Breaking News
  • Serie A, Nicchi: "Juve-Milan sfruttata da certi club e tecnici. Lo stipendio degli arbitri..."
© Getty Images

Serie A, Nicchi: "Juve-Milan sfruttata da certi club e tecnici. Lo stipendio degli arbitri..."

Ecco le parole del presidente dell'AIA sullo stato delle polemiche

SERIE A NICCHI JUVENTUS MILAN / Tante le polemiche arbitrali nelle ultime settimane, anche se la giornata seguita a Juventus-Milan ha consentito di 'respirare' maggiormente, evitando certi discorsi.

Intervenuto a 'Radio Uno', il presidente dell'AIA, Marcello Nicchi, ha commentato le ultime news serie A, ribadendo cosa dovrebbe cambiare.
Ecco quanto evidenziato da Calciomercato.it: "Speriamo arrivino tante settimane 'serene' come questa, anche se non ci siamo mai allarmati neanche durante i periodi di attacchi agli arbitri.
Si lavora serenamente per evitare errori, ma anche polemiche inutili
".

DIALOGO CON ARBITRI - "L'obiettivo resta ma si è fatto un gran passo indietro.
Abbiamo chiesto a più riprese che ci si mostrasse serenità nel valutare e commentare.
Tutto questo però non è successo, dal momento che dietro ai fisiologici errori arbitrali delle società hanno pensato a giustificare degli obiettivi mancati, i tecnici al rinnovo di contratto e qualche editore a vendere di più.
Questo fa il male del nostro calcio.
Partite bellissime sono state ridotte a episodi che ci saranno sempre, anche con la tecnologia.
Il nostro parlare oggi sarebbe soltanto un aggiungere tensioni.
Sarebbe ripresa mezza frase, così da riportare quella che non è la verità.
Credo invece dovrebbero parlare meno gli allenatori o farli parlare con gli arbitri al fianco".

Serie A, dalle polemiche di Juve-Milan allo stipendio degli arbitri

JUVENTUS-MILAN - "Non mi riferisco a questa gara ma anche noi abbiamo fatto degli errori.
Tutti sbagliano, anche i calciatori e gli allenatori.
Nonostante tutto dovremo lanciare giovani arbitri, dato che nei prossimi anni cambierà circa il 50% della classe arbitrale attuale.
Se ognuno facesse la propria parte in questo processo, staremmo tutti meglio".

STIPENDIO LEGHE - "Ho sentito parlare di questo ma non ce ne fregherebbe nulla.
Che un rimborso lo paghi la Lega o la Federazione non cambia nulla.
Credo però andrà diversamente, ovvero esattamente all'opposto".

PUNIZIONE - "Non possiamo sottoporre un arbitro nuovamente alla gogna mediatica, dunque si preferisce un turno di pausa".