Breaking News
© Getty Images

Fiorentina, c'è un caso Gomez?

L'attaccante tedesco, orfano del compagno di reparto Rossi, fatica a trovare la via del gol

FIORENTINA CASO MARIO GOMEZ MONTELLA - "Mario Gomez non è in forma e probabilmente non ha ancora la mente sgombra dopo la tormentata stagione passata. Lento, impacciato, sempre anticipato, si divora un gol da zero metri quando cicca un colpo di testa. Tornerà la condizione e anche i gol, per ora non è presentabile. Voto 4,5".

La bocciatura senza messe misure nelle pagelle di Calciomercato.it di Fiorentina-Genoa è un manifesto emblematico quanto preoccupante della situazione che vive attualmente l'attaccante tedesco a Firenze, e non solo. Anche in Nazionale, infatti, le recenti prestazioni di Mario Gomez sono state accolte dai fischi e dalle critiche dei quotidiani tedeschi. Ora, ecco l'involuzione anche in maglia viola, tanto da far già gridare la stampa che si occupa di news Fiorentina al 'Caso Gomez' (vedi, ad esempio, l'edizione odierna di 'Tuttosport').

Montella, nel post partita contro il Genoa, ha provato a gettare subito acqua sul fuoco: "Mario ha solo bisogno di un gol, speriamo che arrivi alla prossima partita. In questo momento necessita del supporto dei compagni e noi abbiamo tutti fiducia in lui. Per morfologia è un giocatore grosso che ha bisogno di più tempo dei compagni". Al tecnico viola, ha fatto eco il direttore sportivo Pradè: "C'è fiducia in Mario Gomez, che deve essere il nostro finalizzatore. Per stazza fisica è indietro con la coSndizione, non c'è nessun caso. Oggi Perin è stato superlativo".

Un problema nell'attacco della Fiorentina, però, c'è ed è evidente: il nuovo infortunio al ginocchio di Giuseppe Rossi, che lo terrà fermo ai box per circa altri cinque-sei mesi, ha lasciato Mario Gomez orfano di un compagno d'attacco in grado di sottrargli la pressione dei difensori avversari nonché di regalargli palle gol da 'spingere' in rete. Vincenzo Montella sta cercando di correre ai ripari in corso d'opera, avanzando Cuadrado e Ilicic al fianco del tedesco e dando fiducia ai giovani Babacar e Bernardeschi. Aspettando Marin... Basterà?

 

Entra a far parte della nostra cerchia, clicca G+

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)

    Serie A   Fiorentina   Lazio
    Serie A, Fiorentina-Lazio 3-2: ripresa folle, viola in rimonta
    Serie A, Fiorentina-Lazio 3-2: ripresa folle, viola in rimonta
    Babacar, Kalinic ed un autogol consegnano i tre punti agli uomini di Sousa
    Serie A   Fiorentina   Inter
    Fiorentina-Inter, Pioli: "Valuto l'operato della società. Penalizzati da due situazioni"
    Fiorentina-Inter, Pioli: "Valuto l'operato della società. Penalizzati da due situazioni"
    L'allenatore nerazzurro incontra i giornalisti in sala stampa
    Serie A   Fiorentina   Sampdoria
    Serie A, Sampdoria-Fiorentina 2-2: Babacar salva i viola in 'zona Cesarini'
    Serie A, Sampdoria-Fiorentina 2-2: Babacar salva i viola in 'zona Cesarini'
    I viola si portano, momentaneamente, a 3 punti dall'Inter
    Serie A   Fiorentina   Genoa
    Serie A, 'tripla' festa del papà: i figli d'arte da Chiesa a Simeone
    Serie A, 'tripla' festa del papà: i figli d'arte da Chiesa a Simeone
    Giornata particolare per il viola, il rossoblu e Federico Di Francesco
    Serie A   Fiorentina  
    Fiorentina, Corvino: "Contestazione? Dobbiamo essere vicini a Sousa. Bernardeschi, nulla da dire"
    Fiorentina, Corvino: "Contestazione? Dobbiamo essere vicini a Sousa. Bernardeschi, nulla da dire"
    Il direttore generale dell'area tecnica della Fiorentina ha parlato al termine del match contro il Cagliari
    Serie A   Fiorentina   Torino
    Serie A, Fiorentina-Torino 2-2: rimonta Belotti, Paulo Sousa trema
    Serie A, Fiorentina-Torino 2-2: rimonta Belotti, Paulo Sousa trema
    Il 'Gallo' fa doppietta e annulla i gol di Saponara e Kalinic: panchina viola a rischio
    Serie A   Fiorentina   Milan
    Serie A, Milan-Fiorentina 2-1: lampo di Deulofeu, lo scontro per l'Europa è rossonero!
    Serie A, Milan-Fiorentina 2-1: lampo di Deulofeu, lo scontro per l'Europa è rossonero!
    Lo spagnolo la decide già nel primo tempo. Di Kucka e Kalinic le altre due reti