Juve e Inter senza scampo: dalla Premier 180 milioni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:55

Il Mondiale ha messo in mostra parecchi talenti destinati a cambiare maglia nel 2023: preoccupate anche Juve e Inter

In Qatar brillano le stelle di tanti campioni, localizzati soprattutto tra Argentina, Brasile e Francia. Messi nell’Albiceleste, Mbappe per i Bleus, mentre in casa verdeoro è complicato citarne solamente uno. Anche l’Inghilterra sta facendo bene tra Kane, Saka e Bellingham. Il Mondiale sta mettendo in luce talenti e gioielli, non solo tra le formazioni più quotate.

cherubini juventus rabiot premier amrabat chelsea calciomercato.it 20220912
Cherubini © LaPresse

E moltissimi di loro sono destinati anche a cambiare maglia il prossimo anno, ovviamente a peso d’oro. O in alcuni casi a parametro zero. Com’è normale, anche la Serie A sarà coinvolta in certi movimenti in uscita mentre più difficilmente questi saranno in entrata. A fare incetta sarà ancora una volta la Premier League, che può contare su risorse economiche neanche lontanamente paragonabili a quelle del nostro campionato, ma anche a quelle di tutti gli altri. A partire dal Chelsea della nuova proprietà di Tedd Boehly, che ha senza dubbio cambiato anche un po’ la filosofia del club ma senza mutare la volontà di sbaragliare la concorrenza su giovani di talento con offerte monstre. L’Italia guarda ai Blues come una potenziale miniera d’oro per cedere alcuni gioielli, vedi soprattutto l’Inter tra Lukaku e anche Casadei.

Rabiot e non solo: la Premier League domina sui gioielli del Mondiale

cherubini juventus rabiot premier amrabat chelsea calciomercato.it 20220912
Rabiot © LaPresse

Il Chelsea è destinata a farla da padrone, visto che ha stanziato una cifra clamorosa di 180 e solamente per due giocatori. Che rispondono ai nomi di Josko Gvardiol le Jude Bellingham, due delle stelline più luminose del Mondiale. E di questi, 130 sarebbero solo per il centrocampista classe 2003 del Borussia Dortmund che fa impazzire tutti i top club. Real Madrid e Liverpool compresi. E 50-60 sarebbero indirizzati invece al difensore croato. Ovviamente non saranno gli unici protagonisti in Qatar a finire in Premier: per Gakpo il PSV già pregusta almeno 80 milioni, poi ci sono Kudus, Hincapie, Enzo Fernandez e Goncalo Ramos. Fino ai talenti ‘italiani’.

Il primo è ovviamente Adrien Rabiot, in scadenza di contratto nel 2023. Come sottolinea ‘Il Corriere dello Sport’, la Juventus sa già che lo perderà a giugno a parametro zero. A meno di una trattativa improvvisa per provare a cederlo a gennaio. Il francese ha però appena ribadito di volere la Premier League e in estate realizzerà il suo desiderio. Con il Chelsea e il Manchester United due delle potenziali squadre interessate. Discorso simile per Sofyan Amrabat, perno del Marocco che sta sorprendendo il mondo. La Fiorentina sta cercando di farlo rinnovare, soprattutto dopo che Commisso ha saputo dei sondaggi del Liverpool. È un classe ’96 con scadenza 2024. Le prestazioni in Qatar hanno fatto lievitare il prezzo ma non troppo, visto lo status contrattuale. E l’Inter, in caso, dovrà fare in fretta per scongiurare un altro addio in direzione Premier League. Oltre a guardare in casa propria, visto che lo stesso Bastoni ha confermato i contatti con il Tottenham di Conte.