Breaking News
© Getty Images

IL PAGELLONE DI CALCIOMERCATO.IT: Iturbe supersonico, Livaja irascibile

Top e Flop della 34a giornata di Serie A secondo i voti dei nostri inviati

PAGELLONE, ITURBE LIVAJA / MILANO – Quando mancano quattro giornate al termine si fa sempre più avvincente la corsa agli ultimi posti disponibili per l'Europa. Chiuso il discorso Champions, l'Europa League è ancora un obbiettivo alla portata di diverse squadre tra le quali il Milan che continua la scalata in classifica a suon di vittorie. Grandi protagonisti nel match vittorioso contro il Livorno Taraabt e Balotelli; entrambi hanno regalato gol e spettacolo a San Siro. Riprende a correre anche il Verona di Mandorlini trascinato da uno straordinario Iturbe praticamente imprendibile per i difensori atalantini. Nella formazione di Colantuono delude Livaja sia in campo dove non lascia il segno sia fuori quando va a litigare con i tifosi che lo hanno fischiato durante il match. Nella bella sfida tra Parma e Inter i gialloblu vengono traditi sul più bello da Paletta, fin qui uno dei giocatori di maggiore affidabilità nella formazione di Donadoni.

 

TOP

 

5.Bergessio (Catania) –  Si danna su ogni pallone riuscendo a tenere in costante apprensione la retroguardia blucerchiata. Entra in tutte le azioni pericolose costruite dal Catania e firma la rete che vale una vittoria che dà morale ad una squadra chiamata a compiere un'impresa per salvarsi. Cuore pulsante.  VOTO 7,5

 

4.Taarabt (Milan) – Sempre pericoloso nell'uno contro uno oltre ad essere preziosissimo nei ripiegamenti grazie al suo moto perpetuo. In zona gol sfrutta al meglio il genio calcistico di Mario Balotelli con il quale dialoga spesso e con ottimi risultati. Frizzante. VOTO 7,5

 

3.Balotelli (Milan) – Scende in campo non al meglio della condizione ma con le sue giocate tiene sotto scacco la retroguardia amaranto. Trova la rete apriscatole sul finire del primo tempo e da quel momento SuperMario diventa devastante; con assist al bacio per i compagni e giocate mai banali mette il sigillo sulla sfida e guida la rincorsa rossonera ad un posto in Europa. Spettacolo. VOTO 7,5

 

2.Fiorillo (Sampdoria) – Per lunghi tratti sembra insuperabile riuscendo a sventare anche gol che sembravano fatti. Tante le sue parate miracolose e spettacolari; si arrende solo al cospetto della rete capolavoro di Leto e al preciso diagonale di Bergessio che approfitta di uno svarione difensivo. Felino. VOTO 7,5

 

1.Iturbe (Verona) – Per tutta la gara mette in mostra un repertorio pressoché infinito di scatti, finte, percussioni palla al piede e assist al bacio. Praticamente imprendibile per gli avversari, si concede un altro pomeriggio da protagonista assoluto. Fenomeno.  VOTO 7,5

 

FLOP

 

5.Paulinho (Livorno) – Il Livorno ha un disperato bisogno dei suoi gol per provare ad acciuffare una difficile salvezza ma l'attaccante brasiliano a San Siro non ha mai impensierito Abbiati. In tutti i 90 minuti è rimasto fuori dal gioco avvolto da un grigiore preoccupante. Malinconico.  VOTO 5

 

4.Tomovic (Fiorentina) – Evidenti le sue responsabilità nell'azione del gol partita firmato da Nainggolan. Prova a proporsi con costanza in fase offensiva ma quando c'è da fronteggiare Gervinho e soprattutto Ljajic sono sempre dolori. Disattento. VOTO 5

 

3.Brivio (Atalanta) – Crolla ben presto nel tentativo di fronteggiare un Iturbe in versione fuoriclasse. L'attaccante gialloblu con la palla fa ciò che vuole e al difensore nerazzuro non rimane altro da fare che assistere impotente allo show dell'argentino. Disorientato.  VOTO 4,5

 

2.Paletta (Parma) – E' lui ad indirizzare in favore degli avversari un confronto molto aperto e combattutto per tutto il primo tempo. Ad inizio ripresa stende Palacio e rimedia il secondo giallo che di fatto spiana all'Inter la strada verso i tre punti. Dalla punizione che ne consegue infatti i nerazzurri si portano in vantaggio con Rolando pescato tutto solo in area. Sventurato.  VOTO 4,5

 

1.Livaja (Atalanta) – L'inizio è incoraggiante quando sul pronti via sfiora il gol del vantaggio. Poi dell'attaccante ex Inter si perdono le tracce e la curva insofferente inizia a fischiarlo. Visibilmente infastidito dall'atteggiamento dei tifosi si fa ammonire e viene sostituito ad inizio ripresa da Moralez. Del suo pomeriggio da incubo rimane solo il duro faccia a faccia con i tifosi a bordocampo. Scontroso. VOTO 4

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)

    Notizie   Juventus  
    Juventus, Higuain: "Si parla sempre delle altre, poi vinciamo noi"
    Juventus, Higuain: "Si parla sempre delle altre, poi vinciamo noi"
    Un 'Pipita' affamato, che ribadisce d'aver vinto un solo scudetto, non sei. Ha dunque voglia di successi
    Notizie   Inter   Francia
    ICC, Inter-Lione 1-0: Spalletti sorride, decide Jovetic
    ICC, Inter-Lione 1-0: Spalletti sorride, decide Jovetic
    Il gol del montenegrino piega la resistenza dei francesi
    Notizie   Roma  
    Roma, De Rossi: "Difficile avvicinarsi alla Juve ma voglio provarci"
    Roma, De Rossi: "Difficile avvicinarsi alla Juve ma voglio provarci"
    Il centrocampista italiano parla dall'America anche di Francesco Totti
    Notizie   Napoli  
    Napoli, Sarri: "Scudetto? Non siamo favoriti"
    Napoli, Sarri: "Scudetto? Non siamo favoriti"
    Il tecnico azzurro non si sente in pole per la vittoria del campionato
    Notizie   Roma  
    Roma, Strootman: "Pallotta sempre vicino. Andare via..."
    Roma, Strootman: "Pallotta sempre vicino. Andare via..."
    Ecco le parole del centrocampista olandese, che sogna lo scudetto
    Notizie   Milan   Juventus
    Milan, Bonucci 'punzecchia' la Juve: "Qui 7 Champions, non un caso"
    Milan, Bonucci 'punzecchia' la Juve: "Qui 7 Champions, non un caso"
    Il difensore rossonero lancia una stoccata alla sua ex squadra
    Notizie   Milan  
    Bayern-Milan, Montella: Buon atteggiamento. Su Montolivo..."
    Bayern-Milan, Montella: Buon atteggiamento. Su Montolivo..."
    Ecco le parole del tecnico al termine della sfida contro i tedeschi