Breaking News
  • PAGELLE E TABELLINO DI BAYERN MONACO-SHAKHTAR DONETSK
© Getty Images

PAGELLE E TABELLINO DI BAYERN MONACO-SHAKHTAR DONETSK

Muller e Ribery sontuosi per il Bayern. Kucher trascina gli ucraini nell'incubo, ma Fred è un astro nascente

ECCO LE PAGELLE DI BAYERN-MONACO-SHAKHTAR DONETSK:

 

BAYERN MONACO

Neuer 6 - La tocca più coi piedi che con le mani.
Serata più che tranquilla.

Rafinha 6 - La corsia dell’ex Genoa non viene quasi mai battuta.

Badstuber 7 - Nel primo tempo si fa cogliere di sorpresa beccandosi un giallo evitabile.
Nel secondo tempo però toglie dai piedi di Luiz Adriano il gol della bandiera e segna il 5-0.
Dal 67’ Dante 6 – Deve solo gestire.

Boateng 7,5 - Un centrale bionico.
E’ forte fisicamente, veloce e segue pure l’azione offensiva.
Il 2-0 infatti lo segna lui.

Alaba 6 - Douglas Costa lo punta sempre ed un paio di volte lo salta pure.
Grazie al suo fisico vince comunque la maggior parte degli uno contro uno.

Schweinsteiger 6,5 - Si piazza davanti alla difesa e gestisce bene tutto l’incontro.
Splendido il lancio che manda in porta Lewandowski.

Robben 6 – Nella manciata di minuti che sta in campo dimostra di essere uno dei giocatori più in forma d’Europa mettendo dentro un paio di palloni pericolosi e saltando quasi sempre l’uomo.
Peccato che si faccia male subito.
Dal 19’ Rode 6 – Lavora sotto traccia.

Muller 8 - Sempre nel cuore dell’azione dei bavaresi.
Giocatore semplice ma clamorosamente efficace.
Non si sa come, ma sa sempre dove va a finire il pallone e ci arriva prima di tutti.
Guardiola ha una rosa ampia, ma lui è uno dei pochi indispensabili.

Gotze 7 - Svaria su tutto il fronte offensivo.
Parte dal centro e dopo l’ingresso di Rode le sue scarpe verdi si vedono a destra e a sinistra.
Si prende subito il rigore che spinge il Bayern ai quarti dopo meno di 5 minuti.
Segna nella ripresa.

Ribery 7,5 - Nel primo tempo salta quasi sempre l’uomo, ma è un po’ impreciso nei passaggi.
Nella ripresa in 5’ sigilla una partita praticamente già chiusa con un gol che arriva da uno scambio stretto splendido con Alaba e mette dentro alla cieca l’assist per il poker di Muller.
Dal 59’ Bernat 6,5 - Nonostante l’uscita di Ribery non fa comunque dormire sonni tranquilli a Srna.

Lewandowski 7 - Palo al 23’, più facile da mettere dentro che da sbagliare.
I centrali dello Shakhtar gli danno sempre l’appoggio e lui riesce a girarsi facile, sia al limite dell’area che dentro i 16 metri.
La rete del 2-0 nasce proprio così.
Nella ripresa timbra il cartellino.

All.
Guardiola 7 – Partita e qualificazione gli si mettono in discesa dopo 3 minuti.
Lui però ci mette del suo perché manda in campo una squadra imbottita di esterni e mezze punte con un solo centrocampista di ruolo.
Il calcio totale, negli anni 2000, lo gioca lui.

 

SHAKHTAR DONETSK

Pyatov 4 – Non ha colpe particolari sui primi gol, ma è sempre indeciso.
Poi sprofonda e ne prende un paio evitabili.

Srna 4,5 - Per sua sfortuna la banda di Guardiola sceglie di usare la sua corsia per attaccare la porta di Pyatov.
Lui inizialmente riesce a sopperire, poi crolla e non riesce più a tenere né Ribery né nessun altro.

Kucher 3 – Non tocca nemmeno un pallone, ma va direttamente sulla gamba di Gotze in piena area di rigore dopo 3 minuti.
Così rovina a metà la partita dei suoi, l’altra metà la rovina l’arbitro Collum, punendolo con un rosso che non ci sta.

Rakitskiy 5 - Dà sempre l’appoggio a Lewandowski e gli facilita parecchio la vita visto che il polacco, soprattutto nel primo tempo, fa quel che vuole.

Shevchuk 6 – Si rende protagonista dell’unica chance pericolosa della partita dello Shakhtar.

Douglas Costa 6 – Nel primo tempo è tra i più attivi.
Lo Shakhtar attacca solo dalla sua parte e lui punta sempre Alaba.
A volte lo salta pure.
Dal 78’ Wellington - s.v.

Fred 6,5 – Il migliore in campo degli ucraini.
Fa la lotta con i giganti bavaresi con tutti i mezzi che ha a disposizione.
Corre tanto, ci mette il fisico e non si arrende mai.
Ha le caratteristiche del centrocampista moderno.

Fernando 5 – Si schiaccia tanto sulla linea dei difensori ma non riesce comunque a dare una mano.
 

Taison sv – Dal 9’ Krivtsov 5 – Entra con i suoi già in apnea e non riesce a fare niente per fargli riprendere fiato.

Alex Teixeira 5,5 – Partiva per essere una delle bocche di fuoco di Lucescu, pronto ad essere lanciato in contropiede ogni volta che il Bayern si sarebbe riversato in avanti.
L’espulsione dopo 3 minuti però condiziona anche lui che è costretto ad indietreggiare il suo raggio d’azione.
Dal 69’ Ilsinho 5 – La tempesta bavarese si abbatte pure su di lui.

Luiz Adriano 5,5 – Non gli arriva un pallone giocabile e l’unica mezza chance per arrivare a quota 10 in Champions League gliela leva dai piedi Badstuber.

All.
Lucescu 6 – Imposta la partita sul contropiede in undici contro undici, figuriamoci con un uomo in meno.
Se Collum tira fuori il rosso dopo solo tre minuti non è certo colpa sua.

Arbitro: Willie Collum 5 – Il rigore è netto, ma il rosso non ci sta.
Condiziona pesantemente la partita dopo una manciata di secondi e qualsiasi decisione possa prendere dopo non lo può mai portare alla sufficienza.
Detto questo il Bayern sarebbe passato comunque, magari non con un risultato così esagerato.

 

TABELLINO

BAYERN MONACO-SHAKHTAR DONETSK 7-0

Bayern Monaco (4-1-4-1): Neuer; Rafinha, Badstuber (dal 67’ Dante), Boateng, Alaba; Schweinsteiger; Robben (dal 19’ Rode), Muller, Gotze, Ribery (dal 59’ Bernat); Lewandowski.
A disp: Reina, Lahm, Benatia, Pizarro.
 All.
Guardiola.

Shakhtar Donetsk (4-4-1-1): Pyatov; Srna, Kucher, Rakitskiy, Shevchuk; Douglas Costa (dal 78’ Wellington), Fred, Fernando, Taison (dal 9’ Krivtsov); Alex Teixeira (dal 69’ Ilsinho); Luiz Adriano.
A disp: Kanibolotskiy , Dentinho, Gladkiy.
All.
Lucescu

Arbitro: Collum (Scozia)

Marcatori: 4’ Muller (B), 34’ Boateng (B), 49’ Ribery (B), 51’ Muller (B), 63’ Badstuber (B), Lewandowski (B), 87’ Gotze (B)

Ammoniti: 26’ Badstuber (B), Boateng (B), Douglas Costa (S)

Espulsi: 3’ Kucher (S)

Articoli Correlati

Mercato   Juventus  
Juventus, Griezmann-Dybala: ecco l'attaccante per il Real
Juventus, Griezmann-Dybala: ecco l'attaccante per il Real
I Blancos pronti a stanziare 200 milioni di euro. E' sfida tra il francese e l'argentino
Mercato   Milan  
Milan, crocevia Europa League: vincere per salvare il calciomercato
Milan, crocevia Europa League: vincere per salvare il calciomercato
I rossoneri puntano all'Europa League per qualificarsi in Champions e non vendere i propri big
Mercato   Inter   Milan
Calciomercato, Inter-Milan: derby a gennaio per Pastore
Calciomercato, Inter-Milan: derby a gennaio per Pastore
L'argentino potrebbe lasciare il PSG per giocare con maggiore continuità e non perdere il Mondiale
Mercato   Milan  
Calciomercato Milan, sorpresa Ancelotti: al Mondiale con la Croazia?
Calciomercato Milan, sorpresa Ancelotti: al Mondiale con la Croazia?
Spunta una clamorosa ipotesi per il futuro dell'allenatore italiano
Mercato   Inter  
Calciomercato Inter, accordo Ramires. Ma se a gennaio arriva un Big...
Calciomercato Inter, accordo Ramires. Ma se a gennaio arriva un Big...
L'affare mette tutti d'accordo, ma può saltare se arriva un altro extracomunitario 'top'
Mercato   Napoli   Inter
Calciomercato, da Icardi a Mertens: gli incroci di Napoli-Inter
Calciomercato, da Icardi a Mertens: gli incroci di Napoli-Inter
Tante le trattative avviate e non concretizzate negli anni