Breaking News
  • Juventus, quarto scudetto consecutivo: i numeri di una cavalcata vincente
© Getty Images

Juventus, quarto scudetto consecutivo: i numeri di una cavalcata vincente

I bianconeri hanno dominato la Serie A: sempre in testa dalla prima giornata

JUVENTUS SCUDETTO NUMERI / TORINO - Ancora Juventus: poker tricolore per i bianconeri che a 'Marassi' hanno ottenuto la matematica certezza della vittoria del quarto scudetto consecutivo.
Passano gli anni, cambiano tecnici ed avversari ma non il risultato: i bianconeri dominano in Italia e quest'anno, archiviata la pratica campionato, proveranno anche a compiere l'impresa in Champions League e magari ad alzare quella coppa Italia che manca da troppo tempo.
Da Conte ad Allegri per la 'Vecchia Signora' non è cambiato nulla: in testa alla classifica fin dalla prima giornata di campionato, le news Juventus di questa stagione hanno registrato poche battute a vuote, ininfluenti per la conquista dello scudetto. 

REGINA DEI NUMERI - Largo il discatto dalle inseguitrici (+17 punti a quattro giornate dalla fine), la Juventus è in testa in quasi tutte le statistiche: si parte dal miglior attacco (64 reti) e si arriva alla miglior difesa (appena 19 le reti subite).
Una macchina invincibile, soprattutto allo 'Juventus Stadium': in casa la formazione di Allegri ha collezionato 15 vittorie e due pareggi (Sampdoria e Inter) per un totale di 47 punti su 51; lo score casalingo dei gol fatti ha toccato con il 3-2 contro la Fiorentina quota 41 contro appena 9 subiti.
Ma anche se con numeri un po' meno 'straordinari', anche in trasferta la Juventus ha imposto il proprio dominio: 32 punti totali con 9 vittorie, 5 pareggi e 3 sconfitte (Genoa, Parma e Torino), 22 reti fatte e 10 subite

TEVEZ GOLEADOR, POGBA GOL DECISIVI - Numeri che mostrano come la forza della Juventus sia il gruppo: non si può dominare in lurgo e largo in Serie A, se la squadra non lavora insieme in difesa e attacco.
Certo però a far vincere le partite ci sono anche le giocate dei campioni: due in particolare hanno avuto un'incidenza importante nel quarto scudetto della Juventus.
Il primo è senza ombra di dubbio Carlitos Tevez: 20 gol in campionato, leader della classifica marcatori, in forma come non mai ora che ha superato i 30 anni.
L'altro man of the year bianconero è Paul Pogba: sette reti realizzate e quasi tutte decisive.
Il 'Polpo' è il calciatore delle sfide importanti: in gol contro Lazio (doppietta) e Napoli, assist con la Roma e poi reti da tre punti come contro il Sassuolo.
Nel quarto titolo della Juventus c'è molto del talento francese che ora domina incontrastato il calciomercato.
E poi c'è la mano di Allegri: arrivato con la pesante eredità di Conte, ha dovuto fare i conti con la diffidenza di un ambiente che lo ha accolto in malo modo.
Il tecnico livornese però non si è scomposto: senza sradicare le idee del suo predecessore, ha imposto pian piano la sua visione di gioco e i risultati gli hanno dato ragione.
Ora si gode il successo e sotto sotto pensa all'impresa: arrivare a Berlino lo farebbe entrare nella storia del club.
Con buona pace di chi lo criticava a luglio e ora è pronto a saltare sul carro da vincitore...ovviamente bianconero.

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)