Breaking News
© Getty Images

Bruno Giordano su Roma-Lazio, Petkovic e futuro

L'ex centravanti biancoceleste ha rilasciato un'intervista a Calciomercato.it

FINALE COPPA ITALIA ROMA LAZIO ESCLUSIVO GIORDANO / ROMA - Il derby capitolino di domenica per la prima voltà sarà una finale di Coppa Italia e nella Città Eterna cresce l'attesa ora dopo ora.
Bruno Giordano, bandiera della Lazio a cavallo tra gli anni '70 e '80, ha parlato del big match in esclusiva a Calciomercato.it, a margine dell'evento 'Il derby è di chi lo ama' andato in scena al 'Futbolclub' di Roma

Ecco le dichiarazioni dell'ex bomber biancocleste: "E' una partita importantissima, non so se la più importante o se c'è qualche altro derby più decisivo, soprattutto nel periodo dei due scudetti.
Ma viene certamente dopo una stagione deludente da parte di entrambe le squadre, vincendo il derby si potrebbero rimettere a posto le cose e soprattutto andare in Europa".

CALO - "Non so di chi siano le cause del calo della Lazio.
Io ho visto una buona squadra nel girone di andata, poi da gennaio in poi, c'è stata una situazione molto negativa, con la squadra che non è più riuscita a giocare e fare punti, con tanto di eliminazione dall'Europa League.
Hanno pesato i mancati acquisti nella sessione invernale, gli infortuni e la scelta di mettere alcuni giocatori fuori rosa.
E' chiaro che quando le cose vanno male le cause sono molteplici.
Per fortuna adesso c'è questa sfida, vincendo questa partita la Lazio potrebbe rimettere le cose sui binari giusti".

PROTAGONISTI - "Ovviamente spero che emerga qualche laziale.
E' chiaro che per far gol ci si affida a Klose ed Hernanes, ma accettiamo tutto.
Ovviamente sarebbe bello vincere giocando bene ma andrebbe bene anche un colpo di fortuna vista l'importanza della partita".

RICORDI - "Mi sono rimasti nel cuore due derby più di tutti: il primo in cui feci gol e vincemmo 1-0, e l'ultimo.
Sapevo che di lì a breve sarei andato al Napoli e segnai sotto la Curva Sud".

PETKOVIC - "Ha fatto un buon inizio, nel girone di ritorno ha avuto qualche battuta di arresto.
Ma la sua valutazione andrà fatta dopo la finale: se la Lazio vincesse diventerebbe una stagione buona, importante.
Altrimenti sarebbe un'altra storia.
Non so chi potrebbe sostituirlo, questi sono problemi della società".

FUTURO - "Per la mia carriera di allenatore siamo in attesa...".

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)

    Notizie   Lazio  
    FOTO CM.IT - Calciomercato Lazio, visite mediche per Mauricio
    FOTO CM.IT - Calciomercato Lazio, visite mediche per Mauricio
    Il difensore è arrivato presso la clinica Paideia. Inzaghi lo attende, data l'emergenza difensiva
    Mercato   Lazio  
    Calciomercato, la Lazio pesca tra gli svincolati: ma conviene?
    Calciomercato, la Lazio pesca tra gli svincolati: ma conviene?
    I precedenti in Serie A e non solo: da Saha a Felipe quando l'emergenza costringe all''affare'
    Notizie   Napoli   Lazio
    Lazio-Napoli, Sarri: "Mertens fuoriclasse. Scudetto? E' tardi..."
    Lazio-Napoli, Sarri: "Mertens fuoriclasse. Scudetto? E' tardi..."
    Le parole del tecnico azzurro dopo il largo successo all'Olimpico
    Mercato   Napoli   Lazio
    Calciomercato Napoli, gli osservati speciali contro la Lazio
    Calciomercato Napoli, gli osservati speciali contro la Lazio
    Da Milinkovic-Savic a Murgia, passando per Luis Alberto: Giuntoli attento
    Serie A   Lazio   Napoli
    Lazio-Napoli, Inzaghi: "Aprire un ciclo? Non cedere i calciatori"
    Lazio-Napoli, Inzaghi: "Aprire un ciclo? Non cedere i calciatori"
    Le parole dell'allenatore biancoceleste prima del match infrasettimanale
    Mercato   Juventus   Lazio
    Juventus, Inzaghi vola: le 5 qualità che hanno stregato i bianconeri
    Juventus, Inzaghi vola: le 5 qualità che hanno stregato i bianconeri
    Marotta e paratici puntano il tecnico della Lazio per il dopo Allegri
    Mercato   Lazio   Napoli
    Calciomercato Lazio, Milinkovic-Napoli: c'è la conferma
    Calciomercato Lazio, Milinkovic-Napoli: c'è la conferma
    Mateja Kezman, procuratore del centrocampista serba, sull'interesse degli azzurri per il suo assistito