Breaking News
  • Torino-Copenaghen, Quagliarella: "Dobbiamo essere lucidi e cattivi, qui sono felice"
© Getty Images

Torino-Copenaghen, Quagliarella: "Dobbiamo essere lucidi e cattivi, qui sono felice"

L'attaccante granata chiama Conte: "Spero in un'altra convocazione, ma tutto dipenderà dal Toro e da come giocherò"

. p>EUROPA LEAGUE CONTE NAZIONEL VENTURA QUAGLIARELLA / TORINO - Dopo tanti anni vissuti da comprimario di lusso Fabio Quagliarella è tornato ad essere al centro di un progetto.
A Torino l'attaccante napoletano è l'inamovibile di Ventura.
"Per qualunque calciatore giocare con continuità aiuta ad acquistare fiducia, ad essere più sereno.
É bello sentirsi protagonisti, lo dico da sempre.
- le parole dell'attaccante a 'TuttoSport' - A differenza di Conte mister Ventura non ci chiede di pressare alti, se si perde il possesso palla si rifiata prendendo la posizione a centrocampo.
Sono molto simili nel curare tanto i dettagli.
Mi piace molto giocare nel Torino, ci sono giocatori molto tecnici ed ogni tanto c'è la giocata fuori dagli schemi, che è fondamentale nel calcio di oggi".

NAZIONALE - "Il ct mi conosce benissimo avendo giocato tre anni per lui.
So cosa chiede ad un attaccante.
Spero in un'altra convocazione, ma tutto dipenderà dal Toro e da come giocherò".

COPENAGHEN - "Hanno dalla loro parte l'entusiasmo di chi non ha nulla da perdere.
Noi dobbiamo essere lucidi, bravi e cattivi, soprattutto nelle occasioni da gol che ci capiteranno.
Non è un avversario facile da affrontare".

 

M.D.F.

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)