Breaking News
© Getty Images

PAGELLE E TABELLINO DI FIORENTINA-CHIEVO: Bernardeschi decisivo, leggerezza di Zarate

Il carrarese è il man of the match del Franchi, caratterizzato da un'espulsione per parte

PAGELLE E TABELLINO DI FIORENTINA CHIEVO PROMOSSI E BOCCIATI - Un rigore allo scadere di Federico Bernardeschi permette alla Fiorentina di qualificarsi ai quarti di finale di Coppa Italia. Viola poco brillanti per tutto il match con Maran in grado di imbrigliare l'attacco dei padroni di casa. Ci vuole un guizzo del carrarese per sbloccare il match. Calcio di rigore procurato e realizzato con grande freddezza. 

 

FIORENTINA

Tatarusanu 5,5 - Nella ripresa interviene tempestivamente su un colpo di testa di Castro. Ma in diverse occasioni mette i brividi ai suoi con delle uscite non proprio da manuale...

Tomovic 6 - Interpreta a dovere il ruolo del capitano. Salva in un paio di situazioni potenzialmente pericolose e provoca l'espulsione di Radovanovic

De Maio 6 - Viene sorpreso inizialmente dal movimento continuo di Floro Flores ed Inglese, poi prende le giuste contromisure e non soffre più

Sanchez 6,5 - Posizione inedita per lui, fa fatica ad imporsi nei primi minuti. Una volta trovato il ritmo e le distanze, non commette errori gravi a tal punto da diventare uno dei migliori in campo.

Olivera 5,5 - Dovrebbe dare la giusta copertura a Zarate, oltre a dare sostegno all'azione offensiva ma spinge poco e spesso pasticcia con il pallone. Dal 79' Ilicic 6 - Regala subito un assist prezioso a Kalinic, dimostrando subito un ottimo approccio alla gara

Vecino 6 - È il giocatore che tocca più palloni tra i viola. Prova ad accelerare i ritmi ma nei primi 45 minuti manca il movimento senza palla. Nella ripresa stesso copione, regia statica senza mai dare la sensazione di pericolosità

Badelj 6 - Nei primi venti minuti soffre il pressing totale del Chievo, cresce con il passare del tempo. L'espulsione di Radovanovic gli spiana la strada ma affida la regia a Vecino limitandosi al lavoro di interdizione. Dal 78' Cristoforo 5,5 - Impalpabile il suo ingresso in campo

Chiesa 5,5 - Poco brillante rispetto al giocatore visto in campionato. Sousa lo richiama e gli chiede di giocare molto largo, ma non si accende mai. Una sola azione nella ripresa degna di nota, ma il suo tiro cross viene cancellato da un intervento in extremis di Izco. Dal 90' Borja Valero s.v.

Zarate 4 - Spreca l'1-0 dopo pochi minuti con un tiro a giro di poco a lato. Prova troppo l'azione personale senza mai saltare il diretto avversario. Nella ripresa entra con il piede a martello su Bastien meritando una giusta espulsione

Bernardeschi 7 - Qualche giocata di classe ed una traversa su punizione allo scadere del primo tempo. Anche nella ripresa accende il match con numeri d'alta scuola e trova il guizzo decisivo proprio in pieno recupero, conquistando e realizzando il calcio di rigore decisivo.

Kalinic 6 - Lotta su quei pochi palloni disponibili e ha sempre la meglio su Spolli. Un assist perfetto per Zarate nei primi minuti e tante giocate utili per la sua squadra. Nella ripresa spreca clamorosamente sparando alto al centro dell'area

All. Sousa 5 - Nonostante la qualificazione, prestazione negativa da parte della sua squadra. Per buona parte del match viene imbrigliato dalla gabbia costruita da Maran e non riesce mai a trovare le giuste contromisure. Solo la classe di Bernardeschi riesce a garantirgli i quarti

 

CHIEVO

Sorrentino 6,5 - Perfetto nelle poche occasioni da gol costruite dalla Fiorentina. Da manuale l'uscita sul cross tagliato di Bernardeschi ad anticipare il classico movimento di Kalinic. Intuisce il rigore di Bernardeschi, ma il tiro era troppo preciso per essere deviato

Izco 6 - Tiene a bada Olivera e Zarate, anche grazie all'aiuto di Castro. Poche le sortite offensive nel primo tempo, ma difende con personalità ed ordine. Nella ripresa spinge con più decisione e dalla sua parte il Chievo si rende sempre pericoloso

Spolli 5 - Va in difficoltà nell'uno contro uno con Kalinic. Ricorre sistematicamente al fallo ma Celi lo grazia più volte 

Cesar 6 - Efficace al punto giusto, a volte è costretto agli straordinari. Ad inizio ripresa nega a Chiesa il gol

Gobbi 5,5 - Con esperienza difende a dovere sul giovane Chiesa. Solo in una circostanza perde l'esterno viola ma per sua fortuna non risulta decisiva. Decisamente più in difficoltà dopo l'ingresso di Ilicic ed è protagonista in negativo sul finale commettendo fallo su Bernardeschi

Castro 6,5 - Grande temperamento fin dai primi minuti. Spesso va in pressione sul portatore di palla viola con efficacia, anche nella ripresa nonostante l'inferiorità numerica raddoppia gli sforzi per far respirare la squadra e sfiora il colpo del ko. Dall'83' Birsa s.v.

Radovanovic 4 - Si comporta anche bene nei primi quaranta minuti, ma allo scadere del primo tempo si fa espellere per doppia ammonizione con troppa ingenuità lasciando in dieci i suoi compagni di squadra

Bastien 6,5 - Si allarga spesso sulla sinistra e lavora bene con Gobbi per creare la superiorità. Nella ripresa si comporta in maniera egregia con dinamismo interpretando a dovere le due fasi

de Guzman 5 - Poche intuizioni da parte dell'olandese. Dovrebbe accendere la manovra offensiva  ma si limita ad un possesso palla sterile.

Inglese 5 - Spreca una clamorosa palla gol, si muove su tutto il fronte d'attacco ma dialoga poco con Floro Flores. Male come unico riferimento in attacco. Dal 78' Meggiorini s.v.

Floro Flores 5,5 - Un paio di conclusioni dalla distanza e nulla più, troppo poco per impensierire Tatarusanu. Dal 46' Gamberini 6 - Rimpolpa il reparto arretrato dopo il disastro di Radovanovic, mette la sua esperienza al servizio della squadra dando tranquillità ai suoi compagni di squadra

All. Maran 6,5 - Manca solo il gol ai clivensi. Il tecnico mette in crisi gli avversari e per poco non riesce ad agguantare la qualificazione. In inferiorità numerica per mezz'ora, sfiora anche il gol ma la qualità dei viola ha la meglio sul carattere e il dinamismo dei suoi

 

Arbitro: Celi 6,5 - Scelte coraggiose e ponderate. Con personalità estrae cartellini rossi a Radovanovic (doppia ammonizione) e Zarate (intervento da dietro). Infine, in pieno recupero, concede senza troppe esitazioni un calcio di rigore alla Fiorentina. 

 

TABELLINO

FIORENTINA-CHIEVO 1-0

Fiorentina (4-2-3-1): Tatarusanu, Tomovic, De Maio, Sanchez, Olivera (dal 78' Ilicic), Vecino, Badelj (dal 78' Cristoforo), Chiesa (dal 90' Borja Valero), Zarate, Bernardeschi, Kalinic. A disp.: Lezzerini, Satalino, Diks, Salcedo, Milic, Tello, Toledo, Hagi, Babacar. All.: Paulo Sousa.

Chievo (4-4-2): Sorrentino, Izco, Spolli, Cesar, Gobbi, Bastien, Radovanovic, Castro (dall'83' Birsa), De Guzman, Inglese (dall' 82' Meggiorini), Floro Flores (dal 46' Gamberini). A disp.: Bressan, Contente, Dainelli, Frey, Costa, Vignato, Pellissier, De Paoli, Kiyine, De Paoli. All.: Rolando Maran.

Marcatori: 

Arbitro: Celi di Bari

Ammoniti: 17' Radovanovic (C), 36' Castro (C), 52' Tomovic (F), 61' Vecino (F), 65' Kalinic (F), 88' Gobbi (C)

Espulsi: 48' Radovanovic (C), 71' Zarate (F)