Arbitro, Var, Szczesny: Polonia-Arabia Saudita, succede di tutto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:00

Il direttore di gara lascia proseguire poi tocca al VAR ed è rigore: Polonia-Arabia Saudita scatena il caos

E’ un match fondamentale per la Polonia che, dopo il pareggio contro il Messico, non può commettere altri passi falsi contro l’Arabia Saudita, protagonista con la vittoria a sorpresa contro l’Argentina.

Szczesny protagonista in Polonia-Arabia Saudita
Szczesny © LaPresse

La Nazionale biancorossa è riuscita ad andare in vantaggio grazie al napoletano Zielinski ma non è la rete del 20 azzurro ad aver acceso il match. Dopo pochi minuti dal vantaggio, infatti, è l’arbitro e la Var a prendersi la scena. Contatto in area polacca tra Bielik e Al Shehri con il direttore di gara che lascia proseguire. La Var però vede un tocco (dalle immagini sembra davvero leggero) e richiama l’arbitro che dopo la revisione sul campo decreta il calcio di rigore a favore dei sauditi. Ed è qui che entra in scena il portiere della Juventus Szczesny.

Polonia-Arabia Saudita, Szczesny protagonista

Dagli undici metri si presenta Al Dawsari, protagonista dell’impresa contro l’Argentina con un gol. Il calciatore saudita però si fa intercettare il pallone dall’estremo difensore juventino che indovina il lato e respinge la conclusione. Szczesny poi è ancora più bravo sulla successiva ribattuta di Al Burayk, completando l’opera con un altro importante salvataggio.

Due parate che hanno consentito alla Polonia di finire il primo tempo sull’1-0 nonostante i dieci minuti di recupero. Ora toccherà a Lewandowski e compagni completare la missione, tenendo a debita distanza l’Arabia Saudita e provando a portare a casa una vittoria che potrebbe risultare decisiva per il passaggio agli ottavi di finale.