Il tecnico getta la spugna: UFFICIALE, si è dimesso

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:23

Il tecnico non ha resistito oltre ed ha annunciato le sue dimissioni: non sarà più lui a guidare la squadra

Roberto Martinez non è più l’allenatore del Belgio. Dopo l’eliminazione dai Mondiali, con il pareggio con la Croazia che non è bastato per far finire i Diavoli Rossi ai primi due posti del girone, il commissario tecnico ha annunciato le sue dimissioni.

Belgio, Martinez si è dimesso
Pallone Mondiali © LaPresse

Lo ha fatto subito e lo ha confermato la Federcalcio belga: “Roberto Martinez ha annunciato che lascerà la panchina dei Diavoli Rossi. La decisione era già stata presa prima dell’inizio del torneo”. Martinez è alla guida del Belgio da ormai 6 anni: arrivato nel 2016, aveva portato la Nazionale al terzo posto al Mondiale 2018, mentre agli Europei 2022 lo stop è arrivato ai quarti per mano dell’Italia di Mancini. Quarto posto alla Nations League, eliminato dalla Spagna in semifinale e quindi battuto dall’Italia nella finalina per il terzo e quarto posto. Quindi il fallimento in Qatar che chiude di fatto un’epoca visto che molti dei calciatori presenti oggi i campo chiuderanno la loro esperienza in Nazionale.

Belgio, si dimette Martinez

Il commissario tecnico, parlando in conferenza stampa, ha affermato: “Dico addio alla nazionale belga: è una decisione che porta molte emozioni”. Martinez ha continuato: “Lasciamo il Mondiale a testa alta. Oggi siamo stati di nuovo noi stessi. Abbiamo creato tanto e non ho nessun rimpianto. Vincere non è mai facile. Con il Canada abbiamo vinto giocando non da noi, con il Marocco la sconfitta è stata meritata”. Resta ora da capire chi prenderà il suo posto alla guida del Belgio per i prossimi anni.