Via per oltre 100 milioni, così Guardiola spaventa Juve e Milan

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:33

Flop in casa City, può partire per oltre 100 milioni di euro: così Guardiola è pronto a bussare alla porta di Juventus e Milan

Nell’estate 2021 il suo nome è entrato nel libro dei record della Premier League. Il trasferimento dall’Aston Villa al Manchester City di Jack Grealish ha segnato infatti un vero e proprio record. Il ragazzo di Birmingham è stato infatti pagato ben 117 milioni di euro dal club di Manchester.

Via per oltre 100 milioni, così Guardiola spaventa Juve e Milan
Guardiola ©LaPresse

Una cifra che però non ha reso quanto ci si potesse aspettare. Grealish infatti ha siglato solo sei gol complessivi nella sua prima stagione con la maglia del City, mentre nell’arco di questa stagione è andato a segno in una sola circostanza. Vero, non si tratta di una prima punta, ma i numeri sono certamente troppo bassi per un giocatore pagato così tanto. Un rendimento dunque non all’altezza, che starebbe facendo storcere un po’ il naso a Pep Guardiola.

Grealish delude, Guardiola guarda in casa di Juve e Milan

Come infatti riferisce ‘Football Insider’, il club inglese starebbe pensando ad una possibile cessione del giocatore inglese. Certo, cessione che potrebbe concretizzarsi solo per un’offerta monstre, magari superiore ai 100 milioni di euro, per poter rientrare quanto meno nell’investimento speso. Un’operazione certamente non facile.

Flop Grealish, Guardiola osserva Chiesa e Leao
Grealish ©LaPresse

Nel frattempo il Manchester City si starebbe guardando intorno per quanto riguarda il mercato, con l’obiettivo di assicurarsi nuovi innesti di livello. E in caso di addio di Grealish, chissà che Guardiola non possa bussare alle porte della Serie A. Profili come quelli di Federico Chiesa della Juventus e di Rafael Leao del Milan piacciono molto al tecnico catalano e alla dirigenti dei ‘Citizens’. La disponibilità economica, certamente, non manca e Milan e Juventus potrebbero vacillare e non poco di fronte ad una possibile proposta dall’Inghilterra. Molto però chiaramente dipenderà dalle volontà di Guardiola e dalla cessione di Grealish. Se i numeri dell’inglese dovessero continuare ad essere così deludenti, allora la cessione non è assolutamente da escludere. Più facile a giugno però che a gennaio. A quel punto sarà necessario trovare un’alternativa sul mercato e i nomi di Chiesa e Leao vanno certamente inclusi nella lista dei papabili.