Breaking News
  • L'Editoriale di Marchetti - La Roma ha scelto: ecco El Shaarawy. In attesa di Perotti? Dipende dai cinesi
© Getty Images

L'Editoriale di Marchetti - La Roma ha scelto: ecco El Shaarawy. In attesa di Perotti? Dipende dai cinesi

Consueto appuntamento con il nostro editorialista ed esperto di mercato di 'Sky Sport 24'

EDITORIALE MARCHETTI CALCIOMERCATO ROMA / ROMA - La Roma dopo almeno tre settimane di 'm'ama-non m'ama' Perotti-El Shaarawy finalmente rompe gli indugi e si butta sull'italo-egiziano.
Si dovrebbe chiudere con il prestito con obbligo di riscatto per un valore complessivo di circa 12 milioni di euro, ma la cosa importante per il Milan è che il ragazzo sia praticamente trasferito a titolo definitivo per non ripetere l'esperienza estremamente negativa sia per i rossoneri che per il giocatore con il Monaco. El Shaarawy quindi primo acquisto di Spalletti.
El Shaarawy che va ad incrementare il pacchetto degli attaccanti a disposizione della Roma: con una sostanziale differenza rispetto agli altri.
A El Shaarawy piace anche crossare e questo non può che essere un vantaggio per Dzeko.

E ora Perotti, direte voi? Non era tutto fatto? Sì, vero.
Ma intanto si era sempre detto che erano virtualmente concluse entrambe le operazioni e poi che bisognava aspettare l'eventuale partenza di Gervinho.
I cinesi insistono (anche se ora la strada è in salita) mancano pochi giorni alla fine del calciomercato per gli incastri.
Forse non a caso il presidente Preziosi aveva detto l'altro ieri che Perotti non lo aveva mai venduto per sicuro e che se fosse rimasto sarebbe stato un bene per tutti.

Le percentuali che possa andar via sono comunque alte, ma il mercato è imprevedibile.
Ora la concentrazione della Roma è sulla difesa (Caceres in questo caso il favorito) e sulla Cina.
Con uno sguardo anche in casa Inter per vedere che succede.
Guarin si è incontrato con Luiz Adriano per capire.
L'Inter aspetta l'offerta formale dei cinesi scritta e se l'aspetta parametrata allo stipendio promesso al colombiano.
Il fratello di Guarin è in volo verso la Cina per controllare di persona.
Insomma: se è una truffa è un truffa in grande stile.
Quindi speranze per veder ripartire il mercato ce ne sono.
Sia in casa nerazzurra che in casa giallorossa.
Con la cessione di Gervinho ci sarebbero i soldi per Perotti, il Caceres di turno e l'Adriano del caso.
Quello che serve alla Roma.

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)