Allegri esce allo scoperto: ecco che succederà

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:53

Massimiliano Allegri, confermato e blindato da Elkann, torna a parlare nel delicato momento della Juventus. Le dichiarazioni del tecnico

“Gestire momenti di negatività, com’è successo quest’anno all’inizio: è importante farlo con grande lucidità, rimanendo un po’ staccati da quello che possono essere coinvolgimenti emozionali”.

Allegri scuote la Juve: nuovo annuncio del tecnico
Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus © LaPresse

Dopo la conferma e le importanti parole spese da John Elkann, Massimiliano Allegri è tornato a parlare anche della sua Juve. Lo ha fatto in un incontro in streaming con l’Università politecnica delle Marche, da docente del seminario “Team working e comunicazione delle vittorie e delle sconfitte” del Corso di perfezionamento in “Comunicare il cancro, la medicina e la salute”. Questo il messaggio del tecnico bianconero: “All’interno di un team siamo in tantissimi ed è normale ci possano essere paure. Da noi sono 100 persone: la squadra, massaggiatori, magazzinieri fisioterapisti . L’aspetto psicologico nel rasserenare e dare serenità è molto importante, questo sicuramente spetta ai responsabili. La sconfitta va gestita: è normale che quando esci dalla partita e perdi, in quel momento hai momenti di rabbia. Infatti dico sempre che bisogna stare solamente zitti, in silenzio, far passare un po’ di ore e poi lavorarci e ragionare su quelle cose che avevamo sbagliato e la sconfitta è una cosa che va trasformata in un’opportunità per cercare di ritornare a vincere”.

Juventus, il messaggio di Massimiliano Allegri

Allegri scuote la Juve: nuovo annuncio del tecnico
Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus © LaPresse

“Sarà banale, nella vita non si può sempre perdere, ma non si può neanche sempre vincere. – ha concluso l’allenatore bianconero – Quindi bisogna essere pronti, soprattutto quando le cose vanno bene a prepararsi a quello che sarà il momento della sconfitta. Se uno si prepara psicologicamente. È normale che nel momento la sconfitta lo gestisce in un modo diverso. Ogni tanto si può anche prevedere e quindi ancora più facile da gestire”. Massimiliano Allegri, dopo la sosta per il Mondiale, sarà chiamato a ricompattare la sua Juventus nel difficile momento societario. L’obiettivo non cambia: nel mirino c’è il Napoli di Luciano Spalletti e lo Scudetto.