Breaking News
© Getty Images

LA TATTICA DEL MERCATO: Parma, Cassano puo' rinascere in provincia

L'analisi di Calciomercato.it sui protagonisti del mercato

CALCIO TATTICA CALCIOMERCATO CASSANO DONADONI INTER PARMA MORATTI LEONARDI / ROMA- La trattativa che porterà Ishak Belfodil all'Inter ed Antonio Cassano al Parma è in dirittura d'arrivo.
'Fantantonio' lascia la Milano nerazzurra dopo una stagione di alti e bassi ed approderà alla corte di quel Roberto Donadoni che fu capace di rilanciarlo in azzurro dopo i Mondiali del 2006.

BIOGRAFIA - Antonio Cassano nasce a Bari, il 12 luglio del 1982.
Cresciuto nel settore giovanile della squadra della sua città, fa il suo esordio in Serie A con la maglia dei 'Galletti' segnando il primo gol con un'azione fantastica proprio contro l'Inter. Nel 2001 si trasferisce alla Roma.
Con la maglia giallorossa regala alti e bassi e gioca 4 stagioni e mezzo prima di essere acquistato dal Real Madrid nel gennaio del 2006.
L'esperienza alle 'Merengues' è da dimenticare (nonostante il campionato vinto), e arriva quindi la Sampdoria con cui rinasce e si guadagna la maglia del Milan (dove vincerà l'unico scudetto italiano della sua carriera).
Nel 2012 rompe con i rossoneri e passa all'Inter senza però non convince appieno.
In nazionale fa il suo esordio nel 2003 sotto la gestione di Giovanni Trapattoni e disputa ben 3 europei, ma anche qui senza continuità. 

CARATTERISTICHE TECNICO-TATTICHE - Alto 1,75 per 78 kg, fisico compatto e brevilineo, destro naturale.
Cassano è un attaccante estremamente tecnico, che giostra al meglio come seconda punta o nel ruolo di trequartista.
Non disdegna nemmeno essere schierato come attaccante esterno.
L'importante è che abbia spazio per svariare, dato che ama non dare punti di riferimento.
Abile a segnare in qualsiasi maniera, è molto efficace anche nel servire assist ai compagni (la sua vera specialità).
Nonostante la poca propensione allo sforzo fisico, è ancora un giocatore in grado di fare la differenza, anche se ha molti limiti soprattutto caratteriali.

E' UN GIOCATORE ADATTO AL PARMA? - In una carriera fatta di tante esperienze eterogenee, Antonio Cassano a Parma può veramente rinascere.
La città ducale offre le migliori condizioni: poca pressione e tanti stimoli.
Inoltre Cassano troverebbe quel Roberto Donadoni che lo ha rilanciato in azzurro e che lo metterebbe al centro del progetto tecnico-tattico, sia in caso di 3-5-2 che con l'utilizzo del 4-3-3.
Gli unici dubbi sono relativi agli 'spigoli' caratteriali di 'Fantantonio' che, a quasi 31 anni, non è ancora riuscito a limare.

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)

    Mercato   Juventus   Parma
    Calciomercato Juventus, doppio colpo in casa Parma
    Calciomercato Juventus, doppio colpo in casa Parma
    Il club bianconero accelera su José Mauri e Cerri
    Mercato   Milan   Parma
    Calciomercato Milan, Donadoni se Ancelotti dice no
    Calciomercato Milan, Donadoni se Ancelotti dice no
    Berlusconi attende la risposta dell'ex Real Madrid ma intanto pensa alle alternative
    Mercato   Inter   Parma
    Inter-Parma, Mancini: "60% di chance di andare in Europa. Dybala e Yaya Touré..."
    Inter-Parma, Mancini: "60% di chance di andare in Europa. Dybala e Yaya Touré..."
    L'allenatore nerazzurro ha incontrato i giornalisti alla vigilia del match
    Mercato   Bari   Parma
    Calciomercato, Cassano: "Mi manca lo spogliatoio, vorrei giocare ancora"
    Calciomercato, Cassano: "Mi manca lo spogliatoio, vorrei giocare ancora"
    L'ex attaccante del Parma ha parlato al settimanale 'Chi'
    Mercato   Parma  
    Parma, Pizzarotti alla manifestazione: "Manenti non è più credibile, non so se lo rivedremo..."
    Mercato   Parma  
    Calciomercato Parma, da Mirante a Mauri: i gioielli che potrebbero svincolarsi
    Calciomercato Parma, da Mirante a Mauri: i gioielli che potrebbero svincolarsi
    Diversi club di A pronti a cogliere le eventuali occasioni a parametro zero
    Mercato   Parma  
    Parma, UFFICIALE: club venduto a un euro. Comincia l'era Manenti
    Parma, UFFICIALE: club venduto a un euro. Comincia l'era Manenti
    Si è dimesso Emir Kodra. Coadiuverà ancora Pietro Leonardi