Breaking News
  • Nigeria, Onazi rischia la vita in un attentato: "Sono molto fortunato a essere vivo"
© Getty Images

Nigeria, Onazi rischia la vita in un attentato: "Sono molto fortunato a essere vivo"

Il calciatore della Lazio si trovava vicino al luogo dell'esplosione con la famiglia

. p>NIGERIA ONAZI ATTENTATO ESPLOSIONE LAZIO / JOS (Nigeria) - Un attentato da 130 morti nel cuore di Jos: così i terroristi hanno straziato ancora una volta la Nigeria.
Sabato sera due autobomba sono esplose nel centro cittadino, rispettivamente ad una fermata dei bus e al mercato, e causato una carneficina ancora da rivendicare, anche se in molti additano BokoHaram.
Proprio nel mercato cittadino si trovava Eddy Onazi, centrocampista della Lazio, in compagnia della famiglia.
"Sono molto, molto fortunato.
Devo ringraziare il Signore", ha detto a 'BBC Sport'.
"Era un giorno come un altro, con persone felici che mi facevano sentire il calore del ritorno a casa, nel mio Paese.
Ci trovavamo al mercato quando abbiamo sentito un'esplosione fortissima.
All'improvviso la gente correva all'impazzata.
C'era il caos, il fumo, il pandemonio: ero confuso, perso.
Non capivo cosa stesse succedendo.
Avevo paura".

"C'è chi dice che dovrei essere solo felice per essere ancora in vita, ma io sono preoccupato per le condizioni di sicurezza a Jos e in Nigeria come Paese.
Sono nato e cresciuto in questa città e sono fortunato abbastanza da non viverci più, ma ho ancora la famiglia e gli amici qui.
Questi incidenti avvengono regolarmente e ciò è deprimente.
Il governo deve agire: stanno morendo innocenti, la sicurezza in Nigeria deve fare passi avanti".

M.T.

 

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)