Breaking News
  • Fiorentina, Bernardeschi: "Alla viola devo tutto. Rumors addio? Forse un anno fa..."
© Getty Images

Fiorentina, Bernardeschi: "Alla viola devo tutto. Rumors addio? Forse un anno fa..."

Il calciatore ha parlato del suo futuro e non solo

BERNARDESCHI-FIORENTINA / Il gioiello della Fiorentina Federico Bernardeschi ha rilasciato un'intervista a 'La Repubblica' alla vigilia della partita contro la Juventus in programma domenica allo stadio 'Franchi' di Firenze.
Calciomercato.it vi riporta i passaggi salienti delle dichiarazioni rilasciate dal versatile esterno offensivo al quotidiano, tra calciomercato Fiorentina ("Io alla Fiorentina devo tutto e per questo penso solo a essere lucido e a separare il lavoro sul campo dai discorsi sul futuro.
Forse un anno fa sarei andato in confusione, ora no…"), rapporto con Paulo Sousa e campionato di Serie A.

Bernardeschi su Fiorentina-Juventus, rapporto con Paulo Sousa e futuro

IL RAPPORTO CON PAULO SOUSA - "Disse che ero un po' confuso? Mi spiegò cosa voleva dire, cioè che non ero concentrato come voleva lui.
E aveva ragione: venivo dall’Europeo, un’esperienza pazzesca.
Quando aveva appena firmato per la Fiorentina mi chiamò.
Mi disse quattro parole: io credo in te.
Non le dimenticherò mai
".

ROBERTO BAGGIO - "Quando Baggio ha detto che sono un grande talento, non ci volevo credere.
Lui, il calciatore italiano più forte di sempre che parla di me.
Roba da matti".

GIANCARLO ANTOGNONI - "Sono cresciuto qui, dove se non hai visto Antognoni devi per forza studiartelo su Youtube.
Per me lui è l’eleganza.
Assoluta e naturale: della corsa, dei movimenti, del gesto tecnico e atletico".

LA SFIDA CON LA JUVENTUS - "Ci stiamo preparando.
Sono i più forti, solidi, hanno qualità e mentalità.
Hanno Dybala e tutti gli altri.
Noi, però siamo la Fiorentina e su questo costruiremo la nostra voglia di sorprendere".

OBIETTIVO FIORENTINA - "Alzare un trofeo.
Ci proveremo.
Ci proverò".

CALCIOMERCATO - "Io alla Fiorentina devo tutto e per questo penso solo a essere lucido e a separare il lavoro sul campo dai discorsi sul futuro.
Forse un anno fa sarei andato in confusione, ora no…
".

 

S.D.

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)