Breaking News
© Getty Images

L'Editoriale di Sugoni - Cerci, Gabbiadini, Immobile, Isla: conto alla rovescia per la definizione delle comproprieta'

Consueto appuntamento con il nostro esperto di mercato, giornalista di 'Sky Sport 24'

EDITORIALE SUGONI CERCI GABBIADINI IMMOBILE ISLA COMPROPRIETA' / MILANO - Comincia una settimana di lavoro intenso, durissimo.
Con una scadenza ben scritta: giovedi, ore 19.
Il termine ultimo per la definizione delle comproprietà senza passare per le – temutissime – buste.
Per evitarle, Torino e Fiorentina proveranno a riparlare di Cerci.
Ma la distanza tra le due società sulla valutazione del giocatore rimane notevole, trovare un accordo sembra difficile.
Difficilissimo.
Quasi quanto tra Genoa e Bologna.
Il vero nodo qui è Gilardino.
Una delle conseguenze del mancato accordo sull’attaccante (per cui c’era una mezzo ok sulla parola dopo il passaggio di Portanova al Genoa a gennaio) è che per Acquafresca e Rodriguez si finirà direttamente alle buste.
Evitate quelle per Koné, il Bologna non riuscirà ad evitare pure quella con la Juve per Sorensen.
Oltre al danese, la Juventus di giocatori a metà ne ha molti altri.
Insieme al Genoa deciderà il futuro di Ciro Immobile (che potrebbe anche tornare a Torino, ma magari per passare ai granata nell’ambito dell’affare Ogbonna) e di Boakye, che comunque andrà non giocherà nel Sassuolo.
Con l’Atalanta poi si parlerà di Manolo Gabbiadini: elemento fondamentale per il mercato bianconero, visto che su di lui c’è la Samp.

Potrebbe e dovrebbe essere la contropartita giusta per arrivare a Simone Zaza.
Mentre un’altra comproprietà - quella di Vasco Regini tra Samp ed Empoli – si colorerà del bianconero della Juve.
Più incerto il destino del cileno Isla.
Mentre Asamoah ha infatti convinto tutti, lui – anche a causa del post infortunio – non ha avuto la possibilità di far rivedere lo splendido giocatore che ad Udine aveva conquistato tutti.
Difficile che l’Udinese faccia sconti sui 9 milioni fissati per la seconda metà, più facile che Fiorentina o Inter possano provare ad inserirsi.
A proposito di esterni, il Parma e la Sampdoria vanno verso il rinnovo della comproprietà di Biabiany, ed i ducali rinnoveranno con la Juve pure quella di Chibsah (destinato a rimanere in prestito a Sassuolo).
Perché se non riesce proprio a trovare una soluzione e si vogliono evitare le buste, per i giocatori in comproprietà da solo un anno, è possibile anche fare il rinnovo.
Rimandando così la decisione definitiva di dodici mesi...

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)

    Notizie   Milan  
    Milan, difesa da incubo: le statistiche di Montella
    Milan, difesa da incubo: le statistiche di Montella
    Una analisi sulle esperienze con Roma, Catania, Sampdoria e Fiorentina
    Notizie   Napoli  
    VIDEO - Napoli, Mariani: "Milik? Gli è cascato il mondo addosso"
    VIDEO - Napoli, Mariani: "Milik? Gli è cascato il mondo addosso"
    Non solo l'attaccante azzurro, previsto anche l'intervento di Tumminello
    Notizie   Fiorentina   Atalanta
    Fiorentina-Atalanta, Freitas attacca: "Siamo stati danneggiati"
    Fiorentina-Atalanta, Freitas attacca: "Siamo stati danneggiati"
    Il Ds viola: "C'erano due rigori per noi e non quello assegnato ai bergamaschi"
    Notizie   Milan  
    Milan, processo a Montella: ecco gli errori del tecnico
    Milan, processo a Montella: ecco gli errori del tecnico
    Problema difesa, meglio a tre o a quattro?
    Notizie   Napoli  
    Napoli, Milik: c'è la rottura del crociato. Ora è a Villa Stuart
    Napoli, Milik: c'è la rottura del crociato. Ora è a Villa Stuart
    L'attaccante costretto ad una nuova operazione
    Notizie   Inter   Genoa
    Inter-Genoa, Spalletti: "Mi aspetto di più, Icardi..."
    Inter-Genoa, Spalletti: "Mi aspetto di più, Icardi..."
    Il tecnico nerazzurro soddisfatto ma anche critico sulla sua squadra
    Notizie  
    Serie A 6a giornata: vincono Inter e Lazio, altro ko Benevento
    Serie A 6a giornata: vincono Inter e Lazio, altro ko Benevento
    I nerazzurri passano nel finale con il Genoa, due gol di Immobile nel dominio biancoceleste a Verona