Breaking News
© Getty Images

Salute, dagli Stati Uniti un test per predire il rischio d'Alzheimer con tre anni d'anticipo

Questa malattia ha gia' colpito quarantaquattro milioni di individui in tutto il mondo

SALUTE ALZHEIMER TEST FOSFOLIPIDI / ROMA - Arrivano risultati incoraggianti dagli Stati Uniti circa l'ideazione di un test che possa predire la comparsa dell'Alzheimer. Ricercatori della Georgetown University di Washington hanno appena annunciato sulla rivista 'Nature Medicine' di aver architettato un esame capace di preannunciare il rischio della malattia con tre anni d'anticipo e un'accuratezza del 90%. Il segreto sta nell'analisi di dieci tipi di grassi presenti nel sangue. "Ad oggi non esistono terapie che rallentino e curino la malattia", la spiegazione di Giovanni Frisoni, Direttore scientifico dell'Irccs Fatebenefratelli di Brescia, riportata da 'Il Corriere della Sera'. "Ci sono farmaci che ne controllano alcune manifestazioni, come il deficit d'attenzione". Il nuovo test si basa sul dosaggio di dieci fosfolipidi, e i ricercatori hanno seguito 525 ultrasettantenni per cinque anni, individuando 53 soggetti che hanno sviluppato sintomi di Alzheimer: il confronto del loro "profilolipidico" (cioè dei fosfolipidi presenti nel sangue) con quello dei pazienti sani ha permesso di individuare chi rischiasse l'Alzheimer, una malattia che ha già colpito 44 milioni di persone, destinata a triplicare questo numero entro il 2050.


Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)