Breaking News
© Getty Images

Verona, Nico Lopez: "Ho fatto la scelta giusta. Il mio riscatto? Troppi soldi"

Il talento uruguaiano si è presentato in conferenza stampa

HELLAS VERONA NICO LOPEZ CONFERENZA STAMPA / VERONA - Presentato come nuovo giocatore dell'Hellas Verona Nico Lopez ha parlato della sua decisione di vestire maglia gialloblu, in prestito con diritto di riscatto dall'Udinese.
"Ho deciso di venire a Verona prima di tutto perché l'anno scorso la squadra ha fatto una grande stagione - ha spiegato Nico Lopez in conferenza stampa - poi ho parlato con il mio procuratore e mi ha raccontato che è una bella società.
La città è stupenda, si può vivere bene, ho parlato anche con la mia famiglia e ho deciso di venire qui.
La trattativa è stata difficile, Sogliano ha fatto un grande lavoro, mi ha seguito per tanto tempo, e anche per questo ho scelto Verona.
Nell'estate del 2013 ero a Roma e quando sono andato al Mondiale Under 20 in Turchia il mio procuratore mi ha detto che c'erano 2 o 3 squadre che mi volevano.
Lui mi ha portato il contratto dell'Udinese, dicendomi che mi volevano e io ho firmato.
Poi è arrivato il Verona che era interessato a me e sono venuto qui.
Quindici milioni per il riscatto? Secondo me sono troppi (ride, ndr).
Devo dimostrare tanto se il prezzo è quello.
Voglio fare tanti gol, tanti assist e fare bene per riuscire ad entrare in Europa.
Per me è un sogno aver giocato e giocare con Toni, Totti, Di Natale, Saviola e Marquez.
Quando ero in Uruguay non immaginavo che un giorno avrei avuto l'occasione di scendere in campo con calciatori di questo livello.
Essere un loro compagno di squadra è molto bello e posso imparare molto.
Toni e Di Natale sono due grandi campioni e in comune hanno il senso del gol.
Giocare e allenarmi con loro è stato un piacere.
A Udine cercavo di imparare il più possibile da Di Natale e cercherò di fare lo stesso con Luca Toni".

M.Z.

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)

    Serie A  
    Serie A, Dybala traccia la strada: le seconde punte diventano bomber
    Serie A, Dybala traccia la strada: le seconde punte diventano bomber
    Dalla Joya a Callejon, passando per Perisic e Ljajic: è la loro rivincita. Mai così determinanti
    Serie A   Napoli  
    Napoli, Mertens: "Vinciamo per Milik. Maradona? Ho tanto rispetto"
    Napoli, Mertens: "Vinciamo per Milik. Maradona? Ho tanto rispetto"
    Il folletto belga ha parlato del momento che sta vivendo e dei prossimi impegni che lo aspettano
    Serie A  
    Serie A, 6a giornata: la classifica senza VAR
    Serie A, 6a giornata: la classifica senza VAR
    Come cambia la graduatoria senza l'ausilio della moviola in campo
    Serie A   Milan  
    Milan, Montella accetta le critiche: "Giusto esternarle"
    Milan, Montella accetta le critiche: "Giusto esternarle"
    Il tecnico rossonero parla del confronto con società e giocatori
    Serie A  
    La Moviola di CM.IT: Milan, nessun caso Zapata. Fiorentina furiosa...
    La Moviola di CM.IT: Milan, nessun caso Zapata. Fiorentina furiosa...
    I VIOLA CHIEDONO INVANO DUE RIGORI PER GLI INTERVENTI SU ASTORI E GIL DIAS
    Serie A   Sampdoria   Milan
    Serie A, Sampdoria-Milan 2-0: zampata-Zapata. Gioisce Giampaolo
    Serie A, Sampdoria-Milan 2-0: zampata-Zapata. Gioisce Giampaolo
    L'attaccante dei liguri colpisce su errore dell'omonimo rossonero. Alvarez conclude la festa con il raddoppio
    Serie A   Torino   Juventus
    Juventus-Torino, Mihajlovic amaro: "Chiedo scusa ai tifosi"
    Juventus-Torino, Mihajlovic amaro: "Chiedo scusa ai tifosi"
    Il tecnico granata: "Avevamo preparato la gara in maniera diversa"