Breaking News
© Getty Images

Cinema, Argento: "Cinema italiani in crisi. Zampaglione? Non c'entra niente con me"

Il noto regista horror parla della qualita' dei prodotti cinematografici del nostro paese

CINEMA DARIO ARGENTO HORROR / GIFFONI - Dario Argento - in occasione del 'Giffoni Film Festival' che lo ha visto in qualità di ospite - ha parlato della situazione del cinema italiano non lesinando critiche.
Il 72enne regista romano - come riportato dall'edizione online di 'Leggo' -  ha affermato che le pellicole nostrane stanno vivendo una crisi, non soltanto economica ma anche di idee. 

"Gli horror di oggi? Penso che da quando le banche sono diventate le vere proprietarie dei film, il cinema non è più lo stesso - ha affermato il 'maestro del brivido' - I film sono diventati banali, pieni di effetti speciali, superficiali.
La suspance è sostituita da scene d'effetto che possono fare anche i bambini.
Per quel che riguarda il cinema italiano, ci vorrà molto tempo per riprenderci da questa crisi, che è economica e di ispirazione.
I giovani sono delusi, i tagli sono una catastrofe, non c’è la possibilità di sperimentare.
Il cinema italiano in Europa è ai suoi punti più bassi".

Argento ha poi dedicato una battuta a Federico Zampaglione, da alcuni definito come il suo erede: "No, non credo, non c'entra niente con me - ha spiegato il regista di 'Suspiria' - I suoi film non hanno a che fare con i miei.
Forse è lui che crede di essere il mio erede.
E poi: davvero ha avuto successo?".

P.C.

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)

    TV & cinema   Roma  
    Roma, Totti ospite a Sanremo: "Per lo scudetto canterei tutti gli inni! In futuro..."
    Roma, Totti ospite a Sanremo: "Per lo scudetto canterei tutti gli inni! In futuro..."
    Il capitano dei capitolini sul palco ha aggiunto: "In giallorosso ho realizzato un sogno"