Breaking News
© Getty Images

Mondiali 2014, padre Zuniga: "Ricevute minacce di ogni tipo"

Il papà del giocatore colombiano ha spiegato la situazione dopo l'intervento che mise ko Neymar

CALCIO MONDIALI 2014 COLOMBIA BRASILE ZUNIGA NEYMAR / RIO DE JANEIRO (Brasile)- Il Mondiale 2014 è terminato da una settimana, ma per la famiglia Zuniga sono ancora momenti difficili.
Il giocatore colombiano (in forza al Napol) era stato protagonista, suo malgrado, del duro intervento capace di mettere ko Neymar durante il quarto di finale tra Colombia e Brasile.
Queste le parole di Camilo Zuniga, padre del giocatore, a 'Lancenet': "Riceviamo commenti e minacce di ogni tipo, via internet e telefono.
Ho già parlato con le autorità.
E' normale, come genitore, preoccuparsi.
Non è solo la paura per mio figlio ma anche per sua moglie e per il loro bambino.
Ci muoviamo con la scorta, ma è temporaneo.
Speriamo di riprendere presto la nostra vita in pace.
Per quanto riguarda il fallo, mio figlio non ha un passato di interventi violenti.
Purtroppo Neymar ha avuto la peggio ma ha un futuro luminoso davanti.
Gli infortuni fanno parte del gioco e mio figlio si è già scusato pubblicamente".

M.Fu.

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)