Breaking News
© Getty Images

Milan, Mr. Bee Taechaubol: "Potevo prendere altri club, ma ho scelto il massimo"

Il broker thailandese racconta l'incontro con Berlusconi e sprona i tifosi

MILAN BEE TAECHAUBOL BERLUSCONI / MILANO - E' un momento molto particolare per le news Milan: Silvio Berlusconi e Mr.
Bee Taechaubol
hanno ieri raggiunto l’accordo per la cessione del 48% delle quote del Milan al broker thailandese.
Il nuovo azionista rossonero, intervistato da 'La Repubblica', ha parlato di questa nuova avventura: "Non sarà la fine dell’era Berlusconi, il presidente ha fatto grande il Milan e il club resterà sempre legato a lui e questa trattativa sofferta è la dimostrazione di quanto la società gli stia a cuore.
Il Milan ha un’anima profondamente italiana, è un marchio d’eccellenza e deve rimanere così.
Abbiamo deciso di investire mantenendo la vecchia dirigenza perché io sono un investitore e non voglio fare il presidente; non toccheremo figure importanti come Galliani e Barbara Berlusconi.
L’ad ha fatto sempre un grandissimo lavoro".

Taechaubol si è poi soffermato anche sull’ipotesi di un’entrata in società di Maldini: "Le leggende sono una risorsa e un modello per i piccoli, vedremo cosa fare sempre tenendo conto che il bene del Milan viene prima di tutto".
In vista della prossima stagione in ottica calciomercato, Mihajlovic pare ormai vicino a sedersi sulla panchina rossonera: "La squadra non può più aspettare, serve una persona capace di vincere subito - continua Mr.
Bee -.
Cannavaro? E’ un amico.
Ora il Milan deve assolutamente tornare sul tetto del mondo.
Servirà una grande programmazione per superare i problemi finanziari e per riportare in alto il club; se non c’è programmazionE tutto si esaurisce subito".
 Il nuovo socio di Berlusconi per il Milan ha raccontato come è venuto in contatto con il patron rossonero: "Ho sempre viaggiato molto e sono entrato nel calcio con Gls, conoscendo tanti fuoriclasse come Cafu, Cannavaro, Figo, Seedorf, Schevchenko e Zanetti.
Poi del Milan ho parlato con Rotschild e da lì è arrivato il contatto con Berlusconi.
Ci siamo incontrati ad Arcore il 10 dicembre, poi a gennaio e a marzo e tra di noi c’è stato subito feeling.
Il Milan ha grandi margini di incremento, nonostante sia già un emblema del calcio italiano nel mondo".

Chiusura sui tifosi e su quello che farà per renderli felici: "Devono tornare a sognare hanno perso un po’ d’entusiasmo, ma in un anno si può tornare a vincere.
Chiuderemo presto la trattativa col Milan, che è il massimo.
Potevo prendere tre club di Premier League, ma ho sempre desiderato solo il Milan.
Vorrei riportarlo alla gloria vincendo subito campionato e Champions". 

 

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)

    Serie A   Sampdoria   Milan
    Serie A, Sampdoria-Milan 2-0: zampata-Zapata. Gioisce Giampaolo
    Serie A, Sampdoria-Milan 2-0: zampata-Zapata. Gioisce Giampaolo
    L'attaccante dei liguri colpisce su errore dell'omonimo rossonero. Alvarez conclude la festa con il raddoppio
    Serie A   Milan   Sampdoria
    Sampdoria-Milan, Montella: "Noi forti quasi come il Napoli"
    Sampdoria-Milan, Montella: "Noi forti quasi come il Napoli"
    Il tecnico rossonero parla alla vigilia del match con i blucerchiati
    Mercato   Juventus   Milan
    Calciomercato Juventus, suggestione Cavani: primi contatti!
    Calciomercato Juventus, suggestione Cavani: primi contatti!
    Milan più defilato, ci sono anche Real Madrid e Bayern Monaco
    Mercato   Milan  
    Calciomercato Milan, arriva un Kessie 'bis' a gennaio
    Calciomercato Milan, arriva un Kessie 'bis' a gennaio
    Jankto e Duncan gli obiettivi rossoneri in vista della riapertura del mercato
    Mercato   Inter   Milan
    Calciomercato Inter, duello col Milan per Rakitic
    Calciomercato Inter, duello col Milan per Rakitic
    Il centrocampista del Barcellona ha una clausola rescissoria da 125 milioni di euro
    Mercato   Milan  
    Calciomercato Milan, da Aubameyang a Verdi: quanti rimpianti
    Notizie   Bologna   Milan
    Bologna, Super Verdi! Che rimpianto per il Milan
    Bologna, Super Verdi! Che rimpianto per il Milan
    I rossoneri sono stati proprietari del cartellino dell'esterno fino alla passata stagione