Breaking News
© Getty Images

Euroavversari, Speciale Champions League: il Celtic vuole sfatare il tabu' trasferta

Ecco tutto cio' che c'e' da sapere sugli avversari dei rossoneri nella manifestazione europea

EUROAVVERSARI SPECIALE CHAMPIONS LEAGUE MILAN CELTIC PRESENTAZIONE SCHEDA / MILANO - Un Milan ultraincerottato attende a San Siro gli scozzesi del Celtic. Un incontro nobile, tra due club che vantano un blasone importante, tanto nei rispettivi campionati quanto in tutta Europa. Normale per chi ha vinto il massimo torneo continentale, che sia una volta - come per il Celtic - o sette, come il numero di coppe di cui si fregiano i rossoneri.
La storia conta, ma il presente è più importante. Al Meazza si gioca il primo turno di un girone molto complicato. Entrambe le squadre vengono dai preliminari di Champions League, in cui il Milan ha dimostrato maggiore agilità nel superare l'ostacolo. Il Celtic ha riservato una qualificazione al cardiopalma a tutti i suoi tifosi, specie contro un avversario di modesta caratura come lo Shakhter Karagandy. Alla fine, il 3-0 del ritorno - centrato al 92' - ha compensato la traballante trasferta in Kazakistan, che resta l'unica sconfitta in questo inizio di stagione.

PUNTI DI FORZA - Cambiano i giocatori ma l'anima di questa squadra è sempre la stessa. Cuore, coraggio e grinta continuano ad essere i capisaldi del processo di formazione calcistica, al pari di tecnica e tattica. Il Milan troverà, dunque, un avversario assetato di vittoria. Partendo da sfavoriti, non solo nella singola partita ma anche nel girone, gli scozzesi possono disputare la propria gara, nella speranza di strappare punti preziosi in trasferta e attendere, poi, tutti al varco del Celtic Park.
Individualmente, Georgios Samaras e Antony Stokes sono i riferimenti offensivi più determinanti della squadra. Attenzione anche alla carica di Scott Brown che incarna più di tutti la figura di Braveheart.  

PUNTI DEBOLI - Lontano da Glasgow ha sempre qualche problema in più. Qualitativamente le due rose non sono paragonabili, anche se quella rossonera, oggi, si trova di fronte ad un problema numerico non indifferente. Qualche cosa da rivedere nel reparto difensivo, dove i centrali van Dijk e Ambrose rischiano di farsi trovare impreparati nel confronto diretto con Balotelli e Matri.

CONFRONTI DIRETTI - E' la quinta volta che Milan e Celtic si trovano di fronte a San Siro. Il primo precedente risale ai quarti di Coppa Campioni, edizione 1968-69: a San Siro fu 0-0, mentre a Glasgow il Milan centrò la qualificazione con un gol di Pierino Prati. Tra il 2004 e il 2008, i due club furono opposti tre volte, di cui due ai gironi (vittorie rossonere per 3-1 nel 2004-2005 e 1-0 nel 2007-2008) e una agli ottavi (2006-2007). Quest'ultima fu vinta ai tempi supplementari grazie ad una rete di Kakà. Nell'ultima occasione in cui Milan e Celtic si sono incontrate, si è interrotta la coincidenza che voleva i rossoneri sempre in finale di coppa ogni qualvolta i due club si incontravano sul proprio cammino.

LA FORMAZIONE - Mister Lennon continua con il suo 4-4-2 collaudato, nella speranza di imbrigliare la manovra del Milan che, stasera, non ha particolari sbocchi tecnici ai quali affidarsi. Assente certo sarà James Forrest, mentre il terzino gallese Matthews è ancora in dubbio. Potrebbe esserci spazio, dunque, per van Dijk al centro e conseguente ritorno a destra di Lustig, spesso impiegato come centrale. Qualche problema anche per Ledley, ma il centrocampista dovrebbe farcela. Per il resto non dovrebbero esserci novità, con Samaras e Stokes in avanti e con il finlandese Pukki, pronto a subentrare a gara in corso.
CELTIC (4-4-2): Forster; Lustig, van Dijk, Ambrose, Izaguirre; Commons, Ledley, Brown, Boerrigter; Samaras, Stokes.

UOMINI MERCATO
- Il portiere Fraser Forster è uno degli uomini maggiormente ricercati sul mercato. Già in estate, Chelsea e Benfica hanno bussato alla porta degli scozzesi. Tuttavia, la dirigenza biancoverde ha rifiutato ogni proposta. Attenzione che due pezzi pregiati come Georgios Samaras e Antony Stokes hanno i contratti in scadenza al prossimo giugno. Sul mercato possono costituire delle occasioni importanti. In lista figurano anche Steven Mouyokolo, Joe Ledley, Kris Commons, Patrik Twardzik, Bahrudin Atajic.

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)

    Champions league   Napoli   Francia
    Napoli-Nizza, Sarri: "Soddisfatto, ma poca lucidità sotto porta"
    Napoli-Nizza, Sarri: "Soddisfatto, ma poca lucidità sotto porta"
    Il tecnico azzurro ha parlato anche di Milik: "Ha sbagliato un'occasione da gol ma non è entrato male"
    Champions league   Napoli   Francia
    Champions League, Napoli-Nizza 2-0: buona la prima per gli azzurri!
    Champions League, Napoli-Nizza 2-0: buona la prima per gli azzurri!
    Gli uomini di Sarri regolano i francesi con una rete per tempo
    Champions league   Napoli   Francia
    Napoli-Nizza, Sarri: "Dobbiamo essere pronti di testa. Occhio dietro"
    Napoli-Nizza, Sarri: "Dobbiamo essere pronti di testa. Occhio dietro"
    Il tecnico azzurro presenta la gara di andata dei preliminari di Champions in conferenza stampa
    Champions league   Napoli  
    Sorteggio Champions League: il Napoli pesca il Nizza!
    Sorteggio Champions League: il Napoli pesca il Nizza!
    La squadra partenopea ha pescato la compagine francese nel preliminare europeo
    Champions league   Napoli  
    Sorteggio Champions League, ecco le possibili avversarie del Napoli
    Sorteggio Champions League, ecco le possibili avversarie del Napoli
    Il club partenopeo rischia di affrontare il Nizza di Balotelli
    Champions league   Juventus  
    Juventus, Mandzukic ai tifosi: "Meritano la Champions League"
    Juventus, Mandzukic ai tifosi: "Meritano la Champions League"
    Il croato: "Abbiamo avuto una stagione incredibile"
    Champions league   Juventus  
    Juventus-Real Madrid, Allegri: "Ci riproveremo l'anno prossimo"
    Juventus-Real Madrid, Allegri: "Ci riproveremo l'anno prossimo"
    Il tecnico bianconero ribadisce l'intenzione di restare a Torino