breaking News
© Getty Images

PAGELLE E TABELLINO DI CAGLIARI-TORINO: Ljajic in crescita, prima rete per Han Song

I sardi perdono tra le mura amiche, buono l’esperimento del 4-2-3-1 di Mihajlovic

PAGELLE E TABELLINO DI CAGLIARI-TORINO: PROMOSSI E BOCCIATI / Il Torino espugna il Sant’Elia di Cagliari. Partono forte i granata fino al contratto in area tra Carlao e Borriello, che batte dagli undici metri Hart prima di uscire di scena per un problema fisico. I sardi calano di tono, Ljajic non lascia scampo a Rafael con una gran botta dal limite. Poi sale in cattedra il solito Belotti. Nella ripresa entra l’ex Barreca al posto di Molinaro, ma è Acquah a chiudere il match con la terza rete. In pieno recupero accorcia le distanze Han Song

 

CAGLIARI

Rafael 5,5 – Mostra una certa sicurezza tra i pali. Riesce a fare poco sulle reti subite.

Isla 6 – Spinge sulla destra e gioca di esperienza nel contrasto con Molinaro, ingenuo a commettere fallo poco prima del vantaggio.

Pisacane 5,5 – Entra duro su Belotti alla mezz’ora e si becca il cartellino giallo: era diffidato.

Alves 5 – Costretto a uscire alto per limitare Belotti in fase di possesso. Cala col passare del tempo, Acquah tira con troppa libertà sulla terza rete.

Murru 6 – Duella con Ljajic per buona parte del match e riesce quasi sempre a controllarlo. Segue Belotti in contropiede e fa quel che può per tutto il match.

Padoin 5,5 – Corre tanto e lavora per la squadra, ma riesce a fare poco in fase offensiva. Dal 55’ Farias 6,5 – Ha il compito di vivacizzare l’attacco dei sardi e riesce nell’intento con qualche buona iniziativa.

Tachtsidis 5,5 – Mette ordine sulla linea mediana, trovando spesso il corridoio in verticale per le punte. Cala nel secondo tempo.  

Ionita 5,5 – Si muove molto senza palla, inserendosi tra le maglie dei difensori, anche se non trova la giocata decisiva.

Joao Pedro 5,5 – Buona partita, si fa trovare sempre pronto quando protagonista dell’azione. Giallo evitabile nel secondo tempo.

Sau 5,5 – Si butta nello spazio in profondità e chiama spesso agli straordinari i difensori avversari in avvio. Meno bene da prima punto al posto di Borriello. Dal 80’ Han Song 6,5 - Alla sua seconda presenza in Serie A trova la prima rete con la maglia del Cagliari, in pieno recupero. 

Borriello 6 – E’ lui a dare profondità ai cagliaritani, anche se la linea difensiva del Torino è sempre ben posizionata e gli lascia poca libertà di manovra. L’esecuzione dagli undici metri non è perfetta, ma basta per portare in vantaggio la sua squadra. Chiede il campo per un sospetto stiramento. Dal 34’ Faragò 5,5 – Non riesce quasi mai a rendersi pericoloso in avanti.

All. Rastelli 5 – Tante le assenze, si affida al momento di buona condizione di Ionita a centrocampo e l’esperienza di Borriello in avanti. I suoi contengono bene il Toro in avvio, ma calano nella seconda parte del primo tempo e non riescono a cambiare passo nel secondo tempo.

 

TORINO

Hart 5,5 – Intercetta la palla sul rigore di Borriello, ma il tiro è troppo forte per essere neutralizzato completamente. Si complica un po’ troppo la vita in fase di disimpegno.

Zappacosta 6 – Chiude senza sbavature le diagonali, non rischia mai nulla.

Carlao 6 – Arriva il suo momento dopo l’arrivo nel mercato di riparazione. Mostra impegno in avvio, poi è protagonista del contatto che regala al Cagliari il calcio di rigore. Dal 65’ Ajeti 6 – Si colloca al centro della difesa e non commette particolari errori in marcatura.

Moretti 6,5 – Il rinnovo contrattuale in settimana lo carica particolarmente, appare tra i migliori in campo del Torino, chiudendo ogni varco agli attaccanti del Cagliari.

Molinaro 5 – Appare troppo irruento, e per certi versi ingenuo, nel voler togliere la palla dai piedi di Isla nell’occasione che concede al Cagliari la punizione che porterà al penalty. Dal 46’ Barreca 6,5 – Spinge sulla corsia sinistra, ci prova con un tiro dalla distanza senza fortuna.

Acquah 6 – Fa un gran lavoro di copertura davanti alla difesa. Bel gol nella ripresa. Rovina tutto con il doppio giallo rimediato a tempo praticamente scaduto. 

Ljajic 7 – Fa tutto da solo in occasione del pari: dopo aver tagliato tutto il campo, batte Rafael con una gran botta di destro, cambiando di fatto il volto della partita.

Baselli 6 – Perde qualche pallone a centrocampo, ma cerca sempre di rimediare.

Falque 6 – Sull’1-1 va vicino al raddoppio, mettendo paura a Rafael. Bene anche nella ripresa.

Belotti 6,5 – Prova un tiro dalla distanza nei primi minuti. Prima dell’intervallo salta più alto di tutti in area e firma la ventiquattresima rete in campionato. Va vicino alla doppietta sul finale.

Iturbe 6 – Costretto a uscire dal campo a metà primo tempo per un problema fisico. Dal 22’ Boyè 6,5 – Entra subito in partita, rendendosi protagonista di qualche buona azione in avanti.

All. Mihajlovic 6,5 – Butta nella mischia Carlao e schiera una formazione a trazione anteriore, schierando Falque, Ljajic e Iturbe alle spalle di Belotti. Dopo la rete di Borriello, i granata trovano le idee per ribaltare e giocano a gran ritmo il secondo tempo. Con il 4-2-3-1 il Torino sembra avere un gioco più gradevole e subisce meno dietro.

 

Arbitro: Rocchi 5,5 – Poco dopo il quarto d’ora due episodi collegati da rivedere: Isla difende palla da terra a un metro dalla linea del campo, Molinaro commette fallo secondo l’arbitro, anche se è abbastanza lontano dall’azione e l’assistente non segnala nulla. Sulla punizione, contatto in area tra Carlao e Borriello: cartellino giallo per il difensore e calcio di rigore. Buona la gestione dei cartellini gialli. Al 91' giusta la seconda ammonizione ad Acquah, ma ci sarebbe un fallo poco prima su Boyè. 

 

TABELLINO

CAGLIARI-TORINO 2-3

CAGLIARI (4-3-2-1): Rafael; Isla, Pisacane, Alves, Murru; Padoin (55’ Farias), Tachtsidis, Ionita; Joao Pedro, Sau (80’ Han Song); Borriello (34’ Faragò). A disposizione: Gabriel, Crosta, Colombo, Di Gennaro, Miangue, Ceppitelli, Capuano, Deiola, Salamon. Allenatore: Rastelli

TORINO (4-2-3-1): Hart; Zappacosta, Carlao (65’ Ajeti), Moretti, Molinaro (46’ Barreca); Acquah, Baselli; Ljajic, Falque, Iturbe (22’ Boyè); Belotti. A disposizione: Padelli, Cucchietti, Lopez, Benassi, Gustafson, Valdifiori, Lukic, De Silvestri. Allenatore: Mihajlovic

ARBITRO: Rocchi di Firenze

Marcatori: 19’ Borriello (C), 33’ Ljajic (T), 39' Belotti (T), 53’ Acquah (T), 95' Han Song (C)

Ammoniti: 17’ Carlao (T), 24’ Acquah (T), 30’ Pisacane (C), 39’ Belotti (T), 43’ Ljajic (T), 73’ Joao Pedro (C), 89' Falque (T), 91' Acquah (T)

Espulsi: 91' Acquah (T)

Serie A   Inter   Cagliari
Cagliari-Inter, Pioli: "Alziamo il livello per avere mentalità vincente. Futuro? Ho supporto società"
Cagliari-Inter, Pioli: "Alziamo il livello per avere mentalità vincente. Futuro? Ho supporto società"
Il tecnico nerazzurro ha spiegato anche il mancato ingresso di Gabigol
Serie A   Cagliari   Juventus
Cagliari-Juventus, Allegri: "Domani con un obiettivo in più. Inter? Da sciocchi continuare"
Cagliari-Juventus, Allegri: "Domani con un obiettivo in più. Inter? Da sciocchi continuare"
Le parole del tecnico bianconero alla vigilia della sfida contro la sua ex squadra
Serie A   Cagliari   Juventus
Cagliari-Juventus, nuova occasione per Pjaca
Cagliari-Juventus, nuova occasione per Pjaca
Allegri potrebbe riconfermare il talento croato: Mandzukic in panchina?
Serie A   Roma   Cagliari
Serie A, Roma-Cagliari 1-0: basta Dzeko, Spalletti resta in scia della Juve
Serie A, Roma-Cagliari 1-0: basta Dzeko, Spalletti resta in scia della Juve
Un gol del bosniaco decide il posticipo della 21esima giornata di Serie A
Serie A   Cagliari   Roma
Roma-Cagliari, Spalletti: "Non siamo quelli dell'andata. Su Sabatini..."
Roma-Cagliari, Spalletti: "Non siamo quelli dell'andata. Su Sabatini..."
Ecco le parole del tecnico giallorosso alla vigilia della sfida
Serie A   Cagliari   Milan
Serie A, Milan-Cagliari 1-0: si sblocca Bacca, tre punti vitali per la Champions
Serie A, Milan-Cagliari 1-0: si sblocca Bacca, tre punti vitali per la Champions
Il colombiano la decide a 2' dal termine: non segnava da sette gare in campionato
Serie A   Cagliari   Milan
Milan-Cagliari, Montella: "Supercoppa in un cassetto. Bacca e Niang? Nessuno è incedibile"