Breaking News
© Getty Images

PAGELLE E TABELLINO DI PORTOGALLO-ITALIA

Ranocchia sbaglia di continuo, Darmian spinge come un ossesso. Moutinho brilla, Varela è opaco

ECCO LE PAGELLE DI PORTOGALLO-ITALIA:

 

PORTOGALLO

Beto 6,5 – Nel primo tempo, dopo pochi minuti si esibisce subito in una buona parata su una punizione di Pirlo. Per il resto non viene chiamato a grossi interventi. Nei minuti di recupero si rende protagonista di una gran parata su Vazquez.

Vierinha 5,5 – Da quel lato va in difficoltà nel tenere l’ottimo Darmian. La sua fase offensiva è buona, ma in quella di contenimento non eccelle. Dal 45’ Soares 6 – Col suo ingresso il Portogallo trova maggiore equilibrio nelle retrovie, buono il suo contributo.

Fonte 6,5 – Tiene bene El Shaarawy e nonostante quest’ultimo a volte lo superi in velocità riesce sempre ad averne la meglio nell’ultimo intervento. Grande la sua partita.

Alves 6,5 – Chiude tutto su Immobile e lo rende inoffensivo. Coadiuvato da Fonte rende la difesa lusitana impenetrabile. Dal 59’ Carriço 6 – Cambiano gli interpreti, ma il risultato non cambia. Anche lui come Alves mette la museruola agli attaccanti azzurri.

Coentrao 6 – Finché è in campo tiene bene il velocista Candreva. Dopo una ventina di minuti si fa male ed è costretto a lasciare il terreno di gioco anzitempo. Dal 25’ Eliseu 6,5 – Se Coentrao era riuscito a limitare Candreva, lui lo annulla definitivamente. Ottimo il suo match.

Moutinho 7 – Il migliore in campo per distacco. Recupera un’infinità di palloni, è l’incubo di Ranocchia a cui sdradica diverse volte la sfera. S’inserisce sempre con i tempi giusti ed è costantemente una spina nel fianco dell’Italia.

Tiago 5,5 – L’ex Juventus non riesce ad inserirsi con i tempi giusti alle spalle dei centrocampisti azzurri. La sua prestazione non è esaltante e Santos ad inizio ripresa lo sostituisce. Dal 45’ Silva 6 – Col suo ingresso il centrocampo lusitano ha maggiore verve. Buono il suo contributo.

Pereira 6 – Si posiziona davanti alla difesa e spinge in avanti la squadra con le sue giocate. Recupera tanti palloni e suggerisce bene la manovra dei suoi.

Quaresma 6 – Le cose più interessanti le fa da fermo. Quando c’è da correre però non riesce quasi mai a sfondare il muro azzurro. Nel secondo tempo con un delizioso cross mette Eder davanti alla porta per il gol del vantaggio. Dall’87’ Pizzi s.v.

Eder 6,5 – Fa a sportellate con i centrali italiani. L’unico acuto nel primo tempo se lo regala sfruttando un’indecisione di Sirigu, ma non riesce a realizzare la rete del vantaggio. Nella ripresa con una zampata realizza il suo primo gol con la maglia del Portogallo.

Varela 5,5 – De Sciglio lo annulla completamente e non riesce mai ad impensierire la retroguardia dell’Italia. Partita grigia la sua. Dal 76’ Nani s.v.

All. Santos 6,5 – Il suo Portogallo parte timidamente e soffre la maggiore fame degli italiani. Poi, sfruttando una migliore condizione fisica, i lusitani mettono sotto l’Italia, completando la gara in crescendo. 

 

ITALIA

Sirigu 5 – Insicuro nelle uscite, per poco non combina una frittata nel primo tempo servendo inavvertitamente Eder.

Darmian 6,5 – Resta molto alto e gioca d’anticipo su Vierinha. Dialoga bene con gli attaccanti azzurri e la tocca sempre di prima. Nel secondo tempo sfiora il gol del pareggio con una giocata da centravanti d'area di rigore.

Ranocchia 4,5 – Nella prima frazione di gioco salva la propria porta con un intervento sulla linea. Si rende protagonista di diversi disimpegni errati, alcuni molto rischiosi. La difesa azzurra è facilmente penetrabile, brutta la sua prestazione, finisce per diventare il miglior assist-man del Portogallo.

Bonucci 5 – Così come Ranocchia anche lui è molto impreciso in fase di appoggio. Nel secondo tempo si perde la marcatura di Eder nell’azione del gol.

De Sciglio 6 – Da quel lato annulla Varela. Non granché invece in fase di spinta dove si fa vedere davvero molto poco. Dal 73’ Pasqual 6 – Mette buoni cross al centro e si rende protagonista di tante interessanti sgroppate.

Soriano 5,5 – Parte bene, mostrandosi molto pimpante, poi pian piano cala e non riesce più ad entrare nel vivo del gioco. Dal 58’ Vàzquez 5,5 – Non riesce ad incidere sul match. Prestazione sottotono.

Pirlo 6 – Il primo squillo del match lo regala lui con una punizione affilata, che non taglia le mani a Beto. Ispira di frequente le giocate offensive azzurre con le sue precise sventagliate.

Bertolacci 5,5 – S’inserisce sempre con i tempi giusti e in alcune occasioni tenta anche la botta dalla distanza. Cala maledettamente nella ripresa. Dal 76’ Parolo s.v.

Candreva 5 – Comincia bene, poi con lo scorrere dei minuti si eclissa e non tocca più palla. Probabilmente soffre la fatica della partita di Spalato. Dal 65’ Gabbiadini 6 – Si ritaglia una buona occasione poco dopo il suo ingresso, ma trova sulla sua strada un ottimo Beto.

Immobile 5,5- Galleggia sulla linea dell’off-side e invita spesso Pirlo al lancio lungo. Dona profondità alla squadra e si muove sempre con i tempi giusti. Nella ripresa non gli arrivano più palloni giocabili. Dal 73’ Matri 6 – Si ritaglia una buona occasione sul crepuscolo del match. Quando entra lui però purtroppo l’Italia fisicamente non c’è più.

El Shaarawy 5,5 – Si accende a strappi, sembra sonnecchiare per larghi tratti del match per poi piazzare d’improvviso la zampata. Nel secondo tempo si spegne. Dal 68’ Sansone 5,5 – Non si fa vedere molto e non riesce a dare una sterzata al match.

All. Conte 5 – Gli azzurri cominciano bene e vanno più volte vicini al vantaggio. Poi pian piano si spengono e finiscono per soffrire il Portogallo che mette la testa avanti e sfiora più volte anche il raddoppio. Pessima la prestazione dei centrali difensivi italiani.

 

Arbitro Studer 6,5 – Non vi sono episodi da segnalare. Prestazione buona del fischietto svizzero. Ottima anche la gestione dei cartellini.

 

TABELLINO

PORTOGALLO-ITALIA 1-0

Portogallo (4-3-3): Beto; Vierinha (dal 45’ Soares), Fonte, Alves (dal 59’ Carriço), Coentrao (dal 25’ Eliseu); Moutinho, Tiago (dal 45’ Silva), Pereira; Quaresma (dall’87’ Pizzi), Eder, Varela (dal 76’ Nani). A disp.: Lopes, Patricio, Carvalho, André. All. Santos.

Italia (4-3-3): Sirigu; Darmian, Ranocchia, Bonucci, De Sciglio (dal 73’ Pasqual); Soriano (dal 58’ Vàzquez), Pirlo, Bertolacci (dal 76’ Parolo); Candreva (dal 65’ Gabbiadini), Immobile (dal 73’ Matri), El Shaarawy (dal 68’ Sansone). A disp.: Bonaventura, Padelli, Marchisio, Pellè, Moretti, Acerbi, Astori. All. Conte.

Arbitro: Stephan Studer (Svizzera)

Marcatori: 52’ Eder (P)

Ammoniti: 53’ Soriano (I), 70’ Bertolacci (I), 73’ Silva (P), 82’ Eliseu (P)

Espulsi:

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)

    In evidenza   Genoa  
    Serie A, Giudice Sportivo: stangata Pinilla, cinque giornate di squalifica!
    Serie A, Giudice Sportivo: stangata Pinilla, cinque giornate di squalifica!
    Severa la punizione per l'attaccante cileno del Genoa
    In evidenza   Juventus   Sampdoria
    Sampdoria-Juventus, Allegri: "Non pensiamo al Barcellona, campionato primo obiettivo! Chiellini out"
    Sampdoria-Juventus, Allegri: "Non pensiamo al Barcellona, campionato primo obiettivo! Chiellini out"
    Le dichiarazioni della vigilia dell'allenatore della 'Vecchia Signora'
    In evidenza   Atalanta   Udinese
    Serie A, le probabili formazioni della 27esima giornata
    Serie A, le probabili formazioni della 27esima giornata
    Ecco i possibili schieramenti secondo gli inviati di Calciomercato.it
    In evidenza   Lazio   Milan
    Lazio-Milan, le ultime sulle formazioni: Inzaghi sorprende
    Lazio-Milan, le ultime sulle formazioni: Inzaghi sorprende
    I biancocelesti lanciano Keita dal primo minuto, fuori Lulic
    In evidenza   Milan   Napoli
    Milan-Napoli, Montella: "Hanno budget superiore, da Champions. Reina furbo"
    Milan-Napoli, Montella: "Hanno budget superiore, da Champions. Reina furbo"
    Ecco le parole del tecnico rossonero alla vigilia del grande match
    In evidenza   Inter   Juventus
    Juventus, Moggi: "Calciopoli? Non è cambiato nulla. Inter sempre a 15 punti"
    In evidenza   Juventus   Udinese
    Juventus-Udinese, i convocati di Allegri: doppia assenza
    Juventus-Udinese, i convocati di Allegri: doppia assenza
    Non sono a disposizione Bonucci e Dani Alves, torna Marchisio