Breaking News
  • Roma, Pallotta: "Non mollo. Proprietà separata club-stadio? Vi spiego..."
© Getty Images

Roma, Pallotta: "Non mollo. Proprietà separata club-stadio? Vi spiego..."

Il presidente giallorosso parla del progetto di costruzione del nuovo impianto e rilancia le ambizioni della società

ROMA PALLOTTA STADIO / ROMA - Intervenuto ai microfoni di 'Radio Roma', il presidente giallorosso, James Pallotta, esalta il progetto di costruzione del nuovo stadio capitolino: "Domani sarà un giorno importante (è previsto l'ok degli Assessori Comunali al progetto, n.d.r.) e siamo fiduciosi. E' un grandissimo progetto per la Serie A e l'Italia intera.
Riporterà il calcio italiano dove merita.
Tempistiche? Ci piacerebbe che le cose procedessero in tempi brevi ma c'è molto ancora da fare.
Lavoriamo a questo progetto da oltre due anni e siamo molto soddisfatti.
Abbiamo trovato una grande disponibilità da parte del sindaco Marino.
La struttura ospiterà eventi calcistici e non solo; tutto sarà entusiasmante anche per le famiglie.
Speculazione edilizia? Assolutamente falso! Proprietà separata? Vendere lo stadio dopo due o tre anni sarebbe assurdo.
Capiamo le preoccupazioni ma è un meccanismo legale e finanziario e sapevamo che c'è da spendere molto per le infrastrutture: sarà il più costoso dagli anni '20, oltre un miliardo di euro.
Non dobbiamo indebitarci per tutto questo.
Sono il primo tifoso e vogliamo fare questo club il più importante al mondo".

USA IS DIFFERENT - "Negli Usa è molto diverso, non c'è questa progettazione.
Come ho già detto due anni fa, abbiamo cominciato a lavorare per cercare un sito adatto con architetti e ambientalisti. Stiamo cercando di costruire un impianto per le più grandi partite di campionato, concerti, rugby, una serie di eventi che aiuterà la città di Roma a rimanere una delle mete più ambite.
Negli Usa si inizia il progetto con la costruzione in se".

GRAZIE TIFOSI - "Ci tenevo a ringraziare tutti i tifosi per il loro sostegno e perché ci hanno accolti a braccia aperte.
Stanno iniziando a capire cosa significa questo progetto per la città. Voglio che sappiate che siamo davvero seri.
Siamo grati di essere nella più grande città nel mondo e di quella che ritengo la maggiore squadra nel mondo.
Speriamo e siamo convinti che faremo il meglio al servizio della città.
Vogliamo rendere la Roma il miglior club al mondo e nessuno di noi sarà soddisfatto fin quando questo non sarà fatto.
Non ho nessuna intenzione di mollare, questo è solo l'inizio.
Se non mi buttano al fiume vorrei restare 20-30 anni".

 

J.T.

 

Articoli Correlati

In evidenza  
Mercato, allenatori disoccupati: non solo Luis Enrique. Ecco chi sono
Mercato, allenatori disoccupati: non solo Luis Enrique. Ecco chi sono
Dal record negativo di De Boer al desiderio di tornare di Malesani, fino ai grandi nomi come Luis Enrique, Moyes e Sousa
In evidenza   Genoa  
Serie A, Giudice Sportivo: stangata Pinilla, cinque giornate di squalifica!
Serie A, Giudice Sportivo: stangata Pinilla, cinque giornate di squalifica!
Severa la punizione per l'attaccante cileno del Genoa
In evidenza   Juventus   Sampdoria
Sampdoria-Juventus, Allegri: "Non pensiamo al Barcellona, campionato primo obiettivo! Chiellini out"
Sampdoria-Juventus, Allegri: "Non pensiamo al Barcellona, campionato primo obiettivo! Chiellini out"
Le dichiarazioni della vigilia dell'allenatore della 'Vecchia Signora'
In evidenza   Atalanta   Udinese
Serie A, le probabili formazioni della 27esima giornata
Serie A, le probabili formazioni della 27esima giornata
Ecco i possibili schieramenti secondo gli inviati di Calciomercato.it
In evidenza   Lazio   Milan
Lazio-Milan, le ultime sulle formazioni: Inzaghi sorprende
Lazio-Milan, le ultime sulle formazioni: Inzaghi sorprende
I biancocelesti lanciano Keita dal primo minuto, fuori Lulic
In evidenza   Milan   Napoli
Milan-Napoli, Montella: "Hanno budget superiore, da Champions. Reina furbo"
Milan-Napoli, Montella: "Hanno budget superiore, da Champions. Reina furbo"
Ecco le parole del tecnico rossonero alla vigilia del grande match