Breaking News
  • Scudetto Juventus, Allegri: "Successo arrivato con grandi prestazioni. Il Real Madrid..."
© Getty Images

Scudetto Juventus, Allegri: "Successo arrivato con grandi prestazioni. Il Real Madrid..."

Il tecnico: "Ringrazio società, staff e giocatori. Possiamo arrivare in finale di Champions"

SAMPDORIA JUVENTUS ALLEGRI SCUDETTO CHAMPIONS LEAGUE/ GENOVA - Il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri, è intervenuto ai microfoni di 'Sky Sport' al termine del match con la Sampdoria che ha permesso ai bianconeri di festeggiare la conquista matematica del quarto Scudetto consecutivo: "I ragazzi si sono messi subito a disposizione.
Abbiamo iniziato a lavorare cercando di non stravolgere il grande lavoro fatto nei tre anni precedenti ma provando comunque a cambiare qualcosa.
I giocatori mi sono venuti dietro grazie ai valori tecnici e morali, centrare il quarto scudetto di fila è qualcosa di straordinario.
Stiamo facendo un'annata ottima, vincere il campionato in due piazze diverse è un grande orgoglio per me e per tutto lo staff.
Ringrazio tutti coloro che mi hanno seguito in questo percorso a partire dalla società.
Sono contento di aver vinto il campionato con una prestazione convincente: questa squadra deve ancora migliorare molto, anche a livello europeo.

CONSAPEVOLEZZA - "Quando ho iniziato a capire che sarebbe arrivato lo Scudetto? Siamo stati in testa dalla prima all'ultima giornata.
Possono capitare dei passaggi a vuoto durante il campionato, ma una squadra non perde le sue caratteristiche".

REAL MADRID - "Non è vero che il passaggio del turno si giocherà solamente nella gara d'andata a Torino, questa squadra deve essere consapevole del fatto che può arrivare a finale.
Se le possibilità sono tante o poche non mi interessa, dobbiamo scendere in campo sapendo quello che dobbiamo fare di fronte ad una squadra che può farti male in qualsiasi momento".

DIFESA A QUATTRO - "Ho sentito dire che i difensori della Juventus non potevano giocare a quattro, ma credo che i centrali bianconeri siano tra i più forti in circolazione.
Giocare a tre o a quattro, per loro, c'è poca differenza.
Anzi, se giocano a quattro fanno meno 'bischerate' (ride, ndr)".

FESTA - "Con i ragazzi abbiamo già bevuto e festeggiato, siamo molto contenti e sono molto contento di quello che hanno fatto i ragazzi.
E' stata una grande annata sul piano del gioco, su tutte le gare fatte in casa del Borussia Dortmund e in casa della Fiorentina".

EUROPA - "Non è detto che all'estero sono per forza più bravi di noi.
Io credo che il calcio italiano stia migliorando molto e aumentando di livello, i risultati in Europa ne sono un segno. 

Articoli Correlati

Notizie   Juventus   Portogallo
Juventus-Sporting CP, Allegri 'bacchetta' Dybala: "Deve crescere"
Juventus-Sporting CP, Allegri 'bacchetta' Dybala: "Deve crescere"
Le parole del tecnico alla viglia del match di Champions League
Mercato   Milan   Juventus
Calciomercato Milan, sondaggio con Allegri per il grande ritorno
Calciomercato Milan, sondaggio con Allegri per il grande ritorno
Il club rossonero ha già contattato anche Ancelotti e Conte in vista di un cambio in panchina in estate
Calcio e social   Juventus  
SONDAGGIO CM.IT - Juventus, niente acquisti per rimontare il Napoli
SONDAGGIO CM.IT - Juventus, niente acquisti per rimontare il Napoli
Gli utenti del nostro sito reputano sufficiente la rosa di Allegri per puntare allo scudetto
Mercato   Juventus  
Calciomercato Juventus, lo Schalke 04 ricopre d'oro Goretzka
Calciomercato Juventus, lo Schalke 04 ricopre d'oro Goretzka
Si complica l'arrivo del centrocampista a gennaio
Notizie   Juventus  
Juventus, dischetto amaro per Dybala: si valutano alternative
Juventus, dischetto amaro per Dybala: si valutano alternative
Dopo quello sbagliato contro l'Atalanta, il numero 10 bianconero fallisce anche il penalty con la Lazio. A chi si affiderà Allegri?
Calcio e social   Juventus  
Juventus, tifosi 'esonerano' Allegri: "Prendiamo Inzaghi"
Juventus, tifosi 'esonerano' Allegri: "Prendiamo Inzaghi"
L'allenatore bianconero sul banco degli imputati dopo il tonfo contro la Lazio