Breaking News
  • Calciomercato Inter, Fassone: "La priorità è l'attacco. Dispiaciuti per la vicenda Salah"
© Getty Images

Calciomercato Inter, Fassone: "La priorità è l'attacco. Dispiaciuti per la vicenda Salah"

Il direttore generale dei nerazzurri fa il punto sulla formazione di Roberto Mancini

CALCIOMERCATO INTER FASSONE / RISCONE DI BRUNICO - Protagonista delle prime settimane di calciomercato, l'Inter vuole ora completare l'opera assicurando a Roberto Mancini i rinforzi necessari per una rosa in grado di competere per il vertice in Italia.
I nerazzurri sono al lavoro a Riscone di Brunico e il direttore generale Marco Fassone intervistato da 'Sky' fa il punto sul calciomercato Inter: "Stiamo cercando di fare il meglio per costruire una rosa completa il prima possibile.
Siamo soddisfatti del lavoro fatto finora ma siamo solo al 9 luglio.
Siamo solo a metà dell'opera e lavoriamo per completarla". 

PERISIC E SALAH - "Perisic e Salah? I nomi li conoscete, stiamo lavorando per coprire i ruoli scoperti.
In attacco siamo numericamente in deficit, mentre in altri reparti siamo in sovrannumero e qualcuno dovrà lasciarci.
Cessioni? Chi arriva all'Inter ha piacere a rimanere qui e per lasciarci ci pensa bene.
Quest'anno c'è l'ingresso della lista dei 25 calciatori e per qualcuno è inevitabile la cessione".

FIORENTINA - "Abbiamo già replicato, abbiamo preso una posizione forte.
Ci è dispiaciuto essere messi sotto attacco per una vicenda nella quale non c'entriamo nulla.
Ho parlato con i dirigenti della Fiorentina per spiegare che noi siamo alla finestra e non abbiamo fatto nessuna scorrettezza". 

FIGC - "I dubbi sugli investimenti delle milanese? E' giusto che Tavecchio si ponga delle domande ma i conti si faranno a fine agosto.
Il presidente comunque ha anche aggiunto che queste squadre saranno in regola al momento opportuno". 

STADIO - "Il progetto di riqualificazione della città di Milano con due club importanti è un progetto comune: se non va avanti il Milan, non può farlo l'Inter.
Noi vogliamo ristrutturare 'San Siro' e fare un investimento importante". 

MEDEL - "E' un calciatore molto importante, con il Cile ha fatto benissimo e resta un punto fermo per noi.
Dopo di che, la priorità è completare il reparto offensivo: va sostituito Podolski, poi ci fermeremo, faremo il punto e vedremo come muoverci e se saremo riusciti a finanziare le successive operazioni con qualche cessione". 

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)