La Juve vuole anticipare Conte: 50 milioni per far felice Allegri

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:07

La Juventus guarda con attenzione il Mondiale alla ricerca di potenziali rinforzi per Massimiliano Allegri. Obiettivo da 50 milioni di euro: ma c’è la concorrenza di Tottenham e Chelsea

Gli occhi sul Mondiale da parte della Juventus, come del resto delle altre big della Serie A. Il club bianconero cerca principalmente un laterale destro per la sessione di gennaio, ma scruta l’orizzonte per nuovi rinforzi al centro della difesa nello scacchiere di Massimiliano Allegri.

Calciomercato Juventus, le mosse in difesa
Dirigenza Juve ©LaPresse

Bonucci è nella fase calante della carriera, con il capitano bianconero che in diverse occasioni è stato escluso dall’undici titolare (anche in partite di una certa importanza, vedi il Derby d’Italia contro l’Inter) dal tecnico bianconero. Per l’esperto difensore è scattata l’opzione di rinnovo fino al 2024, però la dirigenza della Continassa punta a svecchiare il reparto e ha messo nel mirino alcuni profili giovani per puntellare la linea arretrata.

Oltre a Ndicka, seguito già la scorsa estate come raccontatovi da Calciomercato.it e in scadenza di contratto il prossimo giugno con l’Eintracht Francoforte, Cherubini e Arrivabene sondano il terreno per Josko Gvardiol, prospetto classe 2002 ma già con una discreta esperienza in campo internazionale. Il centrale del Lipsia esordirà domani in Qatar con la maglia della Croazia nella sfida contro il Marocco, anche se la concorrenza non manca per l’ex Dinamo Zagabria visto che il giocatore è seguito dal Tottenham della coppia Conte-Paratici e dal Chelsea in Premier League. E il prezzo non è così accessibile: il club di Bundesliga non lo valuterebbe meno di 50 milioni di euro come scrive ‘Tuttosport’.

Calciomercato Juventus, da Gvardiol a Ndicka: cercasi rinforzi in difesa

Calciomercato, la Juventus su Gvardiol
Gvardiol, classe 2002 ©LaPresse

A Gvardiol e Ndicka si aggiunge il serbo Pavlovic, compagno di nazionale dei bianconeri Vlahovic e Kostic, che non avendo passaporto comunitario potrebbe sbarcare solo a fine stagione a Torino. Anche per il serbo però la trattativa non si preannuncia facile, considerando il lungo contratto fino al 2027 e la volontà del Salisburgo di sfruttare la vetrina Mondiale per cederlo nel caso al miglior offerente. A queste condizioni sarebbe Ndicka il profilo maggiormente alla portata della Juventus, che sfrutterebbe i buoni uffici con l’Entracht dopo l’affare Kostic e il prestito al sodalizio di Francoforte di Pellegrini. In Serie A, infine, la dirigenza della Continassa conserva i radar accessi su Kiwior – rivelazione dello Spezia – e il fiorentina Igor.