Breaking News
  • Empoli-Napoli, Sarri: "Gara difficilissima, stagione positiva. I tifosi meritano di vincere"
© Getty Images

Empoli-Napoli, Sarri: "Gara difficilissima, stagione positiva. I tifosi meritano di vincere"

Le dichiarazioni della vigilia dell'allenatore dei partenopei

EMPOLI NAPOLI SARRI / L'assalto al secondo posto della Roma riparte da Empoli per il Napoli.
Sfida ovviamente particolare per Maurizio Sarri, che si fece conoscere al grande pubblico proprio sulla panchina dei toscani.
Per le news Napoli, l'allenatore dei partenopei ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della trasferta del 'Castellani': Calciomercato.it ha seguito le dichiarazioni del tecnico azzurro.

ULTIME GIORNATE - "Ci sono sempre possibilità, dobbiamo porci obiettivi minimi in senso temporale.
Le possibilità di arrivare secondi esistono, ma non so quante saranno".

EMPOLI - "La tecnica in velocità è una controindicazione per tutti difensivamente.
Nessuno sta sottolineando la difficoltà del match: il Napoli qui non ha mai vinto.
Io ho la consapevolezza che sarà difficile perché conosco l'ambiente.
Troveremo una squadra di grande livello di applicazione e determinazione.
Dobbiamo affrontare una partita estremamente difficile.
Dobbiamo dimenticare la loro ultime due o tre partite, è un ambiente professionale e tranquillo ma hanno una capacità impressionante di reagire.
Sono su buoni livelli dal punto di vista del palleggio".

LA CRESCITA - "Miei miglioramenti? In tutte le esperienze c'è motivo di riflessione e crescita.
Anche in Serie C ho visto miglioramenti, ma la ribalta era diversa e nessuno se ne accorgeva.
Ora sei costretto a cambiare qualche tipo di pensiero e atteggiamento.
La ritengo un'esperienza e, come ogni esperienza, anche una crescita".

Empoli-Napoli, Sarri parla in conferenza stampa

MERTENS - "Falso 9? Queste son cose che succedono nei momenti di necessità: Milik si infortuna, Gabbiadini viene squalificato e Mertens diventa attaccante centrale giocando su grandi livelli. C'è sempre la componente casualità e necessità".

PAVOLETTI - "Si va a parlare di una punta con caratteristiche diverse, un po' lui deve abituarsi alla squadra, e la squadra dovrà abituarsi a lui.
Sta crescendo di condizione, la squadra quando entra lui cambia leggermente pelle".

JORGINHO - "Dà palleggio e velocità di pensiero come pochi in pochi in Europa, poi come tutti ha delle controindicazioni.
Quest'anno giochiamo sempre in velocità e costringe i centrocampisti a corse più lunghe e a ritmi più alti: giocando in velocità ci sono più palle perse ed in alcune gare può fare più fatica nel rincorrere.
Col Crotone si è giocato in poco campo e lui in quelle partite arriva fino alla fine.
A campo aperto Diawara ci dà più resistenza, ma se teniamo noi la partita in mano Jorginho ci dà più palleggio".

HYSAJ - "Penso che quando arrivi a certi livelli ripetersi è complicato.
Probabilmente ha vissuto momenti di stress e tensione che in alcuni momenti ha pagato.
Credo sia normale.
Deve stabilizzarsi, ma ancora 22 anni.
E' giovane e per la prima volta ha fatto certe esperienze come Europei e Champions.
Fa parte del percorso".

OBIETTIVI - "Coppa Italia o secondo posto? Mi piacevano le ragazze con i capelli ricci da ragazzo, poi ho sposato una rossa.
Mi piacerebbe fare bene fino alla fine.
Vorrei chiudere la stagione alla grande, ci stiamo confermando ad alti livelli con tante difficoltà in più rispetto allo scorso anno.
Siamo riusciti a livello di mentalità e di rosa.
Tutti i ragazzi hanno fatto fondamentalemnte bene.
E' una stagione estremamente positiva e la vorrei finire bene in tutte le competizioni.
Irrinunciabile penso sia qualcosa nell'animo, non qualcosa di materiale: è irrinunciabile avere una squadra che ti segue, per un allenatore è il massimo nella vita.
A tanti piace guadagnare o altri aspetti materiali.
Futuro? Vorrei parlare di Empoli".

MENTALITA' - "La mentalità a Empoli sta proseguendo perché hanno continuato un discorso iniziato 5 anni fa.
Hanno avuto la forza di fare scelte anche quando non c'ero più.
Penso sia il periodo più florido della loro storia.
A noi manca ancora qualcosa, questo può avere origini sportive o societarie.
Questa squadra a questo punto ha piccoli margini di miglioramento che stanno nei particolari.
Dobbiamo avere cura sui particolari sia nei singoli che nel collettivo.
Ci resta un 7-8% come margine di miglioramento".

TIFOSI - "Se mi sentissi sazio, andrei casa.
Non mi sento sazio, dei tifosi mi piace una cosa: il fatto che no hanno la presuzione di vincere sempre, però avrebbero bisogno di vincere per duemila motivi. Questa cosa mi affascina.
Meritano di vincere anche per motivi che non riguardano il calcio".

REAL MADRID - "Non mi interssa più la Champions, ma solo le competizioni che gioco io.
Del Real Madrid non mi interessa, siamo andati fuori contro una squadra di livello elevatissimo.
Che vincano o meno, restano tra i migliori club al mondo.
La mia squadra ha fatto due discrete partite contro i campioni d'Europa e del Mondo.
Se la guardo, la Champions la studierò solo per motivi tattici".

 

M.D.A.

Articoli Correlati

Serie A   Empoli   Roma
Roma-Empoli, Spalletti: "Serve rispetto per Massara. Napoli-Juve? Io gufo..."
Roma-Empoli, Spalletti: "Serve rispetto per Massara. Napoli-Juve? Io gufo..."
Calciomercato.it vi offre le dichiarazioni del tecnico giallorosso
Serie A   Empoli   Juventus
Juventus-Empoli, Allegri: "Solo turnover per Dybala, scelte lucide. Bonucci? Capita!"
Juventus-Empoli, Allegri: "Solo turnover per Dybala, scelte lucide. Bonucci? Capita!"
Il tecnico bianconero ha parlato così: "Alcune cose te le devi far scivolare, altre le devi prendere di petto"
Serie A   Empoli   Juventus
Juventus-Empoli, Allegri: "Bonucci poteva star fuori anche per scelta tecnica. Higuain da valutare"
Juventus-Empoli, Allegri: "Bonucci poteva star fuori anche per scelta tecnica. Higuain da valutare"
L'allenatore bianconero ha parlato in conferenza stampa alla vigilia dell'anticipo di campionato
Serie A   Empoli   Inter
Inter-Empoli, Pioli: "La sconfitta con la Juve ha fatto male". E sul vice Icardi...
Serie A   Empoli   Palermo
Serie A, Empoli-Palermo 1-0: ci pensa 'Big Mac'. Successo di rigore per Martusciello
Serie A, Empoli-Palermo 1-0: ci pensa 'Big Mac'. Successo di rigore per Martusciello
Grazie ad un penalty conquistato e trasformato da Maccarone passano i toscani