Breaking News
  • Serie A, da Belotti a Dzeko: è la stagione del ritorno dei bomber
© Getty Images

Serie A, da Belotti a Dzeko: è la stagione del ritorno dei bomber

Higuain deve vedersela anche con Icardi e Mertens per rivincere la classifica capocannonieri

SERIE A BOMBER / Il ritorno dei bomber.
Potrebbe essere il titolo del sequel di un film di successo, e invece è il primo verdetto del campionato.
Già, perché i cannonieri della Serie A sono tornati, e a dirlo sono i numeri della classifica marcatori, già superiori rispetto a quelli delle ultime tre stagioni. Tempi difficili dunque per il capocannoniere in carica, Gonzalo Higuain, che adesso deve fare i conti il ritorno di una concorrenza assente l'anno scorso.
Proprio il 'Pipita', che ha strappato dopo 66 anni il record appartenuto a Nordhal grazie ai 36 gol fatti in 35 partite.
Ora davanti c'è Andrea Belotti, il primo della classe con 22 centri.
E pensare che nel 2013-2014 e 2014-2015, chi ha vinto la classifica cannonieri (Immobile prima e la coppia Toni-Icardi dopo, ndr) lo ha fatto con gli stessi numeri che il 'Gallo' ha messo insieme in 28 giornate, con dieci partite ancora da giocare.
Ogni squadra della parte alta della classifica si gode il suo centravanti, a cominciare dalla Roma con Edin Dzeko, che a Palermo ha segnato il gol numero 20.
Venti come quelli di Mauro Icardi, reduce dalla tripletta all'Atalanta.
L'argentino è una garanzia dell'attacco nerazzurro, certo, ma non ha mai avuto questa continuità, che lo ha portato a due sole reti dal record personale. 

Napoli, da Higuain a Mertens: gol a grappoli

Tutto qui? Neanche per sogno.
C'è spazio anche per Dries Mertens, fra tutti il meno atteso con una stagione che già da un pezzo è diventata la migliore dal suo arrivo in Italia con i 19 gol attuali.
L'addio a Higuain della passata sessione estiva di calciomercato è stato assorbito alla grande grazie al belga.
E c'è anche Ciro Immobile, che contro il Torino ha realizzato il suo 17esimo gol in stagione. Forse nessuno ripeterà i numeri super del 'Pipita' versione 2015-16, ma in Serie A sono tornati i bomber, che trascinano le loro squadre a suon di gol.

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)