Breaking News
© Getty Images

ITALIANS - Criscito a segno dagli undici metri, fischi per Balotelli. Mazzarri non vince più

Le pagelle e i top&flop del fine settimana dei giocatori italiani all'estero

ITALIANS - Torna su Calciomercato.it l'appuntamento settimanale con Italians: ecco le pagelle dei principali giocatori italiani all'estero e i top ed i flop dell'ultimo turno di campionato: protagonisti in positivo Criscito e Nocerino, oltre che il solito Ancelotti. Flop Ranocchia e Balotelli, crisi di risultati per Mazzarri.

Italians - Le pagelle dei giocatori italiani all'estero

 

PREMIER LEAGUE

ANDREA RANOCCHIA (Hull City) 5 – Lukaku si conferma un avversario ostico, l'Everton si allarga sul finale e cala il poker. La sua prestazione è abbastanza incolore, come quella dell’intero reparto difensivo.

FABIO BORINI (Sunderland) 6 – Cerca la rete fino agli ultimi minuti, ma trova un Tom Heaton in giornata di grazia. Contro il Burnley finisce 0-0, lui si guadagna comunque la sufficienza.

MATTEO DARMIAN (Manchester United) s.v. – Dire che è tornato in campo dopo un lunghissimo periodo sarebbe ingiusto. Mourinho lo mette dentro al 94', un minuto prima del triplice fischio dell'arbitro sul campo del Middlesbrough.  

MANOLO GABBIADINI (Southampton) s.v. – E’ tra i più attesi sul campo del Tottenham, ma alla mezz’ora è costretto a uscire dal campo per un infortunio che gli nega pure la convocazione in Nazionale.

NON HANNO GIOCATO: Angelo Ogbonna (West Ham), Vito Mannone (Sunderland), Stefano Okaka (Watford).

 

DALLA PANCHINA:

ANTONIO CONTE (Chelsea) 6 – Successo con il minimo sforzo per la capolista della Premier sul campo dello Stoke. Il gol che decide il match arriva dai piedi di un difensore, Cahill, sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

WALTER MAZZARRI (Watford) 5 – La sconfitta sul campo del Cristal Palace arriva per un autogol di Deeney nella ripresa. Fino a quel momento, però, la sua squadra non aveva mai dato la sensazione di poter portare a casa la vittoria. E’ la seconda sconfitta di fila, i tre punti non arrivano dallo scorso 4 febbraio. Troppo.

 

LIGUE 1

MARIO BALOTELLI (Nizza) 5 – Spende tanto nel corso degli 84' minuti in cui il tecnico lo tiene in campo contro il Nantes. La sua ricerca del gol viene nuovamente rimandata: esce tra i fischi, quasi in lacrime.

MARCO VERRATTI (Psg) 6 – Sembra poter tornare pian piano nella sua migliore condizione. Contro il Lione gioca una gara a buon ritmo, non rischiando mai nulla in fase di possesso.

NON HANNO GIOCATO: Morgan De Sanctis (Monaco), Andrea Raggi (Monaco), Thiago Motta (Psg).

 

BUNDESLIGA

GIULIO DONATI (Mainz) 5,5 – La rete che decide la gara in favore dello Schalke arriva dai piedi di Kolasinac, giocatore con il quale si ritrova a duellare per tutti i novanta minuti, avendo spesso la peggio.

NON HANNO GIOCATO: Luca Candirola (Werder Brema), Vincenzo Grifo (Friburgo)

 

DALLA PANCHINA:

CARLO ANCELOTTI (Bayern Monaco) 6,5 – Anche sul terreno di gioco del Monchengladbach basta il minimo sforzo per portare a casa i tre punti e mantenere il vantaggio sulle inseguitrici. Decide Müller a metà ripresa.

 

LIGA

SIMONE ZAZA (Valencia) 6 – Gioca l'ultimo quarto d'ora contro il Barcellona e non riesce nell'intento di pareggiare. Finisce 4-2 per la squadra di Luis Enrique.

SALVATORE SIRIGU (Osasuna) 5,5 – Castro e Navarro regalano la vittoria al Betis e portano a 67 le reti subite in campionato fino a questo momento.

ROBERTO SORIANO (Villareal) 5,5 – La partita la compromette il suo compagno di squadra, Ruiz, facendosi buttare fuori dall’arbitro al 19'. Da lui, però, ci si aspetterebbe maggiore supporto in fase offensiva. Viene sostituito sul finale.  

NICOLA SANSONE (Villareal) 6 – L'estremo difensore del Las Palmas, Raul, gli nega la gioia della rete con due grandi parate, una nel corso del primo tempo e una nel secondo.  

NON HANNO GIOCATO: Alessio Cerci (Atletico Madrid), Daniele Bonera (Villareal), Cristiano Piccini (Betis Siviglia), Giuseppe Rossi (Celta Vigo), Franco Vazquez (Siviglia).

 

MLS

ANDREA PIRLO (New York City) 6 – Buona gestione di gara, la squadra gira bene intorno a lui e il pareggio con il Montreal è anche merito suo.

MATTEO MANCOSU (Montreal) 6 – Corre per 89 minuti, non trova la rete ma insiste fino allo scadere dando profondità alla squadra. Prestazionale meritevole.  

ANTONIO NOCERINO (Orlando City) 6,5 – Prestazione di sostanza in mezzo al campo contro il Philadelphia. L'ex centrocampista di Milan e Palermo è tra i migliori in campo.

NON HANNO GIOCATO: Paolo Tornaghi (Vancouver), Sebastian Giovinco (Toronto), Marco Donadel (Montreal).

 

RESTO DEL MONDO

DOMENICO CRISCITO (Zenit) 7 – A inizio secondo tempo mostra la giusta freddezza dagli undici metri per sbloccare il match con l'Arsenal Tula e mette in discesa la partita.

CRISTIAN PASQUATO (Krylya Sovetov Samara) 6 – Mister Skripchencko lo fa cominciare dalla panchina e lo inserisce a inizio secondo tempo. Non riesce ancora a trovare la rete, ma appare leggermente più in forma rispetto alle ultime occasioni.

ANTONIO DONNARUMMA (Asteras Tripoli) 6 – Non ha grandi responsabilità sulla rete subita. Il pari con il Giannina è frutto anche di un paio di suoi interventi tra i pali.

NON HANNO GIOCATO: Giandomenico Mesto (Panathinaikos), Nicola Leali (Olympiakos), Salvatore Bocchetti (Spartak Mosca), Graziano Pellè (Shandong Luneng), Davide Lanzafame (Honved).

 

DALLA PANCHINA:

MASSIMO CARRERA (Spartak Mosca) 5,5 – Nel derby con il Lokomotiv Mosca è mezzo passo falso. La sua squadra gioca tatticamente una buona gara, ma viene bucata sul finale di primo tempo. A inizio ripresa il pari firmato da Promes, poi manca la giocata decisiva per chiudere il match a proprio favore.

 

Italians - Top e Flop 3 italiani all'estero

TOP

DOMENICO CRISCITO (Zenit) 7

ANTONIO NOCERINO (Orlando City) 6,5

CARLO ANCELOTTI (Bayern Monaco) 6,5

FLOP

ANDREA RANOCCHIA (Hull City) 5

MARIO BALOTELLI (Nizza) 5

WALTER MAZZARRI (Watford) 5