Breaking News
© Getty Images

PAGELLE E TABELLINO DI JUVENTUS-BOLOGNA: Higuain atterra i rossoblù, Di Francesco non basta

L'attaccante argentino apre a suon di gol il 2017, la squadra di Donadoni ha il merito di giocarla senza paura

PAGELLE E TABELLINO DI JUVENTUS-BOLOGNA: PROMOSSI E BOCCIATI / Higuain, Pjanic e Dybala chiudono la pratica Bologna nel giro di quaranta minuti. Di Francesco e Masina tengono testa ai campioni d’Italia, doppio errore decisivo per Oikonomou.

 

JUVENTUS

?Neto 6 – Chiamato a sostituire Buffon, non è la solita gara da spettatore aggiunto. Si fa trovare pronto su una conclusione bassa di Dzemaili nel primo tempo.

Lichtsteiner 5,5 – Qualche errore di troppo nel duello con Di Francesco, si becca un “giallo” che gli farà saltare il prossimo match per diffida. Approccio al match piuttosto nervoso, risente forse l’imprevedibilità del suo diretto avversario. Nella ripresa è un altro giocatore e l’assist per la terza rete di Higuain non è casuale.

Barzagli 6 – Torna in campo dal primo minuto dopo l’infortunio alla spalla rimediato contro il Chievo, sempre perfetto sulle chiusure e mai in affanno.

Chiellini 6 – Solita buona prestazione, tiene a bada Destro e non sbaglia un solo appoggio in fase d’impostazione.

Asamoah 6 – Allegri lo rispolvera in versione terzino sinistro, ruolo nel quale giocava con Antonio Conte. L’esperimento post Evra, in attesa del rientro di Alex Sandro, non va male. Non ha la brillantezza del brasiliano in fase offensiva, ma riesce a dare ampiezza in fase di possesso.

Marchisio 6 – Solito lavoro d’ordine davanti alla difesa. Nel primo tempo cerca la porta dalla distanza.

Khedira 6,5 – Devastante quando trova spazio sulla destra e giunge al cross in mezzo. Cala nella ripresa e lascia il campo sul finale. Dal 81’ Rincon 6 – Allegri gli concede l’esordio con la maglia della Juventus allo Stadium, corre tanto per i compagni nei minuti conclusivi.

Sturaro 6,5 – Ottimo inserimento in area nel primo tempo, poi chiede troppo alla sua tecnica nel voler servire Higuain con il tacco. Si riscatta poco dopo procurandosi il calcio di rigore che porta al raddoppio.

Pjanic 7 – Da una sua straordinaria imbucata per Higuain nasce il vantaggio dei bianconeri. Cerca anche la conclusione personale dal limite, prestazione di alta caratura tecnica. Dal 68’ Cuadrado 6,5 – Neanche il tempo di entrare in campo e crea le condizioni per la quarta rete della Juventus.

Higuain 8 – Non perde neanche sette minuti per prendere le misure alla retroguardia del Bologna e mettere il sigillo sul match. Nella ripresa mette a segno la doppietta personale da grande attaccante d’area. Esce dal campo tra gli applausi. Dal 73’ Mandzukic 6 - Entra nel finale a giochi fatti. Non crea grandi brividi al Bologna, ma si mette a disposizione della squadra.

Dybala 7 – La sua posizione in campo è tatticamente perfetta per far saltare sistematicamente le marcature del Bologna. La rete daglli undici metri riscatta in parte l’errore di Doha. Nella ripresa manca il poker in più di .

All. Allegri 6,5 – La prima del 2017 propone subito l’atteso trio in avanti, con Higuain vertice alto di un attacco dinamico, imprevedibile e con tanta fantasia grazie a Dybala e Pjanic. La sua Juventus regola il Bologna in quaranta minuti. La migliore risposta per ripartire dopo il ko in Supercoppa.

 

BOLOGNA

Mirante 5,5 – Per lui tornare allo Stadium è sempre una grande emozione per i suoi trascorsi in bianconero. Prova a respingere, senza riuscirvi, la palla sulla rete di Higuain. Non rischia sul tiro dalla distanza di Marchisio.

Torosidis 5,5 – Sfida tra titani nel gioco aereo con Higuain, ha la meglio quasi sempre. Sturaro lo costringe al fallo e si becca un’ammonizione sacrosanta. Prova generosa la sua.

Oikonomou 4,5 – Al pronti via determinante nel neutralizzare due palloni pericolosi messi dentro l’area dalla Juventus, poi si lascia scappare Higuain in occasione della rete. Troppo ingenuo nel commettere fallo in area su Sturaro e regalare il calcio di rigore alla Juventus.

Maietta 5 – Non perfetta la sua posizione in campo nel vantaggio bianconero, segue Dybala e viene messo fuori dai giochi.

Masina 6 – Sa bene di essere tra gli osservati speciali di Marotta e Paratici alla ricerca del sostituto di Evra, appare concentrato e sempre preciso in copertura. E’ tra i migliori dei suoi per tutti i novanta minuti.

Donsah 5,5 – Qualche sua disattenzione di troppo favorisce la manovra offensiva bianconera. Copre discretamente bene su Marchisio.

Viviani 5,5 – Prova da grande lottatore in mezzo al campo, va alla conquista della palla con grande coraggio e permette alla squadra di uscire da qualche situazione di difficoltà.

Dzemaili 5,5 – Filtra un paio di palloni interessanti per Destro e Di Francesco. Prova a sorprendere Neto prima dell’intervallo, ma il suo tiro è debole. Cala nella ripresa e Donadoni lo cambia. Dal 71’ Pulgar 6 – Cerca di portare a termine qualche buona giocata, ma il match è già abbondantemente compromesso.

Krejcí 5 – Cerca lo spazio per il tiro in porta, lo trova poco prima della mezz’ora intercettando la palla al limite. Tuttavia è sempre poco preciso. Dal 71’ Rizzo 6 – Buona fetta di gara anche per lui, anche se non incide particolarmente.

Destro 5 – Fatica a trovare spazio tra i difensori bianconeri, pochi i palloni filtrati per lui. Corre però molto meno dei compagni anche quando potrebbe.

Di Francesco 6 – Prova a spingere sulla sinistra puntando sistematicamente Lichtsteiner. Gioca con grande coraggio e determinazione, creando un paio di occasioni interessanti.

All. Donadoni 5,5 – Il suo Bologna è tra i pochi che si presenta al Stadium mantenendo la sua identità. Gioca a calcio, attacca a pieno organico e non rinuncia alla sua fase offensiva. Contro la Juve, però, l’atteggiamento non viene premiato e tornare a casa con tre reti subite non è certo l’ideale per tenere alto l’entusiasmo dopo sette giorni di ritiro a Torre del Grifo.

 

Arbitro: Mariani 6 – Alla mezz’ora lascia correre sulle proteste di Pjanic per una presunta deviazione di mano in area. Al 40’ contatto in area tra Sturaro e Oikonomou, ci sono i presupposti per concedere il calcio di rigore alla Juventus. Nella ripresa non ci sono particolari episodi discutibili.

 

TABELLINO

JUVENTUS-BOLOGNA 3-0

JUVENTUS (4-3-1-2): ?Neto; Lichtsteiner, Barzagli, Chiellini, Asamoah; Marchisio, Khedira (dall'81’ Rincon), Sturaro; Pjanic (dal 68’ Cuadrado); Higuain (dal 73’ Mandzukic), Dybala. A disp.: Audero, Del Favero, Semprini, Rugani, Hernanes, Pjaca. All.: Allegri.

BOLOGNA (4-3-3): Mirante; Torosidis, Oikonomou, Maietta, Masina; Donsah, Viviani, Dzemaili (dal 71’ Pulgar); Krejcí (dal 71’ Rizzo), Destro, Di Francesco. A disp.: Da Costa, Krafth, Helander, Gastaldello, Ferrari, Mounier, Nagy, Mbaye, Floccari, Okwonkwo. All.: Donadoni.

Arbitro: Mariani di Aprilia

Marcatori: 7’ Higuain (J), 41’ Dybala (rig. - J), 55’ Higuain (J)

Ammoniti: 17’ Lichsteiner (J), 35’ Torosidis (B), Di Francesco (B)

Espulsi:

Note: osservato un minuto di silenzio in ricordo di Ezio Pascutti, bandiera del Bologna, scomparso in settimana.