Breaking News
© Getty Images

I CRAQUE DEL MOMENTO - Verona, i Toni sempre alti

Alla soglia dei 38 anni l'attaccante azzurro continua a segnare a raffica

I CRAQUE DEL MOMENTO VERONA TONI / VERONA - 38 anni e non sentirli. Luca Toni ha ancora la voglia di un diciottenne alle prime esperienze nel calcio che conta. In realtà lui di partite, di gol e di emozioni ne ha vissute tante, ovunque abbia giocato e vinto. E così per un campione del Mondo non poteva essere altrimenti anche a Verona, alla sua ultima, forse, avventura della straordinaria carriera. Che la rete la sapesse gonfiare non è certo un mistero per uno dei più grandi bomber italiani dell'ultimo decennio che ha fatto gioire i tifosi di Palermo, Fiorentina e Bayern Monaco che addirittura gli dedicarono una canzone, facendolo diventare a suo tempo uno dei pezzi più ambiti nel calciomercato. Anche quest'anno sono diciassette le reti in campionato, mica noccioline. La suggestione diventa adesso inevitabile, anche per Antonio Conte: una maglia azzurra sarebbe così sprecata?

Luca Toni nasce a Pavullo nel Frignano il 26 maggio 1977. Cresce nelle giovanili del Modena con cui fa il suo esordio in Serie C e segna le prime reti della carriera. Poi la gavetta fatta di gol tra Empoli, Lodigiani, FiorenzuolaTreviso e soprattutto Vicenza (9 gol nella stagione 2000/2001). A Brescia con Baggio e Mazzone conosce la sua consacrazione realizzando 15 reti in due stagioni guadagnandosi  l'affermazione tra i bomber emergenti del nostro calcio. A Palermo esplode: 50 reti in 80 presenze sono numeri da campione. Il biennio 2005-2007 alla Fiorentina, che lo acquista per 10 milioni, vale 47 reti in 67 partite. Inevitabile la grande occasione internazionale che arriva a trent'anni col Bayern Monaco: in Germania 38 gol in 60 apparizioni condite dal titolo in Bundesliga 2008/2009. Torna in patria con le maglie di RomaGenoa e Juventus e seppur non con la brillantezza dei tempi migliori lascia sempre zampate decisive. L'esperienza all'Al Nasr nel 2012 sembra chiudere la sua carriera ma la nostalgia è tanta così come la voglia di rimettersi in discussione. Torna alla Fiorentina (8 reti nel 2012/2013) e poi approda a Verona dove fino ad ora ha messo a segno 37 reti. Con la Nazionale Italiana (47 caps) ha vinto il Mondiale 2006 in Germania da protagonista (2 reti nella competizione contro l'Ucraina).

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)

    I Craque del momento   Palermo  
    I CRAQUE DEL MOMENTO - Rayo Vallecano, Bueno: il bomber di periferia
    I CRAQUE DEL MOMENTO - Rayo Vallecano, Bueno: il bomber di periferia
    L'attaccante spagnolo cresciuto nel Real sta attirando le attenzioni di molti club europei grazie alle sue reti
    I Craque del momento   Verona  
    I CRAQUE DEL MOMENTO - Verona, Ionita: la sorpresa che non ti aspetti
    I CRAQUE DEL MOMENTO - Verona, Ionita: la sorpresa che non ti aspetti
    Da sconosciuto a certezza. Già a quota due reti è il primo moldavo della storia della Serie A.
    I Craque del momento   Napoli  
    I CRAQUE DEL MOMENTO - Il Napoli ritrova il suo goleador Callejon
    I CRAQUE DEL MOMENTO - Il Napoli ritrova il suo goleador Callejon
    L'attaccante spagnolo protagonista dell'estate azzurra