Breaking News
  • Calcioscommesse, Palermo-Napoli del 2011: quel ritardo che fece saltare l'affare
© Getty Images

Calcioscommesse, Palermo-Napoli del 2011: quel ritardo che fece saltare l'affare

Gegic e Ilievski arrivarono tardi a un appuntamento e il 'colpo' non si concretizzo'

CALCIOSCOMMESSE PALERMO NAPOLI AFFARE SALTATO / MILANO - Emergono nuovi dettagli nell'ambito dello scandalo Calcioscommesse, dettagli riguardanti la partita tra Palermo e Napoli del 23 aprile 2011 (terminata 2-1).

Gli inquirenti - come scrive 'La Gazzetta dello Sport' - hanno ricostruito il puzzle di quella giornata: quella domenica di quasi tre anni fa, Gegic e Ilievski erano attesi all’uscita del casello autostradale di Ancona per avere una dritta sicura su Palermo-Napoli (costo dell’informazione - un over - 400 mila euro); sul posto, oltre a Bazzani e Spadaro, si trovavano anche gli ex calciatori Tisci, Bressan e Bellavista.
Gli slavi, però, non arrivarono in tempo e l'affare saltò.

Agli inquirenti, Tisci (arrestato nel maggio 2012) ha spiegato come Bazzani e Spadaro fossero molto sicuri della 'merce' proposta, ricordando l’ira di Bellavista per il ritardo degli Zingari e l’affare saltato.

S.D.

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)