Breaking News
© Getty Images

TATTICA DEL MERCATO - Lazio, Gignac: bomber a costo zero in ottica Champions League

L'analisi di Calciomercato.it sui protagonisti del mercato: occhi puntati sull'esterno offensivo del Celta Vigo

TATTICA DEL MERCATO LAZIO GIGNAC OLYMPIQUE MARSIGLIA TARE LOTITO / ROMA - In casa Lazio è ancora vivo il grande entusiasmo per aver centrato il terzo posto, valido per la qualificazioni ai preliminari della prossima Champions League.
Ora è tempo di pensare al calciomercato, con la squadra biancoceleste che dovrà essere rinforzata adeguatamente per affrontare le eliminatorie della massima competizione continentale.
Il calciomercato Lazio ha già piazzato diversi colpi a parametro zero (specialità di Igli Tare): il difenrose Hoedt, il centrocampista Morrison e, con ogni probabilità, anche il terzino Patric.
L'attaccante francese André-Pierre Gignac dell'Olympique Marsiglia è uno dei grandi obiettivi per puntellare il reparto offensivo della Lazio a costo zero.
Il giocatore è in scadenza di contratto il prossimo 30 giugno e sta trattando con i biancocelesti.
Conosciamolo meglio attraverso la nostra rubrica 'Tattica del Mercato'.


BIOGRAFIA DI ANDRE'-PIERRE GIGNAC, OBIETTIVO DELLA LAZIO PER L'ATTACCO

André-Pierre Gignac nasce a Martigues, in Francia, il 5 dicembre 1985.
Cresce nel settore giovanile del Martigues passando poi a quello del Lorient con cui debutta in Ligue 2 nella stagione 2004/2005.
Nell'annata successiva gioca in prestito al Pau, squadre della terza serie, per poi tornare al Lorient nel 2006/2007 disputando un'ottima Ligue 1 che gli vale la chiamata del Tolosa.
Con il 'TFC' disputa 118 partite segnando 42 reti e affermandosi definitivamente, grazie al lavoro di due allenatori come Elie Baup ed Alain Casanova, che ne capiscono le doti da bomber di razza.
Da attaccante centrale, infatti, raggiunge il picco dei 24 gol (capocannoniere) nell'annata 2008-2009.
Nel 2010 si trasferisce all'Olympique Marsiglia.
La prima stagione è positiva (vince la Coppa di Lega, che bisserà l'anno successivo) ma il rapporto con Deschamps non decolla.
Nel 2012/2013 ritrova Elie Baup e torna ai livelli mostrati a Tolosa anche se l'annata migliore è sicuramente quella appena conclusa con Marcelo Bielsa: 21 gol in 38 partite di campionato, dietro solamente a Lacazette ma davanti a Cavani ed Ibrahimovic.

Gignac ha debuttato con la nazionale maggiore francese nel 2009, sotto la gestione di Raymond Domenech.
Ha preso parte alla disastrosa spedizione a Sudafrica 2010 (3 presenze incolori) ed è rientrato nel giro proprio grazie al suo ex allenatore al Marsiglia, Didier Deschamps.
Può vantare 21 presenze e 5 reti con i 'Bleus'.

 

CARATTERISTICHE TECNICO-TATTICHE DI ANDRE'-PIERRE GIGNAC

Alto 1,86 per 84 kg, fisico compatto e normolineo, destro naturale.
Gignac è un giocatore esperto (compirà 30 anni a dicembre) e ancora molto discontinuo, anche se reduce da una delle migliori stagioni della propria carriera.
E' un attaccante di peso e ha dimostrato di essere molto più a suo agio in area di rigore piuttosto che come esterno offensivo di sinistra, posizione che ha ricoperto più volte.
 Molto forte fisicamente (è un 'toro') è comunque mobile nonostante la costituzione fisica.
Tecnicamente è molto valido.
Sa segnare in tutte le maniere essendo abile sia di testa che di piede.
Bravo anche nel realizzare assist per i compagni, è un giocatore dal carattere umorale e può capire che vada ad intermittenza nell'arco di una partita o di una stagione.
Ha molta esperienza internazionale ed è pronto al salto in una squadra ancora più importante rispetto al Marsiglia.


ANDRE'-PIERRE GIGNAC E' UN GIOCARE ADATTO ALLA LAZIO?

L'acquisto di Gignac a costo zero sarebbe un vero e proprio capolavoro della coppia Tare-Lotito che regalerebbero, così, un centravanti importante a Stefano Pioli per preparare la stagione del ritorno in Europa.
Miroslav Klose, infatti, rimarrà in biancoceleste ma gli acciacchi sono all'ordine del giorno.
Il francese sarebbe una valida alternativa a Djordjevic permettendo a Pioli di utilizzare il tedesco 'alla Altafini'.
Nessun problema per quanto riguarda il sistema di gioco essendo adatto sia al 4-3-3 che al 4-2-3-1, passando anche per il 3-4-3 utilizzato dal tecnico emiliano nelle ultime giornate.
All'occorrenza, inoltre, potrebbe giocare anche da esterno offensivo ma perderebbe gran parte della propria incisività sotto porta.

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)

    Mercato   Juventus   Germania
    Calciomercato Juventus, quanta concorrenza per Goretzka
    Calciomercato Juventus, quanta concorrenza per Goretzka
    Bayern Monaco e Barcellona in pole per il centrocampista
    Mercato   Milan  
    Calciomercato Milan, da Aubameyang a Verdi: quanti rimpianti
    Mercato   Napoli   Lazio
    Calciomercato Napoli, gli osservati speciali contro la Lazio
    Calciomercato Napoli, gli osservati speciali contro la Lazio
    Da Milinkovic-Savic a Murgia, passando per Luis Alberto: Giuntoli attento
    Mercato   Inter  
    Calciomercato Inter, asse Suning: ecco Teixeira in prestito
    Calciomercato Inter, asse Suning: ecco Teixeira in prestito
    Lo Jiangsu potrebbe cedere il trequartista al club nerazzurro a gennaio
    Mercato   Juventus   Inghilterra
    Juventus, Emre Can: clausola 'bassa', via libera Liverpool?
    Juventus, Emre Can: clausola 'bassa', via libera Liverpool?
    I 'Reds' non riescono a trovare l'intesa con il centrocampista sul nuovo contratto
    Mercato   Genoa   Inghilterra
    Genoa, gli occhi della Premier su Pellegri
    Genoa, gli occhi della Premier su Pellegri
    Chelsea e Manchester City mettono nel mirino il giovane bomber
    Mercato   Juventus   Spagna
    Calciomercato Juventus, idea Marotta: Oblak per il post Buffon
    Calciomercato Juventus, idea Marotta: Oblak per il post Buffon
    Dirigenza bianconera stregata dal talento dell'Atletico Madrid