Breaking News
© Getty Images

Antonio Nucera su Barcellona-Milan e Allegri

Calciomercato.it ha intervistato in esclusiva il giornalista 'Sky' Antonio Nucera, esperto di calcio spagnolo

CHAMPIONS LEAGUE ESCLUSIVO ANTONIO NUCERA BARCELLONA MILAN JUVENTUS REAL MADRID / ROMA - La quarta giornata di Champions League vede ripetersi questa settimana il doppio confronto Italia-Spagna: ieri, allo 'Stadium' di Torino, la Juventus non è andata oltre il pareggio per 2a2 contro il Real Madrid di Carlo Ancelotti.
Stasera, invece, al 'Camp Nou' sarà ancora Barcellona contro Milan. Per saperne di più, abbiamo intervistato in esclusiva il giornalista 'Sky' Antonio Nucera, esperto di calcio spagnolo.

BARCELLONA-MILAN - "Quella di stasera - ha esordito Nucera in esclusiva ai nostri microfoni - è una partita molto delicata, in particolar modo perché arriva in un periodo piuttosto turbolento per il Milan.
Ritengo però che, anche in caso di risultato negativo al 'Camp Nou', non ci saranno ripercussioni particolari per quanto riguarda la qualificazione dei rossoneri al prossimo turno di Champions.
Il Barcellona sta ritrovando diversi giocatori che avevano iniziato la stagione un po' sottotono...
Penso a Xavi, Iniesta, Neymar.
Solo Messi sta incontrando ancora un po' di difficoltà, ma la squadra blaugrana ha una rosa larghissima e potrà supplire senza problemi anche a questo momento 'negativo' dell'argentino.
Dall'altra parte, la difesa del Milan continua a prendere gol evitabili.
Ci vorrebbe una prestazione super del reparto difensivo per strappare un buon risultato stasera".

FUTURO ALLEGRI - "La partita contro il Barcellona - ha proseguito Nucera a Calciomercato.it - non sarà decisiva per il futuro di Massimiliano Allegri, considerando che nel weekend il Milan dovrà nuovamente scendere in campo contro il Chievo.
Una sconfitta contro i clivensi, invece, farebbe certamente precipitare la situazione durante la prossima sosta per le Nazionali.
Nel caso Allegri dovesse superare questa sosta, sono convinto resterà sulla panchina rossonera almeno fino a Natale.
Gli eventuali candidati alla sostituzione sono essenzialmente due: Seedorf e Inzaghi.
Il secondo ha un minimo di esperienza in più come allenatore, ma allenare la Primavera è un'altra cosa rispetto alla prima squadra.
Il discorso economico potrebbe essere una discriminante importante, considerando che Inzaghi è già al libro paga del Milan.
Credo, però, che Seedorf non ne faccia un discorso economico poiché già da calciatore ha guadagnato tanto.
La società rossonera - ha concluso il giornalista ai nostri microfoni - dovrà quindi scegliere se avere un allenatore con esperienza internazionale come Seedorf o puntare su un uomo 'di casa' a Milanello come Inzaghi.
Altre soluzioni tenderei ad escluderle".

CLICCA QUI PER L'ANALISI ESCLUSIVA DI NUCERA SU JUVENTUS-REAL MADRID.

 

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)

    Notizie   Milan   Juventus
    Milan, Bonucci e la maledizione del primo anno
    Milan, Bonucci e la maledizione del primo anno
    Il capitano rossonero nel mirino delle critiche per le sue prestazioni: era già successo all'esordio con la Juventus
    Mercato   Milan  
    Calciomercato Milan, Conte-Ancelotti: come cambiano i rossoneri
    Calciomercato Milan, Conte-Ancelotti: come cambiano i rossoneri
    I due sono emersi come alternative a Montella: vediamo come potrebbe ridisegnarsi il 'Diavolo' con loro
    Mercato   Milan  
    Milan, 'doppia' ombra Ancelotti-Conte su Montella: contatti avviati
    Milan, 'doppia' ombra Ancelotti-Conte su Montella: contatti avviati
    La società pensa al futuro della panchina rossonera
    Mercato   Milan  
    Calciomercato Milan, rinnovo Suso: spunta la clausola
    Calciomercato Milan, rinnovo Suso: spunta la clausola
    Il calciatore potrebbe liberarsi per 40-50 milioni di euro
    Mercato   Milan  
    Calciomercato Milan, UFFICIALE: rinnova Suso
    Calciomercato Milan, UFFICIALE: rinnova Suso
    Lo spagnolo ha firmato il nuovo contratto fino al 2022
    Serie A   Milan  
    Milan, Montella accetta le critiche: "Giusto esternarle"
    Milan, Montella accetta le critiche: "Giusto esternarle"
    Il tecnico rossonero parla del confronto con società e giocatori
    Notizie   Milan  
    Milan, difesa da incubo: le statistiche di Montella
    Milan, difesa da incubo: le statistiche di Montella
    Una analisi sulle esperienze con Roma, Catania, Sampdoria e Fiorentina