Breaking News
  • Serie A, Giudice sportivo: Lazio-Milan, niente razzismo contro Seedorf. Diffidato Conte
© Getty Images

Serie A, Giudice sportivo: Lazio-Milan, niente razzismo contro Seedorf. Diffidato Conte

Le decisioni circa l'ultima giornata di campionato includono due ammende per i biancocelesti

SERIE A GIUDICE SPORTIVO SEEDORF LAZIO MILAN / ROMA - Importante decisione del Giudice sportivo dopo l'ultima giornata di campionato.
In merito ai 'buu' e agli insulti dei tifosi della Lazio contro Clarence Seedorf, allenatore del Milan, il Giudice sportivo ha spiegato che non si è trattato di razzismo bensì di contestazione verso la singola persona (estesa anche a Claudio Lotito subito dopo).
Pertanto i 'buu' non sono stati considerati razzisti e la Lazio non vedrà squalificata la propria Curva.
Comminata invece un'ammenda di €40mila.

AMMENDE - €10mila alla Lazio per aver indirizzato un fascio di luce-laser sull'arbitro.
€2000 al Bologna per l'esplosione di due petardi.
€1000 al Catania per un fumogeno.

SQUALIFICATI - Basta (Udinese), De Maio (Genoa), Donadel (Verona), Lulic (Lazio), Poli (Milan), Bergessio (Catania), Dessena (Cagliari), Ghoulam (Napoli)

DIFFIDATI - Entrano in diffida Consigli (Atalanta), Konaté (Genoa), Matri (Fiorentina), Christodoulopoulos (Bologna), Perea (Lazio), Gastaldello (Sampdoria), Rossettini (Cagliari), Stendardo (Atalanta), Lucarelli (Parma), Rodriguez (Fiorentina).

ALLENATORI - Ammonizione con diffida per Conte (Juventus) e Maran (Catania) per avere contestato platealmente l'arbitro uscendo dall'area tecnica.

 

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)