Breaking News
  • Calciomercato Inter, Guarin & co: prima le cessioni, poi due colpi
© Getty Images

Calciomercato Inter, Guarin & co: prima le cessioni, poi due colpi

Diversi esuberi da piazzare per arrivare ad un difensore ed un attaccante

CALCIOMERCATO INTER ESUBERI GUARIN ROLANDO / MILANO - Cinque acquisti, che uno dopo l'altro sono andati a rivoluzionare, più che puntellare, una rosa che ad inizio estate ha salutato tanti storici senatori.
Poi lo stop, improvviso e necessario.
Il ritmo incalzante del calciomercato Inter, a meno di due settimane dal gong finale della sessione estiva, è ormai scemato per ovvie esigenze.
Fair play finanziario e giocatori finiti ai margini del progetto del tecnico Walter Mazzarri obbligano ad operare anche in uscita.
Ed i nomi da piazzare non mancano.

A partire dalla difesa, dove cerchiato in rosso nella lista dei cedibili rimane Matias Silvestre, rientrato alla base dopo la stagione in prestito al Milan.
Un semplice interessamento o poco più, come vi avevamo riportato in esclusiva, quello della Sampdoria nei confronti del centrale argentino accostato anche a Genoa, Lazio, Palermo Besiktas.
Genoa che sembrava ad un passo anche dal giovane Ibrahima Mbaye, ma la frenata degli ultimi giorni potrebbe aprire nuovi scenari.
In partenza, poi, c'è pure Hugo Campagnaro: l'ex Napoli vorrebbe onorare il proprio contratto, ed il doppio rifiuto ai due club genovesi lo dimostra, ma i nerazzurri vogliono puntare su Rolando che, rientrato al Porto dopo il prestito, resta in attesa di una chiamata da Milano.

A centrocampo è sempre Guarin il principale indiziato all'addio: nell'incontro andato in scena ieri tra l'agente del colombiano ed i vertici interisti, come vi abbiamo rivelato in esclusiva, le parti si sono aggiornate sugli ultimi sondaggi effettuati da altri club per l'ex Porto.
C'è il Manchester United, ipotesi gradita, ma che non ha ancora presentato un'offerta ufficiale, mentre lo Zenit non intriga il giocatore.
Schelotto prepara le valigie, probabilmente per volare nuovamente al Parma, mentre Alvarez potrebbe restare: la duttilità tattica dell'ex Velez potrebbe convincere Mazzarri a concedergli un'altra chance.
Chance che Ruben Botta proverà a cogliere altrove, con Parma, Chievo, Verona, Torino ed Empoli tutte in fila per assicurarselo.
L'Inter concede il prestito, ma chiede un milione.

Cifra che andrà a rimpolpare il tesoretto che servirà per reinvestire sugli ultimi due colpi: il primo, in difesa, con Rolando in pole, come detto; il secondo, invece, da pescare possibilmente nella lista dei sogni per l'attacco. Dove sembra sfumare Cerci, ma restano in corsa il talento Firmino, la pista low cost Biabiany e, su tutti, Ezequiel Lavezzi, la ciliegina sulla torta di calciomercato.

Articoli Correlati

Mercato   Inter  
Calciomercato Inter, Diaz 'parcheggiato' per Vidal o Ramires
Calciomercato Inter, Diaz 'parcheggiato' per Vidal o Ramires
Si tratta per il difensore del San Lorenzo che però è extracomunitario
Mercato   Inter   Francia
Calciomercato Inter, Di Maria ha deciso il proprio futuro!
Calciomercato Inter, Di Maria ha deciso il proprio futuro!
Il fantasista argentino non è soddisfatto del suo impiego a Parigi
Mercato   Inter   Inghilterra
Calciomercato Inter, Özil ha annunciato la sua nuova squadra!
Calciomercato Inter, Özil ha annunciato la sua nuova squadra!
Il trequartista tedesco è in scadenza di contratto a giugno con l'Arsenal
Mercato   Inter   Milan
Calciomercato, Inter-Milan: derby a gennaio per Pastore
Calciomercato, Inter-Milan: derby a gennaio per Pastore
L'argentino potrebbe lasciare il PSG per giocare con maggiore continuità e non perdere il Mondiale
Mercato   Inter  
Calciomercato Inter, accordo Ramires. Ma se a gennaio arriva un Big...
Calciomercato Inter, accordo Ramires. Ma se a gennaio arriva un Big...
L'affare mette tutti d'accordo, ma può saltare se arriva un altro extracomunitario 'top'
Mercato   Napoli   Inter
Calciomercato, da Icardi a Mertens: gli incroci di Napoli-Inter
Calciomercato, da Icardi a Mertens: gli incroci di Napoli-Inter
Tante le trattative avviate e non concretizzate negli anni