Breaking News
© Getty Images

L'Editoriale di Sugoni - Candreva, Balotelli e Iturbe: finito il Mondiale dell'Italia, il mercato entra nel vivo

Consueto appuntamento con il nostro editorialista ed esperto di SkySport24

EDITORIALE SUGONI MERCATO CANDREVA BALOTELLI E ITURBE / MILANO - Il giorno del ritorno che nessuno avrebbe voluto, quello della nostra Nazionale, è anche quello che può far finalmente partire il calciomercato degli Azzurri.

Adesso - per esempio - per il mercato della Lazio tornerà a parlare di Parolo.
Più che altro tornerà a parlare con Parolo.
Perché l’ accordo con il Parma è già stato trovato.
Negli ultimi giorni però c’è stata una fase di stand-by nella trattativa, che ora potrà riprendere quota.
Questione di accordo con il giocatore.
Che ancora manca.
E non è nemmeno scontato che arriverà.

A prendere quota magari saranno le offerte per Candreva e Cerci.
I due esterni che tutti vogliono, ma per cui di discorsi concreti al momento ce ne sono davvero pochi.
Lazio e Torino non vogliono lasciarli andare e quindi ufficialmente i due non hanno un prezzo.
Come ogni incedibile.
Però poi ci sono fattori che sul mercato possono sconvolgere ogni aspettativa.
Uno di questi fattori è la volontà dei giocatori.
E Candreva anche dal Brasile non ha mai fatto mistero della sua voglia di Champions.
Come a dire che l’affascinante ipotesi Paris Saint-Germain resta più che in piedi.
I francesi hanno ormai capito quanto Hazard sia pressoché inarrivabile.
E hanno i mezzi (cioè gli euro) per far vacillare le certezze di Lotito.
Si può pensare che per una cifra superiore ai 25 milioni, i biancocelesti si siedano al tavolo.

Per Cerci la situazione è un po’ diversa.
Tanti sguardi interessati, ma ancora nessun affondo.
Il Milan e la Roma cercano esterni, ma attenzione anche alle piste estere.

E anche se quello brasiliano non è stato il suo Mondiale (come di nessun altro italiano), attenzione al futuro di Balotelli.
Le parole di Wenger hanno messo un freno alle voci sull’Arsenal.
“Non lo prenderemo” ha detto il  tecnico francese.
E potrà essere anche vero, ma resta il fatto che Mario a lui piaccia.
E che per i rossoneri non sia incedibile a prescindere.

Come non lo è Paletta per il Parma, Darmian per il Torino e tanti altri.
Perché la situazione del calcio italiano è chiara: per l’offerta giusta, tutti possono andare.

Di certo se ne andrà dal Verona Juan Iturbe.
Lui al Mondiale non c’era e i discorsi su di lui sono andati avanti.
Le piste estere sono man mano sfumate, data la volontà del giocatore che preferirebbe restare in Italia.
E già che c’è - se dovesse scegliere - vorrebbe anche giocare la Champions.
E la Champions, tra le pretendenti attuali del giocatore, nella prossima stagione la farà solo la Juventus.
Che punta a far cambiare idea al Verona (che inizialmente voleva solo cash) inserendo Quagliarella.
Un giocatore che piace moltissimo.
Su cui però c’è anche il Torino, dove l'attaccante napoletano è cresciuto e che gioca anche l’Europa League.

Le corse e i dribbling di Iturbe però fanno sognare anche Filippo Inzaghi.
Ma il calciomercato del Milan ancora non può decollare.
I rossoneri - in attesa di qualche cessione - non hanno i soldi per accontentare il Verona (che chiede almeno 25 milioni), ma i rapporti tra le società sono ottimi (e Sogliano potrebbe essere il prossimo ds del 'Diavolo').

E poi - ultima in ordine alfabetico, ma la prima a muoversi sul giocatore - c’è la Roma.
Che parla da tempo con il Verona e che - anche se in questo periodo su di lui lavora in silenzio - non ha certo perso le speranze di prenderlo.
Alla fine il primo grande colpo del nostro mercato dovrebbe essere proprio Iturbe.
In attesa del mercato degli azzurri.
 

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)

    Mercato   Benevento   Verona
    Calciomercato Serie A, panchine a rischio: esonero dietro l'angolo
    Calciomercato Serie A, panchine a rischio: esonero dietro l'angolo
    Da Baroni a Pecchia, passando per Juric e Nicola: si attendono risultati positivi
    Mercato   Verona  
    Calciomercato Verona, Cassano saluta ma non lascia il calcio
    Calciomercato Verona, Cassano saluta ma non lascia il calcio
    Motivi personali dietro la decisione del fantasista barese. Ora Spezia o Virtus Entella?
    Mercato   Verona  
    Calciomercato Verona, Cassano fa dietrofront: "Non mi ritiro"
    Calciomercato Verona, Cassano fa dietrofront: "Non mi ritiro"
    'Fantantonio' stamane aveva deciso di appendere gli scarpini al chiodo
    Mercato   Verona  
    Calciomercato Verona, è fatta: arriva Cassano
    Calciomercato Verona, è fatta: arriva Cassano
    In gialloblù ritrova Pazzini. Pecchia avrà anche Cerci
    Mercato   Verona  
    Verona, Toni annuncia l'addio al calcio: "Domenica ultima partita"
    Verona, Toni annuncia l'addio al calcio: "Domenica ultima partita"
    Il centravanti emiliano in conferenza stampa: "E' giusto smettere, sarà una giornata difficile"
    Mercato   Napoli   Verona
    Calciomercato Napoli, è rivoluzione: via anche Bigon
    Calciomercato Napoli, è rivoluzione: via anche Bigon
    Il direttore sportivo pare indirizzato al Verona
    Mercato   Atalanta   Verona
    Calciomercato Bari, Cassano: "Ritorno? La vedo dura". Spunta il Verona
    Calciomercato Bari, Cassano: "Ritorno? La vedo dura". Spunta il Verona
    'Fantantonio' ha parlato di una possibile seconda avventura con la maglia biancorossa