Breaking News
© Getty Images

VIDEO FOTO CM.IT - Fiorentina-Lazio, Reja: "Marchetti lapidato ingiustamente, gli sono vicino"

L'allenatore biancoceleste ha parlato alla vigilia della partita contro i viola

FIORENTINA LAZIO CONFERENZA STAMPA REJA / ROMA - Edy Reja, allenatore della Lazio, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della partita contro la Fiorentina.

CONTESTAZIONE CONTRO LOTITO - "Dobbiamo pensare al campo, che restituisce giudizi veritieri. La contestazione ci sta, anche noi l’abbiamo avuta. Guardiamo solo ai valori in campo".

TECNOLOGIA - "Io l’avevo già detto: abbiamo visto che l’arbitro di porta non basta, serve la tecnologia".

MARCHETTI - "E' stato massacrato, penso meriti più considerazione. Con lui ho già parlato, gli sono vicino come lo è la squadra. Sui gol c’è una concausa, la palla alta è rimbalzata, sono incidenti di percorso. E’ stato lapidato e non lo merita: l’ho messo dentro perché si sentiva bene".

CALENDARIO - "Avrei preferito giocare lunedì, ma c’era l’Europa League e se giochi in casa alle 21 la gara dopo non ti è concessa. Poi, entra in gioco la Nazionale".

KEITA - "Ci sono valutazioni da fare. Pensavo potesse tenere di più, dopo il primo tempo è calato. Devo tenere in considerazione le prestazioni: è da considerarsi un titolare. Mostra molta personalità, una crescita importante: va sfruttato quando è in condizione, spero regga presto i 90'".

BANTI - "E' un ottimo arbitro, poi a fine gara daremo giudizi. Io sono fiducioso".

CONTRACCOLPO PSICOLOGICO - "Ieri ho parlato con la squadra: il nervosismo deve diventare positivo per ripartire in campionato, non devono consumare energie mentali, non meritavamo di uscire dall’Europa League. Dobbiamo tenere sempre il coraggio e il giusto piglio: ora bisogna trovare continuità, non basta andare in vantaggio e rallentare, dobbiamo continuare a giocare".

L'AVVERSARIO - "Stimo Montella e la Fiorentina, l’ho sempre apprezzato: è un grande uomo e un grande allenatore".

OBIETTIVO EUROPA - "Abbiamo davanti parecchie partite e punti: a livello di punti da quando sono tornato siamo sui 2 punti a partita, se teniamo questa media possiamo arrivare in Europa League, ma la squadra deve crecere a livello mentale".

MODULO - "Quando ho trovato sicurezze siamo andati a 4, ma Lulic e Cavanda sono più offensivi. Vanno fatte delle scelte volta per volta. Difesa a tre o quattro cambia poco, conta come affronti una squadra: bisogna avere sicurezza in qualsiasi modulo".

 

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)

    Mercato   Juventus   Lazio
    Calciomercato Juventus, Keita salta ancora gli allenamenti
    Calciomercato Juventus, Keita salta ancora gli allenamenti
    Il senegalese ormai sul piede di guerra con la Lazio
    Mercato   Lazio  
    Calciomercato, agente Keita: "Lazio, non hai mantenuto le promesse!"
    Calciomercato, agente Keita: "Lazio, non hai mantenuto le promesse!"
    Il procuratore è tornato a parlare della situazione del suo assistito
    Mercato   Juventus   Lazio
    Calciomercato Juventus, Keita assente all'allenamento della Lazio
    Calciomercato Juventus, Keita assente all'allenamento della Lazio
    Il senegalese non si è presentato alla ripresa dopo la Supercoppa Italiana
    Mercato   Juventus   Lazio
    Calciomercato Juventus, Lotito: "Vi spiego la questione Keita"
    Calciomercato Juventus, Lotito: "Vi spiego la questione Keita"
    Il patron biancoceleste ha confermato i continui rifiuti del senegalese
    Marchetti   Lazio   Juventus
    L'Editoriale di Marchetti - L'eredità della Supercoppa per Keita
    L'Editoriale di Marchetti - L'eredità della Supercoppa per Keita
    Consueto appuntamento con il nostro editorialista ed esperto di calciomercato di Sky Sport 24
    Mercato   Juventus   Lazio
    Calciomercato Juventus, caso Keita: l'intesa è l'unica soluzione
    Calciomercato Juventus, caso Keita: l'intesa è l'unica soluzione
    Ultimo atto di una lunga telenovela. Lotito però non cala le pretese
    Notizie   Juventus   Lazio
    Juventus-Lazio, Allegri: "Siamo stati dei polli. Annata difficile"
    Juventus-Lazio, Allegri: "Siamo stati dei polli. Annata difficile"
    Il tecnico ha parlato al termine del match dell''Olimpico'