Breaking News
© Getty Images

Fabio Fognini su carriera da calciatore, Djokovic e Inter-Milan

Calciomercato.it ha intervistato in esclusiva il noto tennista italiano, attuale numero 16 della classifica Atp

CALCIOMERCATO.IT ESCLUSIVA INTERVISTA FABIO FOGNINI TAGGIA GENOA DERBY INTER MILAN DJOKOVIC / ROMA - Nella giornata di ieri è circolata la notizia della firma di Fabio Fognini - tennista italiano attuale numero 16 del ranking Atp - con il Taggia, club calcistico che milita in Promozione.
La notizia ha fatto rapidamente il giro del mondo e Calciomercato.it ha deciso di intervistare in esclusiva lo sportivo azzurro, che domenica prossima scenderà in campo contro i Carlin's Boys.

FABIO CALCIATORE - "Il Taggia - ha raccontato Fognini in esclusiva ai nostri microfoni - è il club dove sono cresciuto da piccolo.
Io ho giocato a calcio fino ai quattordici anni, è sempre stato il mio sport preferito e appena posso torno a dare due calci al pallone.
Ho tanti amici al Taggia e l'idea è nata quasi per caso: io ero fuori dall'Italia e mi ha telefonato mio padre proponendomi questa cosa.
Il ruolo? Giocherò quasi sicuramente punta ma non voglio creare problemi all'interno dello spogliatoio, mi metterò a disposizione del mister e della squadra.
Per me sarà una cosa diversa, un qualcosa in più rispetto alla mia carriera da tennista.
Sono sicuro che ci divertiremo tutti".

TIFOSO DEL GENOA - "In Serie A simpatizzo per due squadre: il Genoa e l'Inter.
Sono genoano - ha spiegato il tennista in esclusiva a Calciomercato.it - perché una parte del mio cuore l'ho lasciata a Genova, dove ho trascorso parte della mia infanzia.
Ho avuto anche l'opportunità di conoscere alcuni giocatori e parte dello staff rossoblu".

DERBY INTER-MILAN - "La mia famiglia è, da sempre, nerazzurra.
Domenica - ha rivelato Fognini ai microfoni di Calciomercato.it - sarò allo stadio per tifare e soffrire assieme ai calciatori.
I derby sono sempre partite particolari, difficili da pronosticare perché dipendono da troppi fattori.
Io, però, sono dell'idea che un derby va sempre vinto, è obbligatorio.
Barattare la vittoria dell'Inter con una mia vittoria contro Djokovic? Ora non esageriamo (ride, n.d.r.)! Quello che posso dire, e che nessuno sa, è che io e Nole abbiamo in ballo una scommessa proprio in vista del derby visto che lui tifa Milan.
Non posso svelare i dettagli ma se tutto andrà come deve andare ve ne accorgerete.
Chi perde paga!".

<==

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)

    Serie A   Inter   Bologna
    Bologna-Inter, Spalletti: "Troppo lenti. E' mancata la qualità"
    Bologna-Inter, Spalletti: "Troppo lenti. E' mancata la qualità"
    Il tecnico dei nerazzurri ha parlato al termine del match del 'Dall'Ara'
    Serie A   Inter   Bologna
    Serie A, Bologna-Inter 1-1: Verdi show! Icardi lo riprende
    Serie A, Bologna-Inter 1-1: Verdi show! Icardi lo riprende
    I nerazzurri stoppati dalla squadra di Donadoni, protagonista di un'ottima partita
    Notizie   Inter   Bologna
    Bologna-Inter, probabili formazioni e dove vederla in TV
    Bologna-Inter, probabili formazioni e dove vederla in TV
    Nerazzurri a caccia della vetta solitaria ma Donadoni non vorrà un 'Napoli bis'
    Notizie   Inter   Crotone
    Crotone-Inter, Spalletti: "Grande personalità. La linguaccia..."
    Crotone-Inter, Spalletti: "Grande personalità. La linguaccia..."
    Nel dopo gara l'analisi dell'allenatore nerazzzurro
    Serie A   Crotone   Inter
    Serie A, Crotone-Inter 0-2: Handanovic salva, Skriniar sblocca
    Serie A, Crotone-Inter 0-2: Handanovic salva, Skriniar sblocca
    Oltre ottanta minuti di sofferenza, poi la rete decisiva del difensore e il raddoppio di Perisic
    Mercato   Inter  
    Calciomercato Inter, Spalletti: "Icardi? Clausola ai livelli di Isco"
    Calciomercato Inter, Spalletti: "Icardi? Clausola ai livelli di Isco"
    A breve il capitano nerazzurro potrebbe rinnovare il contratto
    Serie A   Inter  
    Crotone-Inter, Spalletti: "C'è confine tra fiducia e presunzione"
    Crotone-Inter, Spalletti: "C'è confine tra fiducia e presunzione"
    Le parole del tecnico alla vigilia della sfida ai Pitagorici